Blacklivesmatter

Blacklivesmatter

Caso George Floyd: l’indignazione di Meghan e Harry e di William e Kate

Mentre le proteste si diffondono nel mondo, le organizzazione che fanno capi ai duchi del Sussex e di Cambridge prendono posizione a favore di #BlackLivesMatter

04/06/2020 15.01.00

'Appartengo a due razze diverse… e a volte mi sono sentita come una mosca sul muro': il sostegno di Meghan e dei principi british a BlackLivesMatter Blklivesmatter

Mentre le proteste si diffondono nel mondo, le organizzazione che fanno capi ai duchi del Sussex e di Cambridge prendono posizione a favore di #BlackLivesMatter

Caso George Floyd: la posizione dei principi e delle loro mogli“Appartengo a due razze diverse… e a volte mi sono sentita come una mosca sul muro”. Lo dissenel 2012 durante una campagna per l'organizzazioneErase the Hate. E ora, mentre le proteste per il caso George Floyd - ucciso il 25 maggio dall'ufficiale di polizia di Minneapolis, Derek Chauvin - si estendono a tutto il mondo, da lei e dal duca del Sussex, il principe Harry, così come da William e Kate, si sono subito levate voci di sostegno alle organizzazioni in prima linea in questa battaglia contro il razzismo, Black Lives Matter in primis.

Migrante di 27 anni muore nel Brindisino: tornava da una giornata di lavoro nei campi Pd, Letta: ' Mai più al governo con Salvini e la Lega' Giuliani sospeso dall’esercizio professione legale a New York

Cominciamo dalQueen's Commonwealth Trust, di cui la regina Elisabetta è patrona, il principe Harry è presidente e Meghan Markle vicepresidente: lunedì il QCT, che è stato istituito per "sostenere, finanziare e collegare i giovani leader che stanno lavorando duramente per cambiare il mondo, ha rilasciato una dichiarazione su Twitter.

"I giovani sono voci vitali nella lotta contro l'ingiustizia e il razzismo in tutto il mondo. Come comunità globale di giovani leader, stiamo insieme alla ricerca dell'equità e di una via migliore"#BlackLivesMatter"È stata inoltre allegata una foto con una citazione di Martin Luther King Jr., che recita: "L'ingiustizia ovunque è una minaccia alla giustizia ovunque". headtopics.com

Leggi di più: Vogue Italia »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Meghan Markle rompe il silenzio in un video: «La vita di George Floyd contava» - VanityFair.itLa duchessa del Sussex in un video messaggio, destinato agli studenti del suo ex liceo, dice la sua sulla brutale morte del 46enne afroamericano: «È devastante, e non si può tacere». E ai 18enni di oggi ricorda che «la differenza la si fa votando»

Gianna, la figlia di George Floyd: «Papà ha cambiato il mondo» - VanityFair.itLa bambina di sei anni in un video condiviso dall'ex giocatore Nba Stephen Jackson. «Mi manca, giocavamo sempre insieme», ha detto a «Good Morning America», mentre la madre, Roxie Washington, ha aggiunto: «Voglio giustizia per George perché era buono»

George Floyd, Jamie Foxx arringa la piazzaLeggi su Sky TG24 l'articolo George Floyd, Jamie Foxx arringa la piazza Dilinquente DEM, la vergogna dell'umanità!

Proteste per George Floyd, poliziotto in pensione ucciso a St. LouisLeggi su Sky TG24 l'articolo Proteste per la morte di George Floyd, un poliziotto in pensione ucciso a St. Louis MSMIsTheEnemyOfThePeople Titolo leggermente sbagliato eh? Scusate ma non sono riuscito a capire se la sua vita contava o meno: che hashtag devo mettere nel caso? Suggerimenti?

George Floyd, Jane Fonda critica le politiche e le star lanciano l'hashtag #blackouttuesdayLo ha detto l'attrice intervistata dalla BBC. Le altre celebrities americane continuano intanto a protestare con lo slogan blackouttuesday

Morte George Floyd, proteste Usa: taser contro studenti, arrestati 6 poliziotti di AtlantaQuesto video è stato girato ad Atlanta, Stati Uniti, il 30 maggio scorso, durante le proteste per la morte di George Floyd. Degli agenti di polizia usano i taser contro gli studenti universitari Messiah Young e Taniyah Pilgrim. I due ragazzi sono seduti in un'auto e sono disarmati. Vengono trascinati con la forza fuori dalla vettura mentre urlano e chiedono ai poliziotti di fermarsi. 'Ci sentivamo come se dovessimo morire in quella macchina', ha detto Pilgrim il giorno dopo l'accaduto in una conferenza stampa. I sei agenti sono stati arrestati.