Blog | Nel mondo pubblicati 2,5 milioni di articoli scientifici. La Cina ha superato gli Stati Uniti - Info Data

Nel mondo pubblicati 2,5 milioni di articoli scientifici. La Cina ha superato gli Stati Uniti

17/01/2020 17.35.00

Nel mondo pubblicati 2,5 milioni di articoli scientifici. La Cina ha superato gli Stati Uniti

Nel 2018 la situazione si è ribaltata, Ma gli Usa restano il Paese con il maggiore impatto scientifico

Premessa: stiamo parlando di quantità, di numero di articoli pubblicati, non necessariamente di qualità. La National Science Foundation (NSF) degli Stati Uniti ha pubblicato un’analisi – a partire dal database Scopus, un archivio creato nel 2004 dalla casa editrice Elsevier – che mostra che nel 2018 sono stati pubblicati in tutto

L'Uomo di luglio: Romelu Lukaku in copertina Gb: basta pubblicità di cibo spazzatura in tv prima delle 21 - Mondo Logistica

il mondo 2.5 milioni di articoli scientifici(compreso l’ambito ingegneristico). Un aumento considerevole, rispetto ai 1.7 milioni registrati dieci anni fa.La produzione globale di ricerca in quel settore è cresciuta del4% circa negli ultimi dieci anni

eil tasso di crescita della Cina è risultato il doppio della media mondiale, tanto che anno dopo anno la Cina ha sostituito gli Stati Uniti come primo paese per numero di pubblicazioni scientifiche.Nel 2008 negli Stati Uniti erano stati pubblicati 394.979 articoli su riviste peer-reviewed, contro i 249.049 della Cina. headtopics.com

Nel 2018 la situazione si è ribaltata, con 528.263 articoli pubblicati in Cina (il 20% del totale) e 422.808 negli Stati Uniti(il 16%). L’India è arrivata terza nel 2018 con 135.788 articoli; a seguire la Germania (106.000 articoli), il Regno Unito (99.000 articoli) e il Giappone (98.000 articoli). Se considerati insieme, i paesi dell’Unione Europea (UE) rappresentano un quarto delle pubblicazioni scientifiche, con 622.000 articoli.

E l’Italia?Il nostro paese rappresenta nel 2018il 2,9% degli articoli pubblicati nel mondo, per un totale di 71.240 papers.Il tasso di crescita medio annuo nel numero di articoli varia da paese a paese: negli Stati Uniti ci si attesta intorno all’1%, una crescita rispetto alla media mondiale (4%).

I paesi dell’UE tra i 15 maggiori produttori del mondo (fra cui l’Italia) hanno registrato tassi di crescita annui inferiori alla media globale negli ultimi 10 anni. In Germania dal 2007 il numero di pubblicazioni scientifiche è cresciuto del 2%, nel Regno Unito e in Francia dell’ 1%, in Italia e Spagna del 3%. Tassi di crescita medi annui superiori alla media globale hanno invece riguardato l’Australia (+4% in 10 anni), la Corea del Sud (+5%), il Brasile (+7%), la Cina (+8%), la Russia (+9%), l’India (+11%), e l’Iran (+15%).

Stando a questi dati, anche le collaborazioni internazionali sono aumentate negli ultimi 10 anni. Oltre un articolo su cinque è scritto da coautori provenienti da paesi diversi.La percentuale di articoli scientifici prodotti con collaborazioni internazionale headtopics.com

Pd, Letta: ' Mai più al governo con Salvini e la Lega' Diletta Leotta vola in Turchia per conoscere la famiglia di Can Yaman: nozze in vista? - VanityFair.it Coronavirus, Israele verso il ritorno all’obbligo di mascherine al chiuso dopo l’aumento dei contagi

, vale a dire da almeno due paesi di provenienza, è passata dal 17% al 22% tra il 2007 e il 2017.La leadership degli Usa resta. In ogni modo, l’impatto scientifico complessivo, misurato da quanto le pubblicazioni vengono citate, mostra chegli Stati Uniti sono tra i paesi leader con quasi il doppio delle citazioni

che ci si aspetterebbe dai livelli di produzione statunitensi.Un impatto rimasto stabile negli ultimi 20 anni. Gli autori statunitensi hanno sperimentato una tendenza simile di crescente collaborazione internazionale e hanno collaborato a un ritmo più elevato rispetto alla media mondiale. Il 38% degli articoli prodotti da autori affiliati alle istituzioni statunitensi aveva un coautore internazionale nel 2017, rispetto al 26% nel 2007.

Per quanto riguarda i settori scientifici, su scala globale,il 37% degli articoli analizzati è stato pubblicato da riviste peer-reviewed, atti di convegni e libri classificati.Il 21% afferisce alle scienze mediche, il 15% alle scienze biologiche, mentre gli articoli di ingegneria costituiscono il 18% della produzione globale.

Gli articoli pubblicati dagli Stati Uniti e dai paesi dell’Ue mostrano una specializzazione e un impatto relativamente maggiori nei settori dell’astronomia e dell’astrofisica, delle scienze biologiche e biomediche, delle geoscienze, delle scienze della salute, della psicologia e delle scienze sociali headtopics.com

Leggi di più: IlSole24ORE »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Su quali riviste (scientifiche)? E' quello che fa la differenza, non il numero di pubblicazioni. Dove pubblicano mediamente i cinesi? Blitiri1 bisogna vedere la qualità, e ci sono metodi ben conosciuti a chi lavora nel settore per 'spacchettare' e moltiplicare artificiosamente le pubblicazioni. Tipo (pratica vietata dal MIUR) pubblicare un libro e poi far figurare i singoli capitoli come 'articoli contenuti nel libro'

Edilnol, ai supplementari arriva la beffa nel derby contro Tortona - La StampaSbattere il naso contro la voglia di restare in partita di Tortona ci può stare. Farsi scivolare via una vittoria più che alla portata tirando i liberi con meno del 50% per i primi quaranta minuti è più grave. L'Edilnol perde ai supplementari il derby di Voghera con la Bertram e più che la serata magica di Grazulis (32 punti e 6/9 da tre, con cinque triple nel solo terzo periodo) può maledire soprattutto se stessa. Davanti a un'avversaria incerottata fin dalla palla a due (fuori dal quintetto De Laurentiis e Tavernelli), l'Edilnol schiera il quintetto base: Saccaggi, Bortolani, Polite, Donzelli e Omogbo. Il nigeriano inizia faticando su Grazulis che segna i primi canestri della Bertram che vola sul 7-2 quando Cepic completa dall'arco il 100 per cento con cui la squadra di Ramondino inizia la partita. Ma i rossoblù non si scompongono: l'aggancio è a quota 7 con la tripla di Omogbo, dopo che Bortolani ha già sporcato il tabellino. Il primo vantaggio è suo con una schiacciata in contropiede per il 7-9 dopo meno di 4 minuti. Le transizioni funzionano e arriva in velocità anche il primo canestro di Saccaggi. L'ultimo momento di equilibrio è sull'11-11 con il primo canestro di un Gaines in odore di taglio (è in arrivo l'ex Casale e Veroli Sanders) dopo uno 0/4 in avvio. Poi è solo Biella con il +8 che ha la firma da tre di Saccaggi e tre difese di fila che costringono Tortona all'infrazione di 24 secondi. Il quarto finisce 15-20 con i bianconeri che provano a resistere con i primi minuti in campo di Tavernelli, Casella e Seck. Proprio la panchina fa un po' da zavorra ai rossoblù nell'avvio di secondo quarto, con uno 0/4 dal campo e 0/2 dalla lunetta di Lombardi a spiccare in negativo. Ma Tortona fatica in attacco, fidandosi troppo del tiro da tre che non va (2/9 nella prima metà di gara) e non riuscendo più a trovare Grazulis sotto canestro. Il 19-20 però arriva lo stesso, grazie a una penetrazione di Mascolo. Il primo canestro del quarto dell'Edilnol è di Saccaggi a 6'34

Quelle “fake mozzarelle” prodotte nel mondo e spacciate per made in Italy - La StampaI controlli sul web del consorzio campano sono stati 1218 nel corso del 2019

Regeni, il messaggio della madre nel giorno del compleanno: «Ti hanno rubato la vita»Il 15 gennaio il giovane ricercatore italiano ucciso in Egitto nel 2016 avrebbe compiuto 32 anni. Paola Deffendi: «Ci sono persone che non rispettano la vita degli altri e tu lo sai bene». L'Egitto, intanto, annuncia la creazione di una nuova squadra investigativa Una madre meravigliosa. veritapergiulioregeni

Autostrade: nel piano 2020-2023 previste mille assunzioni - La StampaL’azienda cerca ingegneri, tecnici, operai, addetti autostradali ed esattori. Previsti 7.5 miliardi per investimenti e manutenzione. E arriva la sperimentazione con il 5G

Blog | Le 3 caratteristiche chiave della formazione modernaTutti dobbiamo riflettere su che cosa sia formazione oggi e in modo coerente combattere semplificazioni, stereotipi, posizioni di comodo, interessi di parte

Blog | L'amore è un fattore competitivo, ecco perchè - Alley OopMentre la tecnologia rende tutto più veloce, la specie umana continua ad amare la lentezza dei gesti di cura, che danno alle esperienze un sapore più buono.