Blog | Lavoro, la fatica di subire i 'club di soli uomini': due romanzi su molestie e manipolazioni

Blog | Lavoro, la fatica di subire i 'club di soli uomini': due romanzi su molestie e manipolazioni

14/03/2021 12.39.00

Blog | Lavoro, la fatica di subire i 'club di soli uomini': due romanzi su molestie e manipolazioni

Nei romanzi di Erica Kats ed Emanuela Canepa lo spaesamento e la fatica delle donne quando il lavoro assomiglia a un 'club di soli uomini'.

Da una denuncia si può partire per rifiutare i “club per soli uomini”, quei luoghi di lavoro pericolosi dove per raggiungere la vetta del successo si devono seguire regole precise, tutte maschili. Di molestie è vittima Alex, la protagonista di

Milan, Ziyech pista calda. E il rinnovo di Calhanoglu non la minaccerebbe Il Governo dice no alla Sardegna: impugnata la legge che moltiplica le Province Covid, Istat: nel 2020 mortalità più alta mai registrata dal dopoguerra

“Un gioco da ragazzi”diErika Katz(Piemme), che si trova a testimoniare in un processo contro un suo cliente accusato di stupro da un’assistente.Con questo titolo Katz descrive ciò che accade nell’universo dorato della Klasko & Fitch, prestigioso studio legale di Manhattan. Alex, studentessa modello laureata con il massimo dei voti, riceve un’offerta per lavorare, ed è un sogno che si avvera: arrivata in sede è tutto elegante, scintillante, patinato, perfetto, ma la realtà è diversa. Gli avvocati hanno bisogno di cocaina per sostenere ritmi intensi ed essere imbattibili. I soci dormono in ufficio, uno dei clienti più importanti molesta le ragazze, e loro hanno le bocche cucite: accettano di essere trattate come donne oggetto pur di continuare ad avere un posto autorevole.

Alex prova ad adattarsi. È competitiva con se stessa e, grazie ai suoi requisiti, diventa la prima a entrare nel settore “Fusioni e Acquisizioni”. Si unisce ai colleghi per fine settimana da alcolizzati, fa uso di cocaina. È soprannominata “Precisetti”, ma si sente in balia di headtopics.com

regole che non contemplano le donne in posizioni di potere. Inizia a trascurare gli affetti più cari, se stessa, si separa dal compagno Sam dopo che lui la scopre in uno degli incontri con i clienti che tradiscono le mogli nei locali a luci rosse, e che lei deve intrattenere per procacciare contratti.

Subisce le molestie di uno dei clienti più facoltosi, sfuggendo a un tentativo di violenza, al contrario di una ragazzina con il corpo pieno di lividi“pagata 25.000 dollari per essere pestata a sangue”, che Alex porterà in ospedale a medicarsi. Il cliente, denunciato da una delle sue assistenti, di fronte alla legge risulta innocente, ma lei trova pace nell’aver contribuito all’avvio del processo e chiede al suo capo un budget per una campagna a tutela delle donne.

Conclude il romanzo una frase che vale come un monito universale:“Mettiamoci al lavoro. Abbiamo ancora molto da fare”.Una storia cruda, coraggiosa, che con ritmo incalzante accompagna il lettore nella giungla del mondo del lavoro, dove spesso regnano regole stabilite soltanto dagli uomini.

Il nostro spaesamento davanti alle organizzazioni che assomigliano a “club di soli uomini” ela fatica del nostrosono i temi centrali anche in “L’animale femmina”diEmanuela Canepa(Einaudi), che racconta lo straniamento di una giovane donna davanti alle dinamiche dello studio di un anziano avvocato che la sceglie come segretaria. headtopics.com

Vaccini, sospeso lotto AstraZeneca legato a due reazioni in Liguria - Tgcom24 Vai Italia, ora arriva il bello: è l’occasione per ripartire tutti assieme Tensione Mbappé-Giroud? Cosa sta succedendo nella Francia

Rosita, la protagonista, è una ragazza che studia Medicina a Padova. È scappata dal malinconico paesino d’origine vicino a Caserta per allontanarsi dal rapporto spento con la madre. Gli esami procedono a rilento, perché la ragazza lavora in un supermercato di periferia per mantenersi. L’unico uomo che frequenta, in un incontro al mese, è sposato. La vigilia di Natale conosce casualmente l’anziano avvocato Ludovico Lepore. Austero, elegante, enigmatico, si interessa a lei. La assume come segretaria part-time perché possa avere più soldi e tempo per l’università. In ufficio comincia a tormentarla con discorsi misogini, esercitando su di lei una manipolazione sottile. Rosita la subisce per necessità, o almeno crede.

