Caterina e la furia del compagno: «Se esce dal carcere mi ucciderà»

Caterina e la furia del compagno: «Voleva salire in casa, ho paura: se esce dal carcere mi ucci...

13/03/2021 11.24.00

Caterina e la furia del compagno: «Voleva salire in casa, ho paura: se esce dal carcere mi ucci...

Napoli, la fuga dopo 25 anni di violenze. In un video lui cerca di entrare dalla finestra. «Siamo vive per miracolo. Ho bisogno di cambiare città, casa, lavoro, ho bisogno che i bambini crescano sereni»

il casoCaterina Stellato denuncia il compagno nel video: «Voleva salire in casa, se esce dal carcere mi ucciderà»StampaEmailGiusi FasanoDopo 24 ore di botte gli ha preparato un caffè, gli ha sorriso e si è vestita per andare al lavoro. Ha guardato i suoi figli con l’angoscia nel cuore ed è uscita. Era l’ultimo giorno della sua prigionia. Caterina ha preso la bicicletta, ha girato l’angolo e ha cominciato a piangere, a telefonare, a chiedere aiuto. Stava scappando dal suo compagno e l’unico modo, l’unico momento per farlo era allontanarsi così come stava facendo, fingendo che fosse un giorno come un altro e uscendo dalla vita di quell’uomo senza nemmeno un cambio, una borsa, senza soldi.

Hakimi verso il Chelsea, scelta la contropartita tecnica VIDEO. Lukaku commosso durante l'omaggio a Eriksen - Sky Sport Recovery: incontro Draghi-von der Leyen negli Studi di Cinecittà - Europa

Il rischio per salvare i suoi figliEra il 23 novembre del 2020. Quel giorno Caterina Stellato, 40 anni, ha capito che doveva salvare se stessa per poter salvare anche i suoi figli da lui. «Lasciarli nelle sue mani è stata una scelta difficilissima, mi sono sentita lacerare l’anima» racconta. Ma a loro lui non aveva mai fatto del male, era lei il suo bersaglio fisso. Erano per lei i pugni, i ceffoni, i calci, i capelli strappati a forza di trascinarla e gli insulti irripetibili, e guai a provare a reagire.

L’affido dei figli e il divieto di avvicinamentoCaterina è fuggita e poi ha pianto giorno e notte per settimane finché un giudice le ha ridato i bambini (il 30 dicembre) e ha deciso che lui non meritava i loro sorrisi nemmeno una tantum: affido esclusivo a lei e divieto di avvicinamento alla casa dove si erano tutti trasferiti. headtopics.com

Il progetto di ucciderlaMa per uno come Antimo Carrera l’ordine di un giudice è più o meno carta straccia. Così, dopo aver imposto a Caterina 25 anni di violenza indicibile, spesso consumata davanti ai loro tre bambini, ha stabilito che avrebbe continuato sulla stessa strada, giudice o non giudice. Come osava lei tenergli testa e addirittura non fargli vedere più i suoi figli? Meritava di essere ammazzata e lui l’avrebbe ammazzata: questo era il suo piano.

Le immaginiNel video che l’altra sera è stato mandato in onda daChi l’ha visto?lo si vede all’opera nell’arte, diciamo così, della rabbia incontenibile. Le immagini — girate da una telecamera che Caterina ha piazzato dopo le tre incursioni precedenti — sono del 10 febbraio. Arrivano come un pugno, potenti. Perché ogni azione, ogni espressione del viso di quell’uomo è livore puro, violenza senza rimedio.

Il tentativo di intrusioneSiamo in provincia di Napoli. Lui arriva sotto casa di lei (che è andata a vivere con i bimbi dai suoi genitori), tenta di scalare un tubo per arrivare alla finestra del primo piano, cade, ci riprova, ricade, si aiuta con un tavolino che trova in cortile ma ripiomba giù una terza volta. E allora urla, vomita parolacce sotto la pioggia mentre dentro Caterina e sua madre chiamano la polizia. Come ultimo gesto prima della resa lui rompe la telecamera. Poi se ne va, finalmente, prima dell’arrivo dei poliziotti (sarà poi arrestato).

