Blog | L'effetto Covid-19 sulle startup: arriva un miliardo di euro ma una su quattro rischia di sparire - Info Data

L’effetto Covid-19 sulle startup: arriva un miliardo di euro ma una su quattro rischia di sparire

02/07/2020 08.42.00

L’effetto Covid-19 sulle startup: arriva un miliardo di euro ma una su quattro rischia di sparire

Arriva un miliardo di euro per le startup. Più di mille entro l'anno riceveranno soldi. Se qualcuno è interessato a dare uno sguardo al nostro ecosistema ...

(specializzati nell’analisi su scala mondiale delle nuove realtà innovative), la situazione è piuttosto allarmante. Almeno un 40% di startup sono nella cosiddetta “red zone”, vale a dire avere un residuo inferiore a tre mesi di liquidità prima di arrivare al fallimento. Quella buona è che sono in arrivo soldi per le startup come mai si erano visti nel nostro Paese.Merito del Covid-19 ma anche di un diverso clima nei confronti dei piccoli innovatori nostrani.

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia» Ponte Genova: intitolata a vittime passerella sul Polcevera - Liguria

È «già operativo» il piano industriale 2020-2022 di “Cdp Venture Capital – Fondo Nazionale Innovazione”, chiamato “Dall’Italia per innovare l’Italia”, approvato dal cda della sgr che può contare su una dotazione di fondi di circa un miliardo di euro, di cui 800 milioni già sottoscritti, grazie a risorse allocate pariteticamente dal ministero dello Sviluppo economico e dal gruppo Cdp tramite la controllata Cdp Equity. L’A.d. di Cdp, Fabrizio Palermo, ha sottolineato l’obiettivo di arrivare al 2020 con investimenti in «oltre mille» startup.

Qui l’articolo completo. Maper un attimo stiamo sull’ultimo numero comunicato: mille startup. Sono tantissime se pensiamo che dal 2012 sono state introdotte nell’ordinamento poco più di 11 mila startup.Quindi, prima di conoscere i nomi dei mille fortunati come Infodata siamo andati a vedere chi sono le oltre 11mila startup già presenti in Italia. Per misurare quanto sia accaduto in questi primi sei mesi del 2020, ci siamo serviti dei dati pubblicati dal Ministero dello Sviluppo Economico con i quali abbiamo effettuato un confronto con gli stessi mesi dei cinque anni precedenti. headtopics.com

Nei grafici che seguono è rappresentato il numero di aziende italiane declinato per mese e/o anno in funzione della data di iscrizione alla sezione startup, evidenziando in rosso i valori relativi all’anno corrente.Il panorama globale descritto da Startup Genome trova conferma anche nei numeri italiani che, come mostra il primo grafico, ad inizio 2020 erano perfettamente in linea per un trend in crescita, culminato nel mese di febbraio con oltre

310 iscrizioni, ma che poi si sono drasticamente arrestati tra marzo ed aprile in piena emergenza Covid-19, toccando il punto più basso a quota 144.il bilancio dei primi sei mesi dell’anno corrente è tutto sommato accettabilese si prende in considerazione l’atipicità della situazione dovuta alla pandemia.

Come mostrano i grafici, i risultati dei primi due mesi sono nettamente i migliori tra i cinque anni analizzati, mentre a livello di dati cumulativi, le 1351 iscrizioni sono seconde solo a quelle del 2019, facendo lievemente meglio rispetto al 2018 che di certo non ha subito un arresto improvviso come il 2020.

Investire per ripartirePer far sì che il trend ritorni sui binari dei primi mesi dell’anno, e stimolare l’economia che ruota attorno alle startup innovative, non si può chiaramente prescindere dagli investimenti e degli strumenti a supporto di queste realtà. headtopics.com

Compie un anno Richard, il bimbo più prematuro di sempre: «Gli davano zero possibilità» In Edicola sul Fatto Quotidiano del 21 Giugno: Fico: “Ora il salario minimo e nuovo alt ai licenziamenti” - Il Fatto Quotidiano Giustizia, l'attacco di Marta Cartabia: “Crisi di credibilità e fiducia, ci vorrebbero tanti Livatino”

Il panorama italiano a metà 2020Come siamo soliti fare (si veda la situazione al 2019), anche quest’anno pubblichiamo un quadro di quello che è lo scenario delle startup sul territorio nazionale per tracciare le oltre undicimila realtà iscritte al relativo albo.