– Sa perché non sono ancora in pensione? – Scuoto la testa. – Perché mi diverto moltissimo. Le femmine sono animali interessanti.– Femmine. Il termine mi disturba come un’unghia che gratta sulla lavagna.Tra i deliri misogini, Lepore pronuncia: “

Le mie riserve sulle donne dipendono dal fatto che peccano con la pretesa di uscire con la coscienza pulita”.Poi, da segretaria ammiccante, lui chiede a Rosita di diventare una “puttana da estorsione”, ma in una situazione complicata la ragazza riesce a ribellarsi. A devastarla è l’idea di essere usata come una pedina nelle mani di un uomo.

“No, – dico piantandogli una mano nel petto. Il mio rifiuto lo sorprende. Il mio rifiuto sorprende soprattutto me”. Con questo gesto Rosita esce viva da qualcosa che poteva ucciderla, e rimane lucida per trovare un’alternativa.“Allora ripenso a quello che ho fatto stanotte, alla headtopics.com

determinazione che ho dovuto estirparmi dal fondo del ventre per uscire da qui“.Due scritture al loro esordio – più feroce quella di Katz (laureata alla Columbia Law School, lavora in un prestigioso studio legale di New York City), più leggera quella di Canepa, vincitrice con la sua opera del premio Calvino 2017 – che mettono al centro della narrazione

il coraggio di dire “no” e di rifiutare schemi sessisti.Perché è proprio dentro a una gabbia che paradossalmente si può imparare il valore della libertà.****Titolo: “Un gioco da ragazzi” Leggi di più: IlSole24ORE »

Funivia Mottarone, Tadini al gip: “Messo forchettone altre volte”

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone-Stresa, Tadini al gip: “Messo forchettone anche altre volte”

Ovvero la solita aria fritta femminista: colpevolizzazione degli Uomini e vittimizzazione della femmina.

Blog | L’impatto di Covid-19 sul lavoro delle donne in cinque punti - Info DataIniziamo ad avere i primi dati solidi sull’impatto della pandemia sul mercato del lavoro E allora? Cosa volete dire? Gridare per caso anche voi alla discriminazione? Spiegatele certe notizie, se no, visti i tempi, non farete altro che alimentare la divisione sociale. E sul lavoro degli uomini? Comincio a sentirmi discriminato...

Blog | Giovani e lavoro: perché dobbiamo ripartire dai ragazzi italiani - Alley OopIl tasso di disoccupazione degli under 25 è passato dal 27% dell’agosto 2019 al 30% del dicembre 2020. Da dove ripartono i giovani oggi? Magari insegnargli anche a comprendere un testo do 10righe. Se avanza tempo eh, so che le priorità sono altre....

Blog | In cinque punti l’impatto di Covid-19 sul lavoro delle donne #spiegatobene - Info DataIniziamo ad avere i primi dati solidi sull’impatto della pandemia sul mercato del lavoro

Blog | Intelligenza artificiale e lavoro: dal mondo tech l'ennesimo gap di genereIntelligenza artificiale e lavoro: dal mondo tech l'ennesimo gap di genere | Post di laprofrinaldi, università unitelma, ed emacacciatore, senior director in OracleItalia | via econopoly24 econ24 24Marzo IA --- segui Econopoly - Il Sole 24 Ore

Blog | Lavoro - LEI - università Ca' Foscari - occupabilità delle donneIl progetto LEI dell'università Ca' Foscari accompagna le giovani donne all'orientamento al lavoro e al futuro anche in tempi di pandemia

Blog | Per un lavoro dignitoso serve il salario minimo universalePer un lavoro dignitoso serve il salario minimo universale | Post a cura di osservatorio_ke | via econopoly24 econ24 3maggio --- segui Econopoly - Il Sole 24 Ore