«Mi vuole morta»«Siamo state fortunate perché pioveva», racconta Caterina, «sennò non sarebbe scivolato e sarebbe arrivato alla finestra. Siamo vive per miracolo. Mi vuole morta e quando uscirà dal carcere verrà a cercarmi. Ho bisogno di cambiare città, casa, lavoro. Ho bisogno che lui non mi trovi mai e che i bambini crescano sereni. L’ho conosciuto che avevo 15 anni e ho sopportato di tutto per 25 anni in un crescendo di violenze. Mettevo le mani sulla testa per parare i pugni e aspettavo che finisse, ma prima o poi mi avrebbe dato il pugno mortale». headtopics.com

Dopo Putin ora Biden vuole parlare con Xi - Mondo Eriksen operato a Copenaghen, impiantato il defibrillatore: sabato sarà dimesso - Tgcom24 Salvini da Draghi per parlare di stato di emergenza e mascherine

Violento ma con assegno di invaliditàDopo il suo appello aChi l’ha visto?sono arrivate centinaia di email che offrivano aiuto e lei ci spera: «Magari fra tutte c’è la soluzione giusta». Intanto per lui è fissata un’udienza il prossimo 27 aprile e i guai con la giustizia non sono legati soltanto a Caterina. Lo stesso giorno del video aveva picchiato brutalmente uno zio di lei incontrato per strada, un altro giorno in Comune aveva sfasciato l’ufficio degli assistenti sociali, in passato aveva alzato le mani su un avvocato. L’abitudine di fare ricorso alla violenza. Con determinazione, costanza e impegno fisico. E sì che incassa un assegno di invalidità e va dicendo di non poter lavorare per problemi a un braccio che lo rendono disabile. Non si direbbe mentre «scala» il tubo minacciando Caterina.

13 marzo 2021 (modifica il 13 marzo 2021 | 09:34)© RIPRODUZIONE RISERVATAGli articoli più lettiRossella Placati22 febbraio | Bondeno (FE) | 51 anniuccisa con un oggetto contundente e accoltellataRaccontate le storie che state vivendo Leggi di più: Corriere della Sera »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

E se questa bestia riuscisse nuovamente a lasciare davanti alla porta 'l'ennesimo paio di scarpette rosse', vorrà dire che la giustizia non ha rispetto per la vita e quindi avremo fallito tutti.Povera donna spero che qualche persona per bene le dia un po' di meritata tranquillità Ma i veri colpevoli di questi misfatti, andateli a cercere nelle loro famiglie di questi assassini, specialmente addebitando le loro azioni in modo oggettivo alle loro madri che, evidentemente, non hanno saputo educarli al pieno rispetto della persona e specialmente delle donne

questi uomini violenti ed assassini che se la prendono contro le donne innocenti e spesso indifese sono da condannare certamente senza se e senza ma. Ascoltate l’intervista a Chi l’ha visto chilhavisto e osservate lo sguardo ‘nobile’ di Caterina. Spero che qualcuno possa aiutare lei e i suoi bimbi. L’ex? Beh, scusate: individui del genere non recupereranno MAI. Prigione? SÌ per sempre e contrappasso.

⚠️ In ITALIA sarà una strage, il Covid uccide infettando il cervello di CAZZATE!!!! ⚠️Pericolo.. ⚠️Pericolo.. Non uscite di casa, il Covid Pitbull, MORDE e ti infetta di CAZZATE CAZZATE CAZZATE.🤨😂🤣😂🤣 Covidioti, costruite un BUNKER e nascondetevi. Sono CAZZI!!! ☠️☠️☠️

Professionisti esclusi dalla sospensione se non sono organizzati in forma societariaLa solita pagliacciata che favorisce gli evasori

Salvini: «Dopo Pasqua giusto riaprire in sicurezza se la situazione è sotto controllo»Il leader della Lega, dopo il botta e risposta a distanza ieri con Draghi, torna a schierarsi contro le chiusure. E in un post su Facebook aggiunge: «È necessario correre con i vaccini. Il sostegno più importante è tornare al lavoro» ancora salvini? chi è... Ha gia cambiato idea 😅 Come dire 'Se mi passa la gastroenterite ricomincerò a mangiare come prima'...che logica incredibile, che filosofo, che imbecille patentato!

Chissà se a Meghan sarebbe piaciuto un ruolo nel 'suo' telefilmUn progetto televisivo su cui Meghan Markle non ha alcun controllo: 'Escaping the Palace' racconterà gli eventi che hanno portato al divorzio dalla corte

Longo: “Mustacchio non ha ancora i 90’ nelle gambe, non so ancora se farlo giocare dall’inizio”Il mister dei grigi ha un dubbio alla vigilia dell’incontro con la Lucchese

Vaccino a Scanzi, il dirigente: «Tutto regolare, ma se tornassi indietro temporeggerei»Evaristo Giglio, direttore Azienda Usl Toscana Sud Est: «Se dovessi tornare indietro temporeggerei ancora prima di fare il vaccino a Scanzi ma la procedura è... Scanziti Toscana regione governata da poveri imbecilli 🤷‍♂️ Bene bravo sette più !!! Cosi buttiamo la dose che è meglio... Ma proprio nessuno pensa che ce l'abbiamo qualcosa di meglio e di più immediato del vaccino ? Mandiamo i medici a curare i pazienti a casa ai primi sintomi ed abroghiamo quella VIGLIACCATA della VIGILE ATTESA ...