Carabinieri, l'ex comandante Del Sette rinviato a giudizio per abuso d'ufficio: 'Trasferì colonnello per volere del Cocer' - Il Fatto Quotidiano

Carabinieri, l’ex comandante Del Sette rinviato a giudizio per abuso d’ufficio: “Trasferì colonnello per volere del Cocer”

09/07/2019 17.56.00

Carabinieri, l’ex comandante Del Sette rinviato a giudizio per abuso d’ufficio: “Trasferì colonnello per volere del Cocer”

L’ex comandante generale dei carabinieri Tullio Del Sette e l’ex comandante regionale della Sardegna Antonio Bacile sono stati rinviati a giudizio dal gup di Roma per abuso d’ufficio. Entrambi sono accusati di avere adottato “illegittimi provvedimenti di demansionamento e trasferimento ad altri uffici” di un colonnello, di un luogotenente e di un tenente dei carabinieri. Con …

Luca Lotti. Il generale deve rispondere rivelazione del segreto d’ufficio. Secondo la tesi della Procura, l’ex comandante dell’Arma avrebbe rivelato all’allora presidente Consip,Luigi Ferrara, che c’era una indagine in corso sull’imprenditoreAlfredo Romeo

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno

(che aveva partecipato ad alcune gare di Consip) con l’invito ad essere cauto nelle comunicazioni. L’avvocato di Del Sette ha sempre spiegato di non aver mai rivelato niente a nessuno. “Le dichiarazioni di Ferrara – aveva spiegato tra l’altro l’avvocato,

Massimo De Vita– sono lineari e credibili: interrogato due volte a Napoli e una volta a Roma, ha escluso nel modo più assoluto che Del Sette gli abbia riferito dell’indagine a Napoli”.Prima di continuareSe sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. headtopics.com

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana. Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

beneeeeee e sperando che csm anm pd amici pdini ..non interferiscano.... Costui è stato tirato dentro,per la giacchetta? Il Cocer non ha alcun potere contrattuale, è solo un organo consultivo. Molto difficile dimostrare che il trasferimento di un Col. sia stato un abuso. Se poi il trasferimento è d'autorità, al trasferito viene riconosciuta diaria e rimborsi per circa 20 mila euro!

I vestiti, le cravatte e le barzellette di Bramieri - La StampaVittorio Ferrari, titolare del negozio di via Dei Martiri ad Alessandria, dopo la laurea alla Bocconi ha seguito le orme del padre, del nonno e del bisnonno

Coppa del mondo di Tiro con l'arco, medaglia d'oro per le azzurreBronzo per Nespoli. L'Italia saluta così la quarta tappa di World Cup con un oro, 2 bronzi e il quarto posto del mixed team compound di ieri

Tennis, Katarina Zavatska è la regina delKatarina Zavatska è la regina del Sella Open. La diciannovenne ucraina si è imposta nettamente con il punteggio di 6-1, 6-3 su Maiar Sherif nell’atto conclusivo dell’Itf W25 organizzato da Cosimo Napolitano sui campi Biella Tennis Academy di via Liguria. Inizia in salita la partita dell’egiziana, che perde la battuta in apertura, complici due errori gratuiti. Nelle sfide precedenti Sherif aveva denotato una buona propensione al gioco al volo e anche contro la quotata rivale (che con i 50 punti incamerati salirà al numero 174 del ranking Wta) cerca di prendere la rete. È quasi una necessità la sua, perché nello scambio da fondo campo va in difficoltà, non reggendo il ritmo dell’ucraina. Poco sorretta dalla prima di servizio la giocatrice del Cairo, che ha affinato il suo tennis in California e ora si allena in Spagna, ad Alicante, cede per la seconda volta la battuta e si ritrova sotto 3-0. Il caldo non aiuta le due contendenti e malgrado Zavatska ci metta un po’ del suo con qualche passaggio a vuoto, la prima frazione scivola via in 38 minuti: 6-1 lo score. Negli ultimi due match Sharif è partita perdendo il set d’apertura ed è poi riuscita a recuperare, sprecando così tante energie. Ma in finale spinge, sbatte la diciannovenne di Lutsk, che vive e si allena a Cannes, da una parte all’altra costringendola a fare il tergicristallo, però alla fine si trova in riserva e paga dazio (3-1). Ma gli appassionati che in settimana hanno seguito le sue gesta hanno capito che, oltre a buone doti tecniche, Maiar ha un cuore grande e non cede mai, fino all’ultimo 15. Così torna in parità a quota tre, ma è il canto del cigno e da lì non si sposterà più. «In effetti nelle due ultime partite avevo speso molte energie, ma Katarina ha giocato molto bene – dirà a fine partita Sherif -. Io sono contenta: se continuerò a lavorare con questa attitudine potrò togliermi delle belle soddisfazioni». Intanto con questi 30 punti arriverà al numero 422. Abituata a giocare in palcoscenici superio

Mondiali 2019: le americane ancora regine del calcio - VanityFair.itGli Usa hanno battuto l'Olanda per 2 a 0 nella finale del mondiale di Francia 2019. Le campionesse uscenti si sono confermate.

Mondiali donne, gli Usa si confermano campionesse del mondo - CalcioMondiali donne, gli Usa si confermano campionesse del mondo LE FOTO USAvNED FIFAcom ANSA In finale Olanda battuta 2-0 FIFAcom Giocano “pulite”... meglio degli uomini! 🔥🔥🔥 FIFAcom E finalmente è finita sta rottura di coglioni

Le colline del Prosecco diventano patrimonio dell'Unesco - La Stampa«Le colline del Prosecco» di Conegliano e Valdobbiadene «da oggi sono Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'Unesco. Grazie alla loro bellezza paesaggistica, culturale, agricola unica e al gran lavoro promozionale di squadra del sistema-Paese». Lo annuncia su Twitter il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi. «Le splendide Colline del Prosecco di Conegliano ... fulviocerutti E intanto hanno avvelenato tutti i terreni.vergogna !hanno svenduto la salute per quattro soldi . fulviocerutti Speriamo che non se lo bevono tutto loro...