Canottaggio disabili, Kikki Scazzosi lascia la nazionale: “Voglio diventare mamma”

17/01/2022 09.30.00

Canottaggio disabili, Kikki Scazzosi lascia la nazionale: “Voglio diventare mamma”

Canottaggio disabili, Kikki Scazzosi lascia la nazionale: “Voglio diventare mamma”

Ma nei progetti della campionessa di Orta San Giulio c’è anche il triathlon: “Ai Giochi di Parigi magari ci sarò”

Modificato il: 17 Gennaio 20222 minuti di letturaORTA SAN GIULIO – L’anno nuovo non è iniziato in barca. Cristina «Kikki» Scazzosi ha detto «basta» alla nazionale di pararowing rinunciando al primo collegiale di Piediluco (Terni). «Ho altri programmi di vita - racconta -. Sogno di diventare mamma e come seconda opzione mi piacerebbe iniziare una nuova avventura nel triathlon».

La campionessa di Orta San Giulio gareggiava nella categoria quattro con Pr3 mix, a cui appartengono atleti amputati a un arto o con disabilità visive. Scazzosi, 42 anni, è ipovedente dalla nascita e in carriera nelle ultime stagioni ha vinto una medaglia d’oro agli Europei in Polonia e un bronzo ai Mondiali in Austria. N

Leggi di più: La Stampa »

Ebola, The Outbreak - InsideOver

Da agosto 2018, nel nord est della Repubblica democratica del Congo, è in corso un’epidemia di ebola, la seconda epidemia più letale della storia e la Leggi di più >>

Ma basta, sono 3 settimane che si parla di questo qua. Manicomio , riaprite i manicomi.