Aeroporto, Chicago, Covid-19, Fps

Aeroporto, Chicago

Chicago, un uomo vive per tre mesi in aeroporto per paura del Covid

Chicago, un uomo vive per tre mesi in aeroporto per paura del Covid

18/01/2021 17.12.00

Chicago , un uomo vive per tre mesi in aeroporto per paura del Covid

Leggi su Sky TG24 l'articolo Chicago , un uomo vive per tre mesi in aeroporto per paura del Covid

18 gen 2021 - 14:09Come nel film "The Terminal", Aditya Singh, 36 anni, ha trascorso un lungo periodo in un'area protetta di O'Hare. Nessuno se ne è accorto fino a sabato, quando la polizia lo ha identificato e arrestato: interrogato, ha spiegato di non poter volare per timore del virus

'La Chiesa dovrebbe abbracciare i gay, invece non li vuole liberi. E ora Francesco sembra un po' Pio IX' Il Fatto di Domani del 22 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Europei 2021, Juve e Barcellona per le differenze: loghi arcobaleno

Condividi:La polizia ha arrestato un uomo che ha vissuto per tre mesi in un'area protetta dell'aeroporto internazionale di Chicago-O'Hare: una storia che riporta alla mente il film “The Terminal”, con Tom Hanks. Aditya Singh, 36 anni, ha affermato di avere troppa paura di volare a causa del Covid. Ora è accusato del reato di violazione di area riservata e furto.

L’arresto di sabatoNel primo pomeriggio di sabato, due dipendenti della United Airlines si sono avvicinati a Singh e gli hanno chiesto di identificarsi. L'uomo ha abbassato la mascherina e ha mostrato un badge identificativo che portava al collo. Il badge in realtà apparteneva a un responsabile che ne aveva denunciato la scomparsa il 26 ottobre. Così i dipendenti hanno chiamato il 911 e la polizia lo ha arrestato attorno alle 11:10 di sabato. Singh ha spiegato di aver trovato il badge in aeroporto e che, in questi tre mesi, i passeggeri lo hanno aiutato offrendogli del cibo. headtopics.com

Il processoDomenica, in tribunale, il pubblico ministero ha spiegato che Aditya Singh è arrivato a O'Hare il 19 ottobre con un volo proveniente da Los Angeles. Da allora presumibilmente ha vissuto nella zona di sicurezza dell'aeroporto senza essere scoperto. Il giudice della contea di Cook, Susana Ortiz, ha reagito incredula: “Quindi, se ho capito bene, mi sta dicendo che una persona non autorizzata ha vissuto in un’area considerata sicura del terminal dell'aeroporto O'Hare dal 19 ottobre 2020 al 16 gennaio 2021 e non è mai stato rilevato?”. Singh vive nel sobborgo di Orange a Los Angeles con alcuni coinquilini e non ha precedenti penali. Al momento è disoccupato. Non è chiaro cosa lo abbia portato a Chicago. Il giudice Ortiz gli ha impedito di mettere di nuovo piede in aeroporto in attesa della cauzione per il rilascio. La prossima udienza si terrà il 27 gennaio.

Leggi di più: Sky tg24 »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Proprio come in the terminal.. Tutta colpa.del covid Allarme rientrato, la Krakhozia ha fatto l’accordo con la Russia per la distribuzione del vaccino Sputnik. Ditegli che può rientrare per favore Ahahah che covidiota!!! sperava in Catherine Zeta Jones Chiamategli uno psichiatra.

Covid: L'Aifa ha approvato il vaccino anti-Covid AstraZeneca - Salute & Benessere

Mille morti in provincia e vaccini in ritardo, il Covid continua a far paura«Ciao dottore, ti avevo scelto come medico di base con quella curiosità che fa parte del mio lavoro: il primo medico di colore a Bra, chissà come sarà? Ho capito presto che eri il medico perfetto per me e poco c'entrava il colore della pelle o il fascino per l'esotico: ... FANCULO BUFFONI

Inghilterra, la paura del Covid fa decollare i risparmi a quota 142 miliardiE’ probabile che la crescita aumenti. Quando il denaro verrà speso, l’economia del Paese tornerà ai livelli precedenti alla pandemia

Casini e il suo mese con il Covid: «Bisogna avere il senso della paura»Il senatore di Per le autonomie è finalmente negativo, dopo oltre un mese dal contagio. «Ci sono molti che non prendono sul serio questo Covid. Non è una bolla mediatica, è una cosa seria» Ancora? Ma chissene frega? Un parassita che racconta un virus. Altro fortunato colpito dalla variante radical chic pop del Covid che seleziona accuratamente i politici e i figuranti del mainstream esordendo con 3 colpi di tosse 4 starnuti e litania annessa per guarire definitivamente e rapidamente. Sempre rigorosamente rendicontato dai media

Ecco perché in Italia la mortalità Covid mette più paura che altroveAnni di tagli alla medicina territoriale e l’errore di considerare la malattie infettive un «problema superato». L’analisi dell’infettivologo Cauda (Gemelli) e dell’economista della sanità Moscone (Ca’ Foscari). I casi Lombardia e Rsa Solita disinformazione contro la Lombardia siete uno schifo, vi auguro ogni male e poi mi raccomando non venite a curarvi in Lombardia si muore perché mancava un protocollo pandemico e perché i protocolli di cura sono sbagliati e si continua con paracetamolo e vigile attesa siete delle zecche la paura la diffondete voi zecche