Bonus sociale: ecco l’ultima scadenza per rinnovare lo sconto in bolletta

Bonus sociale: ecco l’ultima scadenza per rinnovare lo sconto in bolletta

06/07/2020 16.16.00

Bonus sociale: ecco l’ultima scadenza per rinnovare lo sconto in bolletta

Con la fine del lockdown non ci sono ulteriori proroghe: entro il 31 luglio andranno rinnovate le richieste che i beneficiari avrebbero dovuto trasmettere tra il 31 marzo e il 31 maggio

Chi ha diritto allo sconto in bollettaIn attesa che il bonus diventi automatico dal prossimo 1° gennaio, come previsto dall’ultimo decreto fiscale, l’iter per rinnovare la domanda o per fare richiesta del beneficio resta immutato. Per ottenere lo sconto nella bolletta di luce, gas e acqua, lo ricordiamo, bisogna rientrare in una delle

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure Per Germania-Ungheria l'Allianz potrebbe tingersi di arcobaleno

: nucleo familiare conIsee non superiore a 8.265 euroo con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore Isee non superiore ai 20mila euro; e ancora, nucleo titolare di reddito o pensione di cittadinanza oppure i casi di grave malattia in cui si è costretti a ricorrere ad apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita. I titolari di reddito di cittadinanza hanno poi diritto al bonus luce e gas anche se l’Isee supera gli 8.265 euro, mentre possono chiedere lo sconto nella bolletta dell’acqua solo se l’Isee si colloca entro la soglia di 8.265 euro.

Come si ottiene il bonus socialePer quanto riguarda la richiesta di bonus, invece, la domanda va presentata presso ilComune di residenzao un altroente designatodal Comune (Caf, Comunità montane) utilizzando i moduli appositi. Con un singolo modulo si fa richiesta di accesso a tutti i bonus previsti. Anche i titolari di reddito o pensione di cittadinanza devono presentare la domanda con le stesse modalità degli altri soggetti. Per depositare la richiesta sono necessari un documento d'identità (o l'eventuale delega), l'attestazione dell'Isee in corso di validità e due moduli, disponibili entrambi sul sito dell'Autorità che servono a fotografare la situazione economica familiare e a recuperare le informazioni relative alla propria fornitura (reperibili in bolletta o nel contratto stipulato con l'operatore di energia). I titolari di reddito o pensione di cittadinanza dovranno indicare anche il numero di protocollo o comunque l'attestazione utile a documentare la titolarità del beneficio. headtopics.com

Leggi di più: IlSole24ORE »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

MA DI COSA STATE FARNETICANDO? NEGLI USA HANNO GIA RICEVUTO IL SECONDO BONIFICO SE NON IL TERZO DI 1500 DOLLARI.. VOI SIETE ANCORA QUI A PARLARE DI BOLLETTE? MA FACCIAMOLA FINITA CON QUESTA LURIDE STRONZATE

Il bonus facciate del 90% vale anche per le parrocchieLa detrazione può essere fruita da tutti i contribuenti, residenti e non residenti in Italia, compresi gli enti ecclesiastici (soggetti Ires)

Coronavirus, 31 casi nel Lazio. A Roma 14. D'Amato: 'Colpa calo attenzione'Ma zimgaretti è ancora presidente? Allucinante MA NON È COLPA DEL GOVERNATORE.

Morricone si è scritto il necrologio: “Un funerale privato perché non voglio disturbare”Nel testo di congedo dalla vita del Premio Oscar l’ultima dichiarazione d’amore per la moglie

Il bonus facciate del 90% vale anche per le parrocchieLa detrazione può essere fruita da tutti i contribuenti, residenti e non residenti in Italia, compresi gli enti ecclesiastici (soggetti Ires)

Ecco il testo, punto per punto, a firma di GualtieriL’epidemia causata dal nuovo Coronavirus (COVID-19) ha cambiato in modo repentino e drammatico la vita degli italiani e le prospettive economiche del Paese. Nelle ultime settimane le misure di controllo dell’epidemia hanno prodotto una significativa riduzione del numero di nuovi contagi e di ricoveri in terapia intensiva. Sebbene il tributo pagato giornalmente in termini di vite umane resti rilevante e doloroso, dai primi di maggio è stato possibile dare il via ad una graduale riapertura delle attività produttive e in giugno anche la libertà di movimento dei cittadini fra Regioni è stata ripristinata. Durante la fase più acuta della crisi, il Governo è intervenuto con misure di grande ampiezza e portata economico-finanziaria onde contrastare i devastanti effetti economici dell’epidemia COVID-19 e limitare al massimo i danni per il tessuto sociale ed economico. Di particolare rilevanza sono stati gli interventi a favore di lavoratori, famiglie, imprese e settori più impattati, nonché di rafforzamento del Sistema Sanitario nazionale e della protezione civile, attuati tramite i decreti Cura Italia, Liquidità e Rilancio. È assolutamente necessario evitare che la crisi pandemica, inserendosi su un contesto di scarso dinamismo economico del Paese, nonché di complessi cambiamenti geopolitici a livello mondiale, sia seguita da una fase di depressione economica. Non vi è tempo da perdere, e le notevoli risorse che l’Unione Europea ha messo in campo devono essere utilizzate al meglio. Bisogna fornire alle famiglie e alle imprese tutto il sostegno necessario per una ripartenza sostenibile nel tempo e da un punto di vista sociale e ambientale, sospingendo gli investimenti produttivi e attuando riforme da lungo tempo attese. Il Governo è al lavoro su un quarto provvedimento in materia economica, volto a semplificare le procedure amministrative e la pianificazione e autorizzazione dei lavori pubblici. La finalità principale sarà quella di rimuovere gli ostacoli che negli ultimi a

5 ricette facili per aiutare il buonumoreCirca il 90% della nostra serotonina (conosciuta anche come 'ormone dellla felicità') viene prodotta dallo stomaco. Ecco perché mangiare ci rende 😀