Nei grafici seguenti sono riportati il totale di startup suddivise per regione e provincia con l’istogramma che mostra il numero assoluto e che può essere usato anche come filtro per fare un focus a livello regionale, mentre la mappa in toni di giallo e verde rappresenta la situazione provinciale scalata su una base comune ipotetica di centomila abitanti.

Analogamente a quanto riportato lo scorso anno,la Lombardia mantiene il primato assoluto in fatto di numero di startup,sforando abbondantemente quota 3000 (3122 per l’esattezza) che, per avere un’idea, equivale circa alla somma delle tre regioni che seguono: Lazio 1302, Emilia Romagna 953 e Veneto 943.

Va però detto che non sempre il dato regionale è completamente esaustivo per valutare la diffusione a 360 gradi e ne è una dimostrazione la stessa Lombardia, prima della classe per quanto riguarda i valori assoluti.Tolta infatti l’inarrivabile Milano che vanta il primato di 69,8 startup ogni centomila abitanti, le altre province lombarde fanno registrare numeri decisamente bassi e di poco superiori a 10, esattamente come accade, per esempio in Sardegna, uno dei fanalini di coda per entrambi i criteri di misurazione. headtopics.com

Per contro invece, non mancano casi per i quali è la singola provincia che emerge rispetto all’ambito regionale, come nel caso diIsernia che con 32,6 startup a parità di popolazione conquista il quarto posto assoluto nonostante il penultimo posto del Molise, neanche a farlo apposta appena dietro ad Ascoli Picen

o che con 45,4 (secondo risultato) rinvigorisce la situazione delle Marche, collocate circa a metà della graduatoria sui numeri assoluti. Leggi di più: IlSole24ORE »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Covid-19 muta, il virus si sta adattando all’uomo?Ricercatori dell'Imperial College di Londra, esaminando i genomi di oltre 7.600 pazienti di tutto il mondo, ha trovato quasi 200 mutazioni che andrebbero in questa direzione. Ma il dibattito è sulla variante «G» Si sveglia tardi al mattino, non ha voglia di lavorare e si chiede cosa fare per le ferie È più stupido? siamo noi che ci stiamo adattando a lui forse...

Covid-19: arriva il primo vaccino cinese, approvato solo per uso militare - VanityFair.itSarà utilizzato soltanto da personale militare prima di poter essere successivamente somministrato al pubblico

Covid-19, i dati del Ministero della Salute: 23 morti, 142 nuovi contagi e 1.052 guariti

Cosa sappiamo di nuovo sul Covid-19 - VanityFair.itCautela sulle nuove disposizioni Oms, vaccino e prevenzione per gestire l'eventualità di una seconda ondata: il parere degli esperti sul futuro del coronavirus

Quali sono i test per trovare il Covid-19 - MondoNe esistono di due tipi e sono realizzabili in pochi minuti (ANSA)

Festa d’addio al Covid: in migliaia al banchetto sul Ponte CarloIn migliaia, a Praga, capitale della Repubblica Ceca, martedì sera hanno partecipato alla festa sul Ponte Carlo per dare un «addio simbolico» al coronavirus. E’ stata allestita una tavolata lunga 500 metri e i partecipanti - che per la maggior parte non indossavano mascherine e non rispettavano le distanze di sicurezza - sono stati invitati a portare cibo da casa e a condividerlo con gli altri. Il tutto, nonostante gli avvertimenti dell’Omsche la pandemia non sia per nulla vicina ad estinguersi. Nella Repubblica Ceca, proprio il 30 giugno sono stati registrati 149 casi positivi e un morto.In totale il Paese ha fatto registrare circa 12mila casi e 349 decessi, su una popolazione totale di dieci milioni di persone (Afp) Una festa d'addio aspettando l'invitato speciale. Non è un addio ma un arrivederci mmm.... Yo no sería tan optimista.