Carlo Conti: «Che amicizia con Pieraccioni e Panariello. Io ero il regista, loro i goleador»

Carlo Conti: «Che amicizia con Pieraccioni e Panariello. Io ero il regista, loro i gole...

02/08/2021 00.31.00

Carlo Conti: «Che amicizia con Pieraccioni e Panariello. Io ero il regista, loro i gole...

Il presentatore: «Chi avrebbe immaginato che io e Leonardo saremmo diventati papà? Giorgio si batte per i cani, io ne ho appena preso uno e avremo molto da condividere»

Come li ha memorizzati sul cellulare?«Leo e Pana New: lui prima era Gio, ma ha appena cambiato numero».Carlo Conti quest’anno festeggia 40 anni di amicizia con Leonardo Pieraccioni. Con Giorgio Panariello poco ci manca: si sono conosciuti nel 1985. Insieme hanno fatto la gavetta, viaggiato in macchina senza navigatore per paesi sperduti, imparato a far ridere 7 spettatori o settemila, creato personaggi, condiviso successi, delusioni, soddisfazioni. Finché, professionalmente, ognuno ha fatto la sua corsa: Carlo nella conduzione, Leonardo nel cinema, Giorgio a teatro.

L'Arma dei Carabinieri toglie i gradi all'ex generale Pappalardo: condotte lesive del prestigio delle forze armate - Il Fatto Quotidiano Spigolatrice di Sapri, il senatore M5S Castiello: 'Chi critica la statua non conosce il corpo delle donne meridionali' L'ex generale dei carabinieri Antonio Pappalardo è stato degradato

L’affetto sincero per i due amici attraversa il telefono ed è ricambiato. Di lui, dopo, Leonardo dirà: «Per me Carlo è un fratello maggiore, mi è stato vicino nei momenti di grande agitazione sentimentale. Il suo più grande pregio? La calma, che poi diventa un difetto quando comincia a mangiarsi le pellicine del dito indice e a tergiversare: “Vediamo, vediamo...”». E Giorgio: «Lo rivedo al mare mentre pesca con la canna, da solo; ha trasmesso la passione al figlio. Il pregio? La generosità, sia sul lavoro che nella vita».

Carlo, ci dica lei un pregio dell’uno e dell’altro.«Leonardo è una forza della natura. Di lui amo la leggerezza unita alla profondità. Ci divertiamo con poco, per esempio facendo a gara a chi fa lo spaghetto più cattivo! Giorgio è meticoloso, professionale, sempre concentrato. Durante il nostro Tour il suo camerino era ordinato, con le candele accese, la musica lounge; in quello mio e di Leonardo c’era un viavai di figli e amici». headtopics.com

Scelga un’immagine per raccontare la sua amicizia con Leonardo.«Io e lui che camminiamo con i nostri figli sulle spalle, Matteo e Martina. È un’istantanea bellissima, l’ha scattata mia moglie Francesca due anni fa. Chi avrebbe immaginato che avremmo condiviso l’esperienza della paternità?».

Ora una per Giorgio.«Agosto di 12 anni fa a Viareggio, durante lo show organizzato da Zucchero dopo la strage ferroviaria. Senza concordare niente, saliamo sul palco e lo presento come Mario il Bagnino. Boato del pubblico. Andiamo avanti per 20 minuti in simbiosi perfetta, fatta di mestiere e amicizia».

Cos’ha imparato da loro?«Sul piano professionale a fare la spalla, a stare un passo indietro. Sono sempre stato il regista e loro i goleador».Incomprensioni?«Ma sì... Nell’ultimo tour ce ne fu una tra Giorgio e Leo, roba da fuoriclasse, come se avessi tirato la palla in area mentre erano lì insieme».

