Blog | Vaccini antinfluenzali, antibiotici e spesa per i farmaci. Cosa è successo in Italia nel 2020? - Info Data

Blog | Vaccini antinfluenzali, antibiotici e spesa per i farmaci. Cosa è successo in Italia nel 2020? - Info Data

27/07/2021 20.14.00

Blog | Vaccini antinfluenzali, antibiotici e spesa per i farmaci. Cosa è successo in Italia nel 2020? - Info Data

Nel 2020 calato del 21,7% l'uso degli antibiotici, +23% per i vaccini antinfluenzali mentre i farmaci usati per il Covid crescono dell'8,5%

27 luglio 2021Come è cambiato il nostro consumo di farmaci nel 2020, l’anno che ha visto l’inizio della pandemia da Covid-19? Una indicazione arriva dalRapporto Nazionale sull’Uso dei Farmaci in Italia, presentato nei giorni scorsi dall’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa). Nel 2020 c’è stata una riduzione del consumo degli antibiotici rispetto al 2019 del 21,7%, “che potrebbe essere attribuita alla modifica dei modelli organizzativi e alla diffusione delle mascherine, che possono aver ridotto la trasmissione delle infezioni batteriche”.

Pallavolo: Europei; 3-1 alla Serbia, Italia in finale - Sport Europei Pallavolo, l'Italia batte la Serbia 3-1 e vola in finale Green pass, Figliuolo: incremento prenotazioni vaccino tra il 20 e il 40%

+23,6%Consumo di vaccino antinfluenzale. Sono cresciuti i consumi del vaccino antinfluenzale (+23,6%), “grazie – si legge nel report – a un aumento dell’adesione alla campagna vaccinale nel corso del periodo pandemico”.-0,9%La spesa totale di farmaci è stabile. Nel 2020 la spesa farmaceutica totale è stata di 30,5 miliardi di euro (-0,9%), di cui il 76,5% è rimborsata dal SSN. In media, per ogni cittadino, la spesa ammonta a 512 euro (391,7 euro spesa SSN). Poco più di 6 cittadini su 10 hanno ricevuto almeno una prescrizione di farmaci”.

+8,5%Consumo di farmaci per il trattamento del Covid-19. Nel 2020, l’anno dello scoppio della pandemia di coronavirus, il consumo dei farmaci utilizzabili nell’ambito del trattamento del Covid-19 si è attestato a 20,7 dosi per 1000 abitanti al giorno, pari al +8,5% in confronto al 2019. In particolare le eparine, ovvero farmaci anticoagulanti, hanno rappresentato quasi la metà dei consumi e circa un terzo della spesa. A seguirle i corticosteroidi, ovvero antinfiammatori steroidei, come il metilprednisolone e il desametasone. headtopics.com

Le prescrizioni di farmaci nel 2020.Poco più di 6 cittadini su 10 hanno ricevuto almeno una prescrizione di farmaci. E i consumi crescono con l’aumentare dell’età, tanto che la popolazione con più di 64 anni ha assorbito oltre il 60% della spesa e circa il 70% delle dosi. I farmaci più prescritti si confermano gli antinfettivi per uso sistemico e quelli per l’apparato respiratorio, entrambi in riduzione rispetto al 2019. Mentre al terzo posto, con un incremento del 4,2% si collocano i farmaci del sistema nervoso centrale.

Leggi di più: IlSole24ORE »

11 settembre: 20 anni che valgono un secolo

Le storie

Olimpiadi Tokyo 2020, Pellegrini in finale 200 sl: è recordProseguono le Olimpiadi di Tokyo2020 e l’Italia segna un nuovo record con FedericaPellegrini: è la prima nuotatrice nella storia a conquistare la quinta finale olimpica nella stessa prova

Tokyo 2020, eliminata la tennista Osaka: “Troppa pressione, è andato tutto storto”La stella del tennis giapponese Naomi Osaka, favorita per la vittoria dell'oro olimpico ai Giochi di Tokyo 2020, è stata battuta a sorpresa al terzo turno del singolare femminile per mano della ceca Marketa Vondrousova in due set. La Osaka ha lottato davanti a un avversario che non aveva mai ...

Tokyo 2020: surf, dal polistirolo all'oro, la favola Ferreiracome Mario Draghi Ma che notizia è? Bisogna incitare lo sport fra i ragazzi. Indirettamente può servire come ascensore sociale.

Storica Pellegrini in finale 200, 'Ora mi diverto' - Tokyo 2020Chapeau! Grande Federica!!! 🙂

Tokyo 2020, tennis: Camila Giorgi ai quarti, Karolina Pliskova koChe patata Ormai senza un pass non vai da nessuna parte

L'Italia del volley femminile batte anche la Turchia - Tokyo 2020Vedere le olimpiadi in tv è un miracolo quest'anno. Peccato che non ci sia una copertura professionale, è la peggior olimpiade che io ricordi.