Che elogio di Pjanic ad Allegri: 'Il migliore. Mi ha fatto vedere il calcio in un modo diverso' - TUTTOmercatoWEB.com

21/01/2022 01.16.00

Che elogio di Pjanic ad Allegri: 'Il migliore. Mi ha fatto vedere il calcio in un modo diverso'

Miralem Pjanic, Massimiliano Allegri

Che elogio di Pjanic ad Allegri: 'Il migliore. Mi ha fatto vedere il calcio in un modo diverso'

Miralem Pjanic , centrocampista oggi al Besiktas, è tornato a parlare di Juventus durante un'intervista su Twitter riportata da Tuttosport:.

Twitterriportata daTuttosport:"Allegri è il miglior allenatore che abbia mai avuto. Ho fatto degli enormi passi avanti con lui. Mi ha reso un giocatore più forte, mostrandomi come vedere il calcio in un altro modo. Ci capivamo alla perfezione. I tre anni con lui sono stati anni fantastici. Abbiamo vinto tutto con la Juve, raggiungendo anche la finale di Champions League. Anche se non siamo riusciti a vincerla, arrivare in finale giocando partite memorabili, vincere il campionato di Serie A, la Coppa Italia e la Supercoppa è stato pazzesco. Eravamo una grande squadra con un grande allenatore.

Leggi di più: TUTTOmercatoWEB »

Ebola, The Outbreak - InsideOver

Da agosto 2018, nel nord est della Repubblica democratica del Congo, è in corso un’epidemia di ebola, la seconda epidemia più letale della storia e la Leggi di più >>

Agnelli glielo aveva promesso ad agosto. Quando è andato altrove Allegri si è incazzato. Ma quanto gli leccate il culo alla giuve? Vergognatevi

Pjanic: 'Allegri è il miglior tecnico che abbia mai avuto'Il centrocampista bosniaco è tornato a parlare di Juve e non solo in un'intervista andata in onda su Twitter Figurati gli altri

Pjanic elogia Allegri: 'Il migliore che abbia mai avuto'In un'intervista su Twitter, il centrocampista bosniaco ex Juve ha parlato della sua esperienza con il tecnico

Che cos'è Wordle, il puzzle game del momento (che non ha un app ufficiale)Ideato per svago, conta due milioni di giocatori e spopola sui social. Ecco come funziona e dove trovarlo

Mai un delfino per il Cav, l’uomo che punta al Quirinale: più re che kingmakerPiù che un delfino direi un merluzzo o tutt'al più un tonno🐟🐟🐟 Con tutti i malanni che ha....... non partecipa nemmeno alle udienze ..,

Garrincha, 'Il Passero' che incantò il Mondo e morì solo e in povertàAla destra più forte della storia, Garrincha era la stella del Botafogo e vinse due Mondiali con il Brasile. Morì solo e in povertà a 49 anni.

Si prova ad accantonare il piano A con un piano B che aprirà il piano CIl Cav ragiona sul ritiro, ma è ancora in campo. Salvini cerca sponde per passare ad un altro nome di centrodestra. Ma prima o poi si inizierà a … Famo tutto L’alfabeto ..sia mai La Casellati No. Il mio sogno per il Quirinale sarebbe Emma Bonino, ma le scelte più funzionali e percorribili del centrodestra sarebbero o Maria Elisabetta Alberti Casellati oppure Franco Frattini e credo BERLUSCONI CANDIDERÀ GIANNI LETTA, CHE POTREBBE TROVARE L'UNANIMITÀ DI TUTTO IL PARLAMENTO!

, centrocampista oggi al Besiktas, è tornato a parlare di Juventus durante un'intervista su Twitter riportata da Tuttosport :"Allegri è il miglior allenatore che abbia mai avuto.Juve, Ramsey guarito dal Covid-19 Il rispetto e le lingue straniere In conclusione, Pjanic ha spiegato di come ritenga una questione di rispetto imparare le lingue dei paesi in cui si va a giocare:" Per essere un grande calciatore devi essere anche una grande persona..Un semplice ma appassionante puzzle game lanciato lo scorso novembre solo come versione web, cioè di fatto come un sito internet o per meglio dire web app comodamente giocabile su smartphone , dallo sviluppatore gallese Wardle, che abita a New York.

Ho fatto degli enormi passi avanti con lui. Mi ha reso un giocatore più forte, mostrandomi come vedere il calcio in un altro modo. Parlo molte lingue perchè credo sia una forma di rispetto verso un paese. Ci capivamo alla perfezione. Ho fatto degli enormi passi avanti con lui. I tre anni con lui sono stati anni fantastici. È una questione di rispetto, posso essere un grande calciatore, posso essere riconosciuto per strada dai tifosi ma sono una persona come tutti. Abbiamo vinto tutto con la Juve, raggiungendo anche la finale di Champions League. Per giocarci in velocità e con soddisfazione serve almeno una discreta conoscenza dell’inglese , per non incastrarsi dopo pochi tentativi.

Anche se non siamo riusciti a vincerla, arrivare in finale giocando partite memorabili, vincere il campionato di Serie A, la Coppa Italia e la Supercoppa è stato pazzesco. Nella vita la cosa più importante è avere rispetto per le persone che ti rispettano ". I tre anni con lui sono stati anni fantastici. Eravamo una grande squadra con un grande allenatore. Luis Enrique? Lui è stato quello che mi ha voluto a tutti i costi in Italia. Vedevo in lui qualcosa di speciale. Anche se sfortunatamente abbiamo lavorato insieme solo una stagione, è stato un grande anno. Il successo viene dal fascino di dover indovinare una singola parola al giorno e dalla spiccata somiglianza del gioco con una grande quantità di altri giochi enigmistici o linguistici , di show televisivi (come lo storico Lingo negli Stati Uniti o anche la nostra Reazione a catena , per esempio) che rendono il funzionamento familiare e intuitivo.

Anche Sarri e Spalletti sono due grandissimi allenatori". Articoli correlati .