E come si risolse?«Ho lasciato che passasse la notte e il mattino dopo hanno capito l’uno l’errore dell’altro, perché la ragione sta sempre nel mezzo».Fu lei, dieci anni fa, a fare la telefonata più difficile: quella in cui avvisava Giorgio della morte del fratello. headtopics.com

Quando Salvini citofonava ai presunti spacciatori. Tutte le volte che la Lega ha tuonato contro la droga Francia, Macron colpito da un uovo durante una visita a Lione. VIDEO Al Quirinale il saluto delle nazionali di pallavolo al presidente Mattarella

«Chiamarono me perché non avevano contatti con lui.Quando Giorgio mi confermò che il nome all’anagrafe era Francesco mi si gelò il sangue e dovetti dargli la notizia».Come si sta vicino a un amico dopo un lutto simile?«Come quando è morta la mia mamma o il babbo di Leonardo. Quando abbiamo affrontato le cose più gravi, le perdite, non sono servite tante parole. In quei casi basta un abbraccio vero: sappiamo che ci siamo l’uno per l’altro».

Con Leonardo la complicità è rafforzata dalla paternità.«I nostri figli sono legatissimi: Matteo, che ha 7 anni, vede Martina come un esempio da seguire, lei ne ha dieci. È bello vederli litigare e fare pace, giocare, crescere insieme. Matteo chiama la madre di Leonardo nonna Carla».

Giorgio è rimasto indietro?«Con lui ci vediamo meno perché vive a Roma, e io e Leonardo a Firenze. Ma ci sentiamo spessissimo. E poi ora che ho preso io un canino, la Gina, avremo da condividere questa esperienza: Giorgio si batte molto per i cani».

LEGGI ANCHE DELLA SERIE «IL MIO MIGLIORE AMICO»Caterina Balivo e le vacanze con la migliore amica: «Dall’America al Brasile, dove ci fermò Ronaldo»Chi chiamò come testimone di nozze?«Fu un dubbio amletico. Perché i miei Amici con la a maiuscola sono pochi. Da un lato Andrea e Giacomo, compagni di scuola; dall’altro Leonardo e Giorgio. Alla fine scelsi Leonardo e Giacomo, tenendo gli altri due come riserve, in caso di défaillance». headtopics.com

Temeva di cambiare idea?«No, no, in caso fosse svenuto uno di loro. Io mi sarei sposato lo stesso!».1 agosto 2021 (modifica il 1 agosto 2021 | 22:57) Leggi di più: Corriere della Sera »

Willy, la mamma dei fratelli Bianchi: “Manco fosse morta la regina”

Leggi su Sky TG24 l'articolo Omicidio Willy, la mamma dei fratelli Bianchi: “Manco fosse morta la regina”

Blog | Un libro per l’estate? All’inferno e ritorno di Carlo Cottarelli - Info DataUn anno senza precedenti che per essere compreso richiederà tempo, dati e studio. Gli autori di Info Data vi consigliano un libro per l'estate.

Terza corsia Autosole, Tomasi (Aspi): 'Opera si integra nel territorio naturale in modo positivo' - Il Sole 24 ORE“Grazie ai cittadini per il loro sacrificio durante la realizzazione dell’opera ma grazie anche ai lavoratori che non hai mai smesso di dare il loro... Sì, infatti sto aspettando figliuolo che mi venga a stanare , come ha dichiarato tempo fa!

Atalanta, 2-1 al Pordenone. Torino, Udinese, Genoa e Cagliari battute da Rennes, Lens, Mainz e AugsburgI nerazzurri, che dopo nove mesi ritrovano i loro tifosi al Gewiss Stadium (mille spettatori), piegano i neroverdi con i gol di Piccoli e Kovalenko dopo il mom…

Amanda Knox contro Matt Damon per 'La ragazza di Stillwater': 'Basta sfruttare il mio nome!' - TGCOM24Amanda Knox contro Matt Damon per 'La ragazza di Stillwater': 'Basta sfruttare il mio nome!' laragazzadistillwater

Gambe gonfie e ritenzione? 20 trattamenti SPA per drenare i liquidi - VanityFair.itCon l’aumento delle temperature, si incorre nel rischio di ritrovarsi con gambe gonfie e senso di pesantezza. Ecco come risolvere il problema, sia con l'autocura che con il supporto di trattamenti SPA drenanti e rinfrescanti

House of Gucci: ecco il trailer e i poster del film con Lady Gaga - iO DonnaDopo mesi di attesa finalmente le prime immagini.