Brugnaro, Venezia

Chi è Brugnaro, il sindaco imprenditore di Venezia pronto a fondare un nuovo partito centrista

Chi è #Brugnaro, il sindaco imprenditore di #Venezia pronto a fondare un nuovo #partito centrista:

26/05/2021 12.22.00
Brugnaro, Venezia, Partito

Chi è Brugnaro , il sindaco imprenditore di Venezia pronto a fondare un nuovo partito centrista:

Potrebbe essere il giorno della verità per Brugnaro e il lancio della suo progetto politico “Coraggio Italia”, con il coinvolgimento di “Cambiamo”, il movimento fondato dal presidente della regione Liguria Giovanni Toti

Lo scontro a distanza con Sir Elton John sui libri genderNell’agosto del 2015 Brugnaro decide di bandire dalle scuole 49 libri (alla fine saranno due) che hanno come protagonisti coppie dello stesso sesso. La decisione viene criticata da Sir Elton John, che affida ai social le sue critiche. «Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, sembra estremamente sciocco - osserva la rockstar -. Ha stupidamente scelto di politicizzare libri per bambini, vietando i titoli con famiglie omosessuali. Così, invece di favorire l'inclusione, favorisce l'ignoranza. La bella Venezia sta senza dubbio affondando, ma non tanto rapidamente quanto il cafone bigotto Brugnaro». Lui replica. «Caro ricco #EltonJohn - scrive su twitter - Lei che ama così tanto la mia #Città, oltre a comprarsi una casa, quali risorse ha mai offerto per salvare #Venezia?». Poi rincara: «Caro #EltonJohn & compari vari. La sfido a donare risorse vere per salvare #Venezia. Passiamo ai fatti, fora i schei #EltonJohn!»

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Euro 2020: Italia-Galles 1-0, azzurri primi nel girone A. LIVE Covid Napoli, festa in terrazza senza mascherina: 96 sanzioni

Contrario all’ipotesi di uno scalo in mare per le grandi naviContrario alle grandi navi da crociera a San Marco e lungo il Canale della Giudecca, ma contrario anche al progetto di un nuovo grande terminal in mare per portare definitivamente fuori quei giganti dalla laguna, prima che la pandemia

coronavirusbloccasse del tutto il turismo - e quindi le crociere a Venezia - il 20 luglio 2019, giorno della festa del Redentore Brugnaro mette in evidenza che le grandi navi possono evitare il passaggio nel bacino di San Marco, senza scavare nuovi canali. Sale a bordo di un “grattacielo del mare”, mostra con video e cronache sui social che i “giganti del mare” possono percorrere il Canale dei Petroli, entrando dalla bocca di porto di Malamocco, quindi entrare nel canale Nord di Marghera e qui attraccare. Uno “show” per dimostrare al ministro delle Infrastrutture di allora, il grillino Danilo Toninelli, che escludeva l’ipotesi Marghera nel timore di un rischio Seveso per il passaggio in zona industriale, che una soluzione c’è. «Vedete?», osserva Brugnaro dalla tolda di comando della nave. «Non c'è nessun problema. E non si incrociano affatto le petroliere...». headtopics.com

Leggi ancheMose di Venezia, allarme nelle imprese: «Il consorzio non sta pagando»L’investitura di Berlusconi, ora lo strappoDopo aver proposto la sua soluzione a quella che è una questione “storica” per i veneziani, ovvero le grandi Navi in navigazione a poche miglia di una città alle prese con la minaccia dell’acqua alta, per Brugnaro si delinea ora una nuova sfida, tutta politica. Creare un nuovo soggetto politico portando con sé parlamentari di Forza Italia. Verrà costituito un Comitato di promotori che nei prossimi 90 giorni dovrà riunirsi e confrontarsi per valutare se ci sono le condizioni per creare quello che definiscono un nuovo “grande partito liberale” di centro. Di fatto, sarebbe il primo passo concreto verso un partito di centro che raccoglierebbe soprattutto pezzi della creatura di Berlusconi - l’iniziativa sarebbe stata accolta con una fortissima irritazione da parte del Cavaliere - ma anche ex M5S alla ricerca di un tetto moderato sotto il quale trovare rifugio. Sono passati due anni da quando il Cavaliere, in occasione di una visita a Venezia, alla domanda se il primo cittadino della città lagunare potesse essere il suo successore, rispondeva: «Me lo auguro, perché è un imprenditore, è il sindaco di una città bellissima come Venezia, ed è un uomo di sport che ha portato la sua squadra di basket, la Reyer, ai vertici». Ora il delfino è pronto allo strappo. Dopo Gianfranco Fini e Angelino Alfano, si preannuncia un nuovo addio per Berlusconi. Un copione già visto. Ma il finale è ancora da scrivere.

Leggi di più: IlSole24ORE »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Sara un partito interinale? Un personaggio di buon senso come pochi. Imprenditore con i schei. Frega nulla a nessuno...personaggio sconosciuto e tale rimarrà! PERCHÉ no...? Con tutti sti partiti che ci dobbiamo fare? L'acqua Paola? Tutti a raccattare soldi e false speranze