Esteri

Esteri

Canada: spari in centro a Ottawa. La polizia: un morto e tre feriti gravi - La Stampa

Canada: spari in centro a Ottawa. La polizia: un morto e tre feriti gravi

08/01/2020 17.05.00

Canada: spari in centro a Ottawa. La polizia: un morto e tre feriti gravi

Un morto e tre feriti gravi. È il bilancio fornito dalla polizia di Ottawa sulla sparatoria avvenuta in centro. «La polizia di Ottawa si legge sul sito della polizia - sta continuando le indagini su una sparatoria multipla avvenuta nell'isolato 400 di Gilmour Street questa mattina alle 7:30 circa (alle ore 14,30 italiane). La polizia è stata chiamata sulla scena del crimine con la segnalazione di molteplici colpi di pistola. Una volta sulla scena, gli agenti hanno trovato diverse persone ferite. In questo momento, tre persone sono state trasportate in ospedale con gravi ferite e una persona è stata confermata deceduta». La polizia continua a cercare un sospetto per questa sparatoria: «La scena di Gilmour Street è stata messa in sicurezza dalla polizia. Questa non è considerata una situazione di sparatoria attiva, ma il sospetto rimane a piede libero e non è in custodia. Gilmour Street rimane chiusa tra Kent e Lione mentre l'indagine è in corso. La Crimini Importanti ha preso in mano l'indagine».

14:01Un morto e tre feriti gravi. È il bilancio fornito dalla polizia di Ottawa sulla sparatoria avvenuta in centro. «La polizia di Ottawa si legge sul sito della polizia - sta continuando le indagini su una sparatoria multipla avvenuta nell'isolato 400 di Gilmour Street questa mattina alle 7:30 circa (alle ore 14,30 italiane). 

18/24 giugno 2021 • Numero 1414 Riccardo Puglisi, chi è 'l'ultras liberista' chiamato a Palazzo Chigi E' morto Giampiero Boniperti, una vita per la Juventus - Sport

La polizia è stata chiamata sulla scena del crimine con la segnalazione di molteplici colpi di pistola. Una volta sulla scena, gli agenti hanno trovato diverse persone ferite. In questo momento, tre persone sono state trasportate in ospedale con gravi ferite e una persona è stata confermata deceduta».

La polizia continua a cercare un sospetto per questa sparatoria: «La scena di Gilmour Street è stata messa in sicurezza dalla polizia. Questa non è considerata una situazione di sparatoria attiva, ma il sospetto rimane a piede libero e non è in custodia. Gilmour Street rimane chiusa tra Kent e Lione mentre l'indagine è in corso. La Crimini Importanti ha preso in mano l'indagine». headtopics.com

©RIPRODUZIONE RISERVATAQui andrà inserito il messaggio del Direttore, esempio:"Chiunque ha il diritto alla libertà di opinione ed espressione; questo diritto include libertà a sostenere personali opinioni senza interferenze...."

Leggi di più: La Stampa »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

La nuova versione di Dice a Las Vegas, la casa si governa anche con la bellezzaSono oltre 50 le startup che compongono la missione italiana a Las Vegas organizzata da Tilt. Ecco Dice, l’hub tecnologico per la casa bello da toccare e da usare

“La guerra è finita”, la serie con Riondino e Ragonese nel segno della memoria - La Stampa“La guerra è finita”, la serie con Riondino e Ragonese nel segno della memoria

Ronaldo trascina la Juve: tripletta nel 4-0 al Cagliari - La StampaTutte nella ripresa le reti anche con una perla di Higuain

Shoah: come non perdere la Memoria vivendo nel Secolo istantaneo - La StampaDalle pietre di inciampo alla lettura dei nomi delle vittime organizzata ogni anno dal consolato italiano a New York.

La nuova elettorale e il profumo di un ritorno al 1946 - La StampaIl 2020 inizia con i soliti fermenti politici. Nuovi partiti, cambi di casacca e soprattutto trattative per una nuova legge elettorale, per sostituire l’attuale “Rosatellum”, che non piace a nessuno. Ora pare che ci sia un accordo Di Maio – Zingaretti per una legge proporzionale con soglia di sbarramento. La legge elettorale è da sempre il crocevia della nostra forma di governo. Perché non è semplicemente il modo per trasformare i voti in seggi. Visto che i diversi modelli elettorali possono incidere in maniera decisiva sulla formazione delle Camere: come tutti ricordiamo, nel 2006 la coalizione di Romano Prodi prese meno voti di quella guidata da Silvio Berlusconi, eppure ebbe più seggi in Parlamento, grazie al premio di maggioranza del c.d. Porcellum. In queste settimane, dopo le spinte del centro destra verso un sistema tutto maggioritario, ora sembra che si converga sul maggioritario. Siamo tornati al 1946? Anche dopo la caduta del fascismo, dovendo votare la Assemblea costituente prima ancora che le nuove camere ci fu un acceso dibattito sula legge elettorale che doveva sostituire la legge Acerbo. Anche lì si confrontavano partiti molto diversi che avevano molto timore di non prevalere. Democristiani, comunisti, socialisti, liberali e finanche i monarchici alla fine convennero sulla tipologia di legge che poteva garantire a tutti il numero di seggi il più possibile corrispondente al numero dei voti ottenuti da ciascuna formazione politica. Cioè il proporzionale semplice. Così si arrivo al decreto legislativo luogotenenziale 10 marzo 1946 n 74 che scelse la legge elettorale per la assemblea costituente. E venne confermato anche per le elezioni politiche del 1948. In fondo con il proporzionale semplice non si garantisce la governabilità , ma si assicura la più fedele rappresentanza delle forze in campo. E in questa fase di tre (o forse quattro) poli in campo, con grande fluidità di elettorato, forse siamo in una situazione molto simile a quella del 1946. Allora è

La Juve del secondo tempo c’è, ma non è ancora una corazzata inaffondabile - La StampaPrima tripletta di Cristiano Ronaldo in campionato, tredici gol in totale quest’anno, Cagliari battuto allo Stadium quattro a zero con una partita controllata serenamente dalla Juventus, senza ansia e senza patemi nonostante le due traverse dei sardi (ma anche una bianconera su stacco imperioso di Demiral). Comincia bene il 2020, ...