Blog | Abusi nello sport: arriva il vademecum di Cavallo Rosa finanziato da Bpm - Alley Oop

Blog | Abusi nello sport: arriva il vademecum di Cavallo Rosa finanziato da Bpm - Alley Oop

01/07/2020 18.40.00

Blog | Abusi nello sport: arriva il vademecum di Cavallo Rosa finanziato da Bpm - Alley Oop

Della violenza e degli abusi nello sport si parla ancora troppo poco in Italia. Una iniziativa che contiene anche proposte concrete per contrastare il fenomeno

Il 3 febbraio 2019 a Roma un istruttore equestre, viene prima accusato e poi condannato a un anno e dieci mesi per violenza sessuale. In seguito il Tribunale Federale della Fise lo radia, ma la Corte d’Appello Fise riduce la condanna a cinque anni di sospensione. E’ solo uno dei tanti casi raccontati dall’associazione Cavallo Rosa che ha preparato un vademecum, finanziato da Bpm, per fare conoscere il fenomeno della

Pd, Letta: ' Mai più al governo con Salvini e la Lega' Migrante di 27 anni muore nel Brindisino: tornava da una giornata di lavoro nei campi Coronavirus, Israele verso il ritorno all’obbligo di mascherine al chiuso dopo l’aumento dei contagi

violenza e degli abusi nello sport. La pubblicazione contiene anche le proposte per contrastare un fenomeno di cui si parla poco ma che, purtroppo, pur non avendo coinvolto in Italia atleti molto noti, è presente.Dall’equitazione a tutto il mondo dello sport:cosa fa Cavallo Rosa

Cavallo Rosa è un’associazione nata nel 2018 per contrastare gli abusi nel mondo dell’equitazione che poi ha allargato il suo raggio di azione a tutto il mondo dello sport. In Italia, racconta l’associazione, icasi restano oscuri e oscurati ma sono tanti, gravi, inaccettabili headtopics.com

. L’unico dato ufficiale è quello della procura generale dello Sport che ha accertato una novantina di casi spalmati su tutte le discipline sportive, tra il 2015 e il 2019. Ma le denunce, fa notare Cavallo Rosa, sono poche rispetto ai casi effettivi: su 100 reati solo 35 vengono denunciati. “Lo sport, in tanta parte pulito e onesto, dovrebbe sempre e comunque – afferma la giornalista sportiva Daniela Simonetti, presidente di Cavallo Rosa – insegnare a crescere, a fortificarsi, a superare paure e insicurezze ma, nell’indifferenza generale e nel silenzio, si abbandona a volte a degenerazioni crudeli trasformandosi in una tana dove c’è chi si muove come un lupo indisturbato e protetto. In alcuni casi, i vertici sportivi non vogliono vedere quello che è sotto gli occhi di tutti, non vogliono agire di fronte a una vergogna che rischia di diventare istituzionalizzata”.

Il vademecum come strumento di lavoro per coach, atleti, famiglieIl vademecum è pensato come uno strumento di lavoro destinato agli operatori del mondo sportivo, coach, tecnici, atleti, famiglie. Gli abusi nel mondo sportivo sono una realtà drammatica e l’unico modo per affrontarla sono la consapevolezza, l’informazione, la presa di coscienza riguardo ai propri diritti e doveri, a quello che è consentito e a quello che è proibito e censurabile. Il manuale è diviso in sei sezioni che comprendono: l’ inquadramento del problema, le informazioni legali mirate a dare conto di quali comportamenti configurino un reato, le regole del processo sportivo, i casi virtuosi che ci hanno maggiormente colpito per efficacia e lungimiranza.

Le proposte di Cavallo RosaDopo un anno di attività, contatti, confronti, il Cavallo Rosa è convinto che si debba arrivare a una forte consapevolezza riguardo al dramma degli abusi nella comunità sportiva, mettendo in campo una reale volontà per cambiare un sistema. Senza questa volontà, ogni azione rischia di essere vana. Ma se si sottoscrive un patto virtuoso tra tutti i soggetti interessati, si può imprimere un’accelerazione e giungere a una svolta. Come? Con una ‘terapia d’urto’ che abbia come condizione imprescindibile

l’obbligo di presentare il certificato penale e quello dei carichi pendentiper tutti gli operatori del comparto, inclusi i collaboratori sportivi che costituiscono il novanta per cento del totale. Ecco le azioni da intraprendere, secondo l’associazione: introdurre un percorso di headtopics.com

