Caterina Maconi

Caterina Maconi

Cambiano le abitudini, ma la pasta resta la regina della tavola degli italiani

Cambiano le abitudini, ma la pasta resta la regina della tavola degli italiani

15/06/2021 14.37.00

Cambiano le abitudini, ma la pasta resta la regina della tavola degli italiani

Il 63% la preferisce a pranzo, soprattutto al Centro-Sud. Viene percepita come il piatto della condivisione, da mangiare in compagnia di altre persone. I forma…

Il 63% la preferisce a pranzo, soprattutto al Centro-Sud. Viene percepita come il piatto della condivisione, da mangiare in compagnia di altre persone. I formati "corti" sono i più gettonati11 Giugno 20212 minuti di letturaCambia tutto ma noi no, verrebbe da pensare guardando gli ultimi dati sui consumi alimentari degli italiani. La pandemia ci ha portati a ripensare al nostro modo di sedere a tavola. Per otto connazionali su dieci l’organizzazione dei pasti ora è diversa, per qualcuno in modo lieve (4 su 10), per altri (il 34%) più forte, soprattutto a

Zingaretti riceve la seconda dose del vaccino anti-Covid: 'Per tornare liberi bisogna immunizzarsi. Chi dice il contrario è un bugiardo' - Il Fatto Quotidiano A Rignano non c’è neanche Matteo. Finisce deserta la festa di Italia Viva - Il Fatto Quotidiano La proposta tedesca: 'Restrizioni per i non vaccinati, il test non basterà più'. Cosa fanno gli altri Paesi Ue

pranzo, dal momento che si mangia prevalentemente in casa, ma anche lacenaha acquisito un valore differente. In tutto questo, lapastasi conferma una delle protagoniste: per 4 su 10 rimane l’alimento più cucinato nell’ultimo anno. Le siamo ancora molto affezionati.

A mettere in evidenza i nuovi trend è una ricerca diDoxa/Unione Italiana Food- l’associazione che raggruppa aziende produttrici di beni alimentari, nata nel 2019 dall’unione di Aidepi e Aiipa, e che rappresenta 450 imprese di oltre venti settori merceologici (circa 800 brand), con 65mila addetti per un fatturato di oltre 35 miliardi di euro, di cui 10 miliardi di export. headtopics.com

L’indagine ha sondato come siano cambiate le abitudini alimentari dopo il lockdown e quale sia il rapporto degli italiani con uno degli alimenti che storicamente caratterizza il Paese: la pasta appunto. Ora che ci si sta riappropriando piano piano della convivialità, è tra i piatti forti dei pasti in compagnia: per 8 su 10 infatti

si mangia sempre insieme a qualcuno. Soprattutto durante la cena, che viene sempre di più vissuta come un momento sacro della giornata, e che ha guadagnato tempo e valore: per 6 su 10 è il pasto più condiviso - con famiglia, partner, coinquilini, amici -, per uno su due è sinonimo di famiglia. Certamente la pandemia ha giocato un ruolo notevole: il 20% dichiara di aver anticipato l’ora in cui ci si siede a tavola, per il 17% l’ultimo pasto della giornata dura di più, perché si ha meno fretta di fare altro.

La pasta, anche se per il 63% degli italiani continua a essere mangiata di più a pranzo - soprattutto al Centro (79%) e nel Sud/isole (69%) -, è apprezzata la sera in compagnia - qui ha numeri più alti al nord ovest (29%) -, anche perché suscita sensazioni di “relax e appagamento” (44%), serenità (27%) e addirittura “gioia e felicità” (21%). Le abitudini alimentari sono però mutate negli anni, questo è innegabile, sia per la

ricerca di molti di un miglior equilibrio e apporto di nutrienti, sia pernecessità fisiche e del metabolismo diverse. E così, sempre dalla ricerca, emerge come chi non mangia la pasta a cena lo fa perché preferisce le proteine (44%), la verdura (29%), perché pensa che non favorisca un buon sonno (28%) o che faccia ingrassare (23%). headtopics.com

Roma, nuova aggressione a una ragazza lesbica: “Stavi guardando le nostre fidanzate”. E la feriscono con un coltellino Tokyo2020. Le Fate della ginnastica incantano. Grande prova di Vanessa Ferrari Coronavirus, positivo leopardo delle nevi dello zoo di San Diego

Passando ai gusti, non c’è una vera e propria preferenza per un particolare formato, anche se il 36% propende per lapasta corta. E anche parlando di ricette, ancora una volta sembra che cambia tutto ma noi no: negli scorsi mesi abbiamo avuto più tempo per sperimentare, apprendere e migliorare nuove idee, ma il trend dei consumi dimostra che a vincere è sempre la tradizione. La ricetta a base di pasta più amata a cena è lo spaghetto al pomodoro (33%), seguito dalla carbonara (26%), dai rigatoni al ragù (22%) e dalla pasta al tonno con le olive (16%).

Leggi di più: la Repubblica »

Sky Sport, le ultime notizie e i risultati live | Sky Sport

La tua casa dello Sport

L’archeologo che ha svelato il mistero dell’elamita: “Come sono diventato il nuovo Champollion”Il francese Francois Desset: «Sono stati 16 anni di duro lavoro per decifrare questa scrittura, ora finalmente abbiamo la chiave»

Il Fatto di Domani del 14 Giugno 2021 - Il Fatto QuotidianoPRIMARIE PD, IL FLOP E LA GRANDE PAURA. Undicimila voti in una città di quasi 900mila abitanti: dopo la chiamata torinese per pochi intimi (con un candidato vincitore, Stefano Lo Russo, che non sfonda quota 50 per cento e, anzi, si ferma al 38,6, con solo 400 preferenze in più del secondo), adesso nel Partito … Avete voluto ''Lettino'' . . . peperoni vostri...🍆🌶 Sarà un doppio flop, Roma e Torino. Bologna, poi, non è messa affatto bene... Speriamo di no. Magari con un bel dibattito, aperto e anche acceso, su una rete nazionale, le cittadine e i cittadini avrebbero una motivazione in più.

Il Pio Albergo Trivulzio comprò i camici del cognato di Fontana - Il Fatto QuotidianoLa società Dama Spa, di proprietà di Roberta e Andrea Dini, moglie e cognato del governatore Attilio Fontana, ha ricevuto a maggio 2020 un pagamento da 48.312 euro dal Pio Albergo Trivulzio di Milano per la fornitura di 6.600 camici monouso. A dimostrarlo, la fattura numero 11.578 emessa dall’istituto in data 28 maggio 2020, a … Ma finitela di rompere e parlate dei soldi fatti spendere per le mascherine a prezzi alterati dal vostro fenomeno del bazooka che sponsorizzate o delle 15 milioni di mascherine date alla Cina da Di Maio quando l’Italia era senza e ne aveva bisogno invece di scrivere scemenze! marcotravaglio E quindi? Perché non indaghi su quanti miliardi Pechino sta dando ai 5stelle per farli diventare il loro rappresentante in italia? Durante il governo Conte 2020, il commissario Arcuri ha speso 1200,000,000€ per mascherine e banchi a rotelle, poi sono stati dati bonus per monopattini, tutto rigorosamente made in Cina, ma stranamente nessuno indaga, e voi che siete un giornale di merda state in silenzio.

Mario è Grande e traccia il solco: per la stampa è sempre capolavoro - Il Fatto QuotidianoA leggere le cronache della stampa italiana, sempre attenta e generosa con l’immenso Super Mario, doveva essere un vertice bilaterale che per poco non riscriveva i confini degli equilibri geopolitici nell’area Nato. L’incontro col presidente americano Joe Biden era stato anticipato e infiocchettato con grandi titoloni gonfi d’enfasi e ammirazione: “Draghi fa asse con Biden”, … Vorrei dirvela grossa ,sono educata mi taccio, Però’! marcotravaglio Accontentiamoci di lui, purtroppo Conte non c'è più. Bisogna comunque andare avanti. Siate forti levedovediConte che non si danno pace e ancora piangono…😜😂😩🤣

Roma, Letta: 'Molto negativo il giudizio su Raggi, il candidato giusto è Gualtieri. Affluenza bassa alle primarie di Torino? È il post-Covid' - Il Fatto QuotidianoIl giudizio “molto negativo” sull’amministrazione di Roma da parte di Virginia Raggi, il nuovo endorsement per Roberto Gualtieri all’inizio della settimana che porterà alle primarie per il candidato sindaco nella Capitale e nessuna preoccupazione per gli appena 11mila votanti ai gazebo allestiti a Torino che hanno incoronato Stefano Lo Russo come sfidante del centrodestra. Eppure, … 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣si si… RaggiSindaca2021 forza virginiaraggi Dopo miliardi di buco lasciati quest'essere schifoso OSA parlare male della Raggi?! Ma vai a 'fanculo pdnetwork e tutti i compagnucci! Tenetevi Renzi e i Renziani! Lekka lekka e rosica. RaggiSindaca2021

Il filo della vita tagliato senza un perché, ma quell’uomo non doveva essere armatoCome nei miti greci non dobbiamo accettare di dipendere dal capriccio di qualcuno o dal caso. Costruiamo aerei sicuri e preveniamo le malattie e poi diamo una pistola ad una persona malata tra l'anagrafe e i registri delle armi non c'è interoperabilità? AgidGov