Basket, non solo Bortolani: l’Edilnol può perdere Lombardi e Saccaggi

Basket, non solo Bortolani: l’Edilnol può perdere Lombardi e Saccaggi

04/06/2020 11.05.00

Basket, non solo Bortolani: l’Edilnol può perdere Lombardi e Saccaggi

Radiomercato ha iniziato, lentamente, a fare da sottofondo all’estate più complicata della storia recente della pallacanestro italiana. Ma le voci che rimbalzano sulle sue frequenze e che riguardano l’Edilnol, per ora, parlano solo di uscite. C’era da aspettarselo, dato che il club al momento ha come unica emergenza quella di costruire un budget povero, ma concreto, per non chiudere i battenti. Ma il fatto che le chiacchiere riguardino anche tesserati che, in teoria, hanno ancora una stagione di contratto suona come un ennesimo campanello d’allarme per un futuro incerto. La partenza di Eric Lombardi dovrebbe essere la prima a diventare ufficiale. Sembra fatta la sua intesa con Napoli, una delle sparute società di A2 ad avere filo per fare tela annunciando conferme e rinforzi (insieme a Scafati, Tortona, Orzinuovi e pochissime altre). Ritroverebbe un allenatore come Pino Sacripanti, con cui ha alzato la coppa di campione d’Europa Under 20 nel 2013. Per l’Edilnol vale come una perdita pesante, perché è un prodotto del vivaio, che aveva scelto l’aria di casa per rilanciarsi dopo un infortunio e per indossare i panni di guida di una squadra giovane. Ma il contratto che aveva siglato era tra i più pesanti del già risicato monte stipendi rossoblù. In tempi di crisi è un dettaglio non irrilevante. È libero di scegliere la sua nuova destinazione, ormai slegato da vincoli con Biella, l’altro timoniere in campo della passata stagione, Lorenzo Saccaggi. Anche il suo nome era stato accostato a Napoli, che però ha prolungato il contratto con il playmaker titolare Diego Monaldi. Per «Sacca» la voce calda riguarda Pistoia, ancora indecisa se chiedere l’auto-retrocessione in A2 per risparmiare (c’è tempo fino al 15 giugno): ritroverebbe volti più che noti come il gm Sambugaro e l’allenatore Carrea. Che Giordano Bortolani fosse a Biella di passaggio era chiaro fin dall’estate scorsa. Il talentino ha, per sua stessa ammissione, molte richieste: il passaggio da Cremona alla Fortitudo

Pubblicato il04 Giugno 2020Radiomercato ha iniziato, lentamente, a fare da sottofondo all’estate più complicata della storia recente della pallacanestro italiana. Ma le voci che rimbalzano sulle sue frequenze e che riguardano l’Edilnol, per ora, parlano solo di uscite. C’era da aspettarselo, dato che il club al momento ha come unica emergenza quella di costruire un budget povero, ma concreto, per non chiudere i battenti. Ma il fatto che le chiacchiere riguardino anche tesserati che, in teoria, hanno ancora una stagione di contratto suona come un ennesimo campanello d’allarme per un futuro incerto.

Bari, 54enne in rianimazione: “Ischemia dopo vaccino”. Era in cura per “trombosi venosa periferica”. Il 26 maggio immunizzato con J&J - Il Fatto Quotidiano Pubblica amministrazione, il primo concorso con la 'formula Brunetta' è un flop: allo scritto si presenta poco più della metà degli ammessi. Ministero costretto a riaprire le selezioni - Il Fatto Quotidiano Il Fatto di Domani del 14 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano

La partenza di Eric Lombardi dovrebbe essere la prima a diventare ufficiale. Sembra fatta la sua intesa con Napoli, una delle sparute società di A2 ad avere filo per fare tela annunciando conferme e rinforzi (insieme a Scafati, Tortona, Orzinuovi e pochissime altre). Ritroverebbe un allenatore come Pino Sacripanti, con cui ha alzato la coppa di campione d’Europa Under 20 nel 2013. Per l’Edilnol vale come una perdita pesante, perché è un prodotto del vivaio, che aveva scelto l’aria di casa per rilanciarsi dopo un infortunio e per indossare i panni di guida di una squadra giovane. Ma il contratto che aveva siglato era tra i più pesanti del già risicato monte stipendi rossoblù. In tempi di crisi è un dettaglio non irrilevante.

È libero di scegliere la sua nuova destinazione, ormai slegato da vincoli con Biella, l’altro timoniere in campo della passata stagione, Lorenzo Saccaggi. Anche il suo nome era stato accostato a Napoli, che però ha prolungato il contratto con il playmaker titolare Diego Monaldi. Per «Sacca» la voce calda riguarda Pistoia, ancora indecisa se chiedere l’auto-retrocessione in A2 per risparmiare (c’è tempo fino al 15 giugno): ritroverebbe volti più che noti come il gm Sambugaro e l’allenatore Carrea. Che Giordano Bortolani fosse a Biella di passaggio era chiaro fin dall’estate scorsa. Il talentino ha, per sua stessa ammissione, molte richieste: il passaggio da Cremona alla Fortitudo Bologna di coach Meo Sacchetti ha portato la «Effe» in pole position. Ma prima bisogna parlare con l’Olimpia Milano che ha ancora un anno di contratto con il giocatore. Chi invece avrebbe ancora una stagione all’Edilnol, più un’opzione per la successiva, è Paolo Galbiati, pilastro della linea verde inaugurata la scorsa estate. Ma sono arrivate le prime voci anche su di lui: Cremona, che sembra aver superato i venti di crisi più forti, e Pesaro sono state accostate al suo nome. Entrambi i club hanno annunciato di voler agire con budget ridotto e fiducia ai giovani, come l’ultima Biella. Sarebbe il regista ideale. Ma vederlo partire sembrerebbe la scena finale di un’altra storia, quella rossoblù. headtopics.com

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Un’informazione seria, libera, competente e autorevolecome quella de La Stampa merita un abbonamento.FrancescoI perché dei nostri lettori“Perché La Stampa è il quotidiano su cui ho imparato a leggere. La famiglia di mia mamma era di Torino. Una copia era sul tavolo, tutti i giorni.

Per me La Stampa è casa.PaolaI perché dei nostri lettori“informa senza distorcere i fatti, perché nella suasa prendere posizione autonoma anche a costo di andare contro corrente.FabrizioI perché dei nostri lettori“Da 50 anni sono un lettore de La Stampa. È il quotidiano che apprezzo perché è

equilibrato nei commenti, ha editoriali interessanti, giornalisti competenti Leggi di più: La Stampa »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Giugno inizia con i prezzi della benzina in calo, ma l’Opec+ potrebbe rovinare la festaImporto dei carburanti in discesa nelle stazioni di servizio. Cruciale però sarà la riunione dei Paesi produttori di petrolio. Devono confermare il taglio alla produzione deciso in aprile. La partita si gioca tra Washington, Mosca e Riyadh

Perché il piano pandemico della Bce ha funzionato ma non è sufficienteLe attese per l’esito del Consiglio direttivo puntano a nuovi interventi: la Banca centrale ha ottenuto risultati importanti ma le condizioni finanziarie sono ancora troppo rigide per affrontare la ripresa