Cartelle e avvisi, in 'Gazzetta' il mini rinvio

Cartelle e avvisi, in 'Gazzetta' il mini rinvio

18/01/2021 18.14.00

Cartelle e avvisi, in 'Gazzetta' il mini rinvio

Ulteriore differimento al 31 gennaio per la ripresa di notifiche di cartelle e accertamenti. Ma arriva anche uno slittamento di un mese per gli adempimenti della digital tax

Il testo prevede l'ulterioredifferimento, dal 31 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021, dei termini previsti per la notifica degli atti di accertamento, di contestazione, di irrogazione delle sanzioni, di recupero dei crediti di imposta, di liquidazione e di rettifica e liquidazione, nonché degli altri atti tributari elencati dall'articolo 157 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34.

Gli azzurri hanno deciso: mai più divisi, tutti inginocchiati o tutti in piedi. Giovedì la scelta Gabriele Paolini in carcere: la condanna definitiva a 8 anni da scontare nella casa circondariale di Rieti Ddl Zan, Draghi : 'Il nostro è uno Stato laico, il parlamento è libero'

Inoltre, si fissa al31 gennaio 2021 il termine finale di scadenza dei versamenti, derivanti da cartelle di pagamento, nonché dagli avvisi esecutivi previsti dalla legge, relativi alle entrate tributarie e non, sospesi dall'articolo 68, comma 1, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, termine attualmente stabilito al 31 dicembre 2020. Per effetto di tale intervento – fermo restando quanto disposto in relazione alla salvezza delle attività compiute e degli effetti prodottisi nel periodo dal 1° gennaio 2021 alla data di entrata in vigore del decreto-legge appena approvato – la sospensione degli stessi versamenti opera senza soluzione di continuità dalla data iniziale della stessa (21 febbraio 2020 per i debitori con residenza/sede operativa/sede legale nei comuni della prima"zona rossa", 8 marzo 2020 per tutti gli altri) fino alla data del 31 gennaio 2021.

Link utiliCartelle e avvisi, mini-rinvio al 31 gennaio. La digital tax slitta di un mese: si versa il 16 marzoSi differisce, dal31 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021, la scadenza della sospensione degli obblighi di accantonamento derivanti dai pignoramenti headtopics.com

presso terzi effettuati dall'agente della riscossione e dagli altri soggetti titolati, aventi ad oggetto le somme dovute a titolo di stipendio, salario, altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, nonché a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione, o di assegni di quiescenza.

Restano comunque, per quanto attiene ai versamenti eventualmente eseguiti nello stesso periodo,gli interessi di mora, le sanzioni e le somme aggiuntive già corrisposti. Restano fermi gli accantonamenti effettuati e restano definitivamente acquisite e non sono rimborsate le somme accreditate nel suddetto periodo.

Infine, si prevede, in sede di prima applicazione, il rinvio del termine per i versamenti relativi all'imposta sui servizi digitali Leggi di più: IlSole24ORE »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Cartelle, dopo il mini-rinvio si fa largo la rottamazioneun altro schiaffo a chi le tasse le paga e in tempo Personalmente non sono d ‘accordo con la rottamazione delle cartelle esattoriali. È uno schiaffo morale a tutti coloro che le tasse le hanno e le stanno pagando anche se con fatica L'articolo 53 della Costituzione sostiene che tutti i cittadini, anche apolidi e stranieri, che risiedono in Italia hanno il dovere di pagare le imposte.

Sugli atti 2020 da notificare resta il profilo di illegittimitàLe ricadute dopo il Dl 3/2021 sulla proroga dei termini per le notifiche di avvisi e cartelle

Terminato il cdm, mini proroga di un mese per le cartelle fiscaliCon un decreto legge il governo ha spostato la scadenza dal 31 gennaio al 28 febbraio

Sovraindebitamento, la riforma all’esame della ConsultaIl Tribunale di Livorno ha deciso il rinvio sull’estensione alla cessione del quinto delle stipendio L'UE è pronta a ricevere turisti stranieri ma solo con la prova della vaccinazione L'UE sta creando una società in cui le persone non vaccinate vengono trattate come gli ebrei durante il nazismo. L'ultima tappa del 'sogno' dell'UE sono i campi di concentramento per dissidenti.

Fino a luglio assemblee online e 180 giorni per le convocazioniIl rinvio riguarda anche la partecipazione attraverso il rappresentante designato