'È come studiare gli anelli di un albero'. Lo studio sulla pandemia di coronavrus di 20mila anni fa Giuliani sospeso dall’esercizio professione legale a New York Nel Bresciano un agricoltore uccise due gatti, confermata la condanna a un anno e otto mesi

formazione obbligatoriadestinata ai coach, ai dirigenti, agli atleti e alle famiglie sul fenomeno degli abusi;modernizzare la giustizia sportivacon l’introduzione dell’illecito disciplinare di violenza sessuale e atti sessuali su minori collegato alla esclusiva sanzione della radiazione e l’innalzamento della prescrizione ad almeno dieci stagioni sportive dal compimento dell’illecito; avviare iniziative pubbliche di sensibilizzazione e comprensione del fenomeno; adottare codici di comportamento dotati di un impianto sanzionatorio per i trasgressori.

Il silenzio in Italia sul fenomenoIn Italia del fenomeno della violenza nello sport si parla ancora poco. “Negli Stati Uniti, tutto è cambiato – fa notare Daniela Simonetti – dopo la vicenda terribile e sconvolgente diLarry Nassar, il medico della federazione di Ginnastica artistica

, condannato a febbraio 2018 e imprigionato a vita dopo aver molestato oltre 260 piccole atlete, praticamente bambine nell’immobilismo dei vertici federali. Un sacrificio incommensurabile che ha portato lo Sport americano a rifondarsi e a sottrarre la Giustizia Sportiva a un mondo politico corrotto e colpevole. Eppure, di scandalo in scandalo, non c’è alcuna sorpresa perché nel circuito chiuso delle singole Federazioni tutti sanno tutto ma le vittime, non importa l’età, sono sacrificate sull’altare di una reputazione che comunque rischia di frantumarsi in mille pezzi”.

I casi virtuosi nello sport italiano Leggi di più: IlSole24ORE »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Blog | Tutti pazzi per TikTok: i motivi del successo - Alley OopTarget, filtri e funzioni. Tutto ciò che rende TikTok un fenomeno di successo. Piace ai vostri figli ma anche vip e aziende che non riescono a resistergli Questi millenials sono cretini. Mangiate merda, miliardi di mosche non si possono sbagliare.

Blog | Paura e pessimismo: gli effetti del coronavirus sull'economiaPaura e pessimismo: gli effetti del coronavirus sull'economia | Post dei professori DiegoPF1965 e ccodag | via econopoly24 econ24 30giugno --- segui Econopoly - Il Sole 24 Ore DiegoPF1965 ccodag econopoly24 Più caos informativo, più vaccini inventati dal nulla, più anziani morti per atti criminali, meno FIDUCIA. Dovreste saperlo, altrimenti che analisti siete?

Blog | Donne che scelgono di fare impresa con il marePer molti uscire in mare e vivere di pesca è lavoro da uomini. E invece no, e pescatrici sono più di quante immaginiamo. Ecco alcune delle loro storie.

Blog | Immuni e l'analfabetismo digitale. Chi sono i detrattori dell’app più odiata dagli italiani - Info DataDal 15 giugno Immuni è attiva in tutta Italia. Siamo a pochi milioni di download confermati. Pochi. Scopriamo chi sono i detrattori dell’app più odiata dagli italiani credo che i 'detrattori' siano proprio coloro che l'informatica la conoscono. Così, a naso App più odiata o idiota? Sono tutti quelli che non hanno ancora capito cos'è successo nei mesi scorsi, più quelli che a loro non la si fa, non ci avranno mai, Soros mi spia. Il Presidente è sconsolato. immuni gomblotto

Blog | Sostenere la domanda o le imprese? I problemi di un taglio dell’IvaSostenere la domanda o le imprese? I problemi di un taglio dell’Iva | Post di Tortugaecon | via econopoly24 econ24 30giugno --- segui Econopoly - Il Sole 24 Ore Tortugaecon econopoly24 Le imprese, ma sopratutto Ricerca e Sviluppo per avere innovazione. Tortugaecon econopoly24 Tutte e due. Non possiamo scegliere l’una o l’altra cosa. Occorre fare investimenti pubblici e anche tagliare le tasse a famiglie(ceti medi e basso reddito) e imprese(irap e Ires). Il taglio dell’IVA non avrebbe grandi effetti sui consumi

Blog | Il Covid-19 affonda le rimesse degli immigrati. Previsto un calo storico del 20% - Info DataIl denaro inviato dai migranti alle famiglie dei loro paesi di origine ha subito un forte calo nel 2020 e si prevede che continuerà a diminuire Povera Italia Tassare le rimesse immigrati se effettuate per contanti, perche' la maggior parte di queste sono rivenienti da traffici e/o situazioni illecite.