C’era una volta il re dei virus che perse la corona e fu rimproverato da Fata Vaccina

C’era una volta il re dei virus che perse la corona e fu rimproverato da Fata Vaccina

07/06/2020 09.24.00

C’era una volta il re dei virus che perse la corona e fu rimproverato da Fata Vaccina

Ex insegnante appassionata di scrittura, Flora Crosara ha inventato una favola sui giorni di quarantena con i nipotini. Il racconto ha ricevuto una menzione in un concorso e sarà pubblicato

armando brignoloEx insegnante appassionata di scrittura, Flora Crosara ha inventato una favola sui giorni di quarantena con i nipotini. Il racconto ha ricevuto una menzione in un concorso e sarà pubblicatoFlora Crosara, scrittrice e nonna

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno

armando brignoloPubblicato il07 Giugno 2020Ecco una storia meravigliosa, che come una stella ha contribuito a mantenere viva una luce di speranza, rendendo meno cupa e terrificante la lunga notte che ci ha tenuti prigionieri durante i primi mesi del Coronavirus. Questi gli ingredienti: una nonna, tre nipoti e un’associazione di volontariato in Valle d’Aosta.

Voglia di raccontareTutto è cominciato quando nonnaFlora Crosara, ha coinvolto i nipoti Andrea, 10 anni; Diana, 7, e Zoe, 6, nell’inventare un racconto,«La leggenda del fiore corona», per partecipare al concorso letterario «Io resto a casa e… scrivo una storia», indetto dall’associazione Volontari del Soccorso di Donnas, comune di 2.500 anime in Valle d’Aosta. Il testo, illustrato dai nipoti, ha ricevuto una menzione speciale come «Miglior lavoro di gruppo» e sarà pubblicato in un libro che uscirà in autunno. headtopics.com

Flora Crosara ha insegnato alla media «Goltieri» e all’Istituto «Quintino Sella» di Asti. Ama scrivere ed è convinta che la scrittura sia un «balsamo per l’anima». Fa parte della schiera degli autori della casa editrice astigiana Letteratura Alternativa di Romina Tondo ed è in attesa di vedere stampato il suo primo libro di racconti. Con i nipotini legge, racconta, disegna, gioca con la fantasia, aiutandoli a imparare. «Ho colto l’occasione - spiega -di scrivere una storia da dedicare a loro, Andrea, Diana, Zoe, e Iris che ha quasi tre anni, perché in questo triste tempo di pandemia, a seguito delle restrizioni la lontananza ha creato in loro smarrimento e confusione. Loro, abituati a trascorrere molte ore con me, dopo la scuola mentre i genitori erano al lavoro, non riuscivano a comprendere il motivo di questa distanza, di questo divieto».

La storia«Ho scritto una storia di buoni sentimenti - aggiunge - che finisce bene, che a loro è piaciuta e che li ha un po’ rasserenati. Gliel’ho letta durante una video chiamata e ho proposto loro di fare dei disegni per illustrarla. Le loro mamme li hanno aiutati e ne è nato un bel lavoro di squadra, alla quale abbiamo dato il nome: “Le Fragoline di bosco”. La vicenda si svolge tra le montagne della Valle d’Aosta, in Valtournenche, sulle rive di un lago azzurro, dove vivono due bambini e i genitori.

Quando il cattivo Coronavirus raggiunge la casa, la trova protetta da un’invisibile bolla trasparente, creata in loro difesa da una fata. Il racconto ha un lieto fine che prefigura un mondo migliore. Infatti, il virus nel tentativo di abbattere la barriera invisibile cade stremato e i bimbi lo soccorrono».

Morale della favola«Coronavirus tondo e appuntito era a terra, come un insetto qualunque! Lui, il re dei virus coronati! Era stordito e molto, molto offeso! I due piccoli umani non volevano fargli alcun male – pensò fra sé e sé - Com’era possibile? Volevano salvarlo? Lui che aveva attaccato, ferito, ucciso tanti loro simili, salvato? Ma quale strano modo di vivere avevano questi umani del lago? – si chiese. Proprio non capiva: si rendeva conto che i due bambini non lo avevano né toccato, né distrutto, eppure erano assai più grandi e più forti di lui! All’improvviso nel cielo azzurro comparve una scia luminosa che, toccando terra, si trasformò in una meravigliosa creatura: una fata, sì! Era Fata Vaccina che si chinò sul piccolo virus ormai quasi completamente sgonfio. Lo raccolse con la sua bacchetta magica e gli parlò, dolcemente: “Piccolo Coronavirus, quanto male hai fatto? Eppure vedi? La bontà di questi bambini ti ha salvato! Hai capito la lezione ora? Noi siamo tutti uguali, parte dell’Universo! Hai inteso bene? La forza degli esseri viventi sta nel rispetto e nella bontà, non nel male e nella violenza! Coronavirus tremando chiese pietà e dimostrò il suo pentimento così che la Fata, intenerita, con un colpo di magia lo trasformò in un fiore bianco, bellissimo… Come per incanto il prato intorno al lago si cosparse di tanti fiori uguali, i “fiori corona”, che andarono a impreziosire il luogo, per la gioia di grandi e piccini». headtopics.com

Il Fatto di Domani del 21 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Cina, la battaglia per fermare la strage di cani al solstizio di Yulin Denise Pipitone, Piera Maggio diffida Quarto Grado: 'Frasi offensive nei miei confronti affermate con veemenza inopportuna, senza contegno' - Il Fatto Quotidiano Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Billie Eilish: è Duran Lantink il suo ecodesigner preferitoDuran Lantink, il finalista del premio LVMH che ha disegnato i famosi vagina pants per Janelle Monáe, parla degli sprechi nell’industria della moda e dei cambiamenti che vorrebbe vedere dopo la pandemia

Britney Spears e la frangia che la fa sentire protetta - VanityFair.itLa pop star rivela via Instagram il motivo di questo speciale attaccamento al ciuffo biondo che le incornicia il viso e che ora (e in futuro) non taglierà mai più

Facebook, Twitter e Instagram rimuovono un post di Trump su George FloydConteneva materiale che non rispettava il “Digital millennium copyright act”, la legge sul diritto d'autore digitale. Continuano ad essere intelligentissimi. Risarcimenti... Meglio tardi che mai Trumpirus

I migliori accessori tecno a cui non può rinunciare chi compra una biciNon ci sono più gli specchietti retrovisori di una volta. Garmin, leader mondiale nella navigazione satellitare che ha in catalogo parecchi prodotti

Soffri anche tu della sindrome da shopping pre-ciclo? - VanityFair.itLa smania dell’acquisto sarebbe un modo per contrastare le emozioni negative determinate dai cambiamenti ormonali che precedono il ciclo. Lo sostiene una ricerca inglese 🛒 Ma io sempre ogni giorno combatto 😂😂

Pianeta 2020, come ripartire dopo il virus rispettando l’ambientePianeta 2020, come ripartire dopo il virus rispettando l’ambiente La diretta video in corso