Blog | Le imprese italiane sono fra le meno indebitate - Info Data

Le imprese italiane sono fra le meno indebitate

23/06/2019 23.10.00

Le imprese italiane sono fra le meno indebitate

Alla fine del 2017 la ricchezza netta delle imprese non finanziarie è stata circa un decimo di quella delle famiglie con passività quattro volte maggiori

Secondo quanto si evince dall’ultimo rapporto di Istat e Banca d’Italia sulla ricchezza delle imprese non finanziarie italiane, queste ultime sarebbero poco indebitate rispetto a quelle di altri grandi paesi europei.Meglio di noi ci sono solo le imprese tedesche

Stop alle mascherine all'aperto dal 28, Speranza firma l'ordinanza - Salute & Benessere Europei 2021, Juve e Barcellona per le differenze: loghi arcobaleno Gol del secolo ha 35 anni, Argentina celebra Maradona - Calcio

. Dal computo sono esclusi per esempio gli istituti di credito mentre sono incluse tutte le società e quasi-società private e pubbliche, fra cui le aziende autonome, le Ferrovie dello Stato, le aziende municipalizzate e consortili, le imprese a partecipazione statale, e le altre imprese pubbliche.

Alla fine del 2017 i debiti finanziari rapportati al valore delle attività non finanziarie ammontavano al 45%, un valore che non è variato dalla fine del 2005, che collocava le imprese italiane nel gruppo delle meno indebitate. Valori più elevati dei debiti in rapporto alle attività non finanziarie sono stati osservati nello stesso anno per le imprese canadesi e francesi (rispettivamente 88% e 82%), mentre l’indebitamento ha inciso in misura minore sulle imprese tedesche (39%). headtopics.com

Ma da dove deriva la ricchezza delle imprese italiane?Oggi oltre un terzo della ricchezza delle imprese deriva da ciò che posseggono, i due terzi dal valore aggiunto che producono. Il 63% proviene infatti dal cosiddetto patrimonio non finanziario, cioè dagli edifici posseduti, da impianti e da macchinari,

mentre il 32% deriverebbe dalla componente finanziaria: titoli, azioni, depositi, derivati e riserve assicurative.Gli immobili non residenziali incidono per il 25% della ricchezza lorda delle imprese, mentre gli impianti e macchinari per l’11%. Le altre fette più consistenti sono dovute alla rendita delle azioni e di altre partecipazioni (14%) e dagli altri conti attivi (13%), che includono principalmente crediti commerciali. Si osserva che complessivamente i crediti commerciali bilanciano i debiti che troviamo tra le passività.

Il peso della parte finanziaria risulta comunque in crescita dal 2013, raggiungendo nel 2017 quota 1.840 miliardi di euro. Il ricorso al finanziamento tramite titoli e prestiti è stato pari a nell’ultimo anno 1.233 miliardi di euro, un ammontare contenuto nel confronto internazionale.

Alla fine del 2017 la ricchezza netta delle imprese non finanziarie è stata in numero assoluto circa un decimo di quella delle famiglie, a fronte da una parte di passività quattro volte maggiori.Solo nell’ultimo anno la ricchezza lorda delle imprese (pari alla somma delle attività finanziarie e non finanziarie) è cresciuta del 3,7% (177 miliardi di euro), anche se l’aumento è dovuto a un robusto +12% (196 miliardi di euro) della componente finanziaria, che ha controbilanciato la lieve contrazione delle attività reali (-0,6%) che è dipesa prevalentemente dalla riduzione del valore degli immobili (-2,7%). Nel corso del 2017 e passività finanziarie sono aumentate del +5,4% (200 miliardi) soprattutto per la variazione di azioni e altre partecipazioni (143 miliardi), in presenza di una dinamica ancora contenuta del credito. headtopics.com

Australia, ragni coprono di ragnatele una intera regione - Mondo Il 'disturbatore' tv gabriele Paolini in carcere a Rieti: deve scontare 8 anni. Tra le accuse, pedofilia Zan: «Sono incredulo, è un’ingerenza senza precedenti»

A fine 2017 la ricchezza netta delle società non finanziarie è risultata pari a 1.053 miliardi di euro, poco più di un decimo rispetto alla ricchezza delle famiglie.Se facciamo un paragone con il 2005, osserviamo chesi è ridotto del 2% il peso della ricchezza derivante dagli immobili non residenziali e delle abitazioni, ma anche delle azioni e degli altri conti attivi.

L’aumento più significativo si è osservato per le altre attività non finanziarie, in relazione al fatto che dal 2012 sono conteggiate in questo computo anche le scorte, cioè quei beni che sono stoccati ma che non sono ancora venduti, dalle materie prime, ai prodotti intermedi, e in corso di lavorazione, ai prodotti finiti.

Se osserviamo infine il dettaglio delle attività finanziarie, è evidente come dal 2005i tassi di crescita di derivati, titoli e le quote emesse dai fondi comuni di investimento per investire sui mercati finanziari Leggi di più: IlSole24ORE »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Certo i crediti verso la P. A. sono ancora circa 53 mld di euro e immagino riescano a compensare i debiti Le imprese italiane LE MENO INDEBITATE! PER FORZA, NON CI SONO PIU'! E PER EVITARE DI FAR DEBITI SONO ANDATE TUTTE OLTRE I CONFINI! SE PERCORRETE LE AUTOSTRADE DAL TARVISIO A GRAZ, LE VEDETE TUTTE, QUELLE FRIULANE, VENETE, LOMBARDE, EMILIANE ETC.! SLOVENIA COMPRESA! TASSE AL 22%!

È perché non investono. I livelli di crescita del PIL però sono sempre troppo bassi. Se il PIL non cresce, non scende il debito!

Blog | Perché evadere le tasse rende le aziende più inefficienti - Info DataEvadere le tasse non solo non conviene al sistema paese ma neanche alle aziende stesse, con perdita di efficienza e in molti casi di redditività

Blog | Lauree e inflazione: i casi fortunati di medicina e giurisprudenza - Info DataCasi fortunati sono stati quelli di medicina o giurisprudenza mentre il reddito dei laureati in economia è rimasto tutto sommato identico

Blog | Nba, la genesi della vittoria di Toronto - Info DataLa sfortuna, gli infortuni e il fattore Leonard dietro al primo trofeo Nba vinto da una squadra non statutinitense

Blog | Violenza sui minori, il sistema non riesce a proteggerli - Alley OopPer garantire ai minori i loro diritti, servono adulti più responsabili, che sappiano salvaguardare e farsi carico dei bisogni di bambini e ragazzi AlleyOop24 Come può proteggere i minori se alcuni assistenti sociali non capiscono niente e fanno vedere un bambino da solo ad un adulto violento. O lo tolgono alla madre per affidarlo ad un padre violento e violentatore. Siamo all'assurdo. AlleyOop24 VISTO CHE IN ITALIA ECONOMIA FINANZA INDUSTRIA LOGISTICA E VARI SONO QUASI INESISTENTI,ANCHE GRAZIE A VOI,ECCO CHE ILSOLE24 DECIDE DI SEGUIRE IL SOCIALE,MOLTO MENO IMPEGNATIVO. ANDRETE IN FALLIMENTO ANCORA TRA DUE ANNI.

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 23 Giugno: La nostra campagna - Le categorie che la “tassa piatta” se la sono già data - Il Fatto QuotidianoLa nostra campagna - Le categorie che la “tassa piatta” se la sono già data. Ecco chi evade di più: medici, avvocati, notai, commercianti. Così professionisti e commercianti viaggiano vicini alla soglia di povertà perchè anche voi preferite creare il caos generalizzato anzichè puntare su quelle che sono le evidenze più macroscopiche del nero quali il business dei falsi che si gestito in Campania o l'evasione IVA accertata al 90% in Sicilia? In Italia la Flat tax c'è da sempre, lo certificano i 120 miliardi di evasione. Dentisti, panifici,verdurai,idraulici,elettricisti,meccanici .... finche' l' I.V.A. sara' detraibile solo dalle Aziende, questi evaderanno sempre e non credo che abbassando la tassazione cominceranno a pagare: penseranno che sara' un reato 'piu' piccolo' .... e nient'altro!

Lavoro, Crimea, vaccini e migranti: tutte le “invasioni di campo” di Salvini - Il Sole 24 ORE«Entro luglio inviterò i sindacati al Viminale». L’invasione di campo o sconfinamento che dir si voglia di Matteo Salvini su un terreno, quello dei rapporti... ministro tuttofare ghe pensi mi Ripeto... Si chiama DITTATURA non invasione di campo. salvinidimettiti Che invasioni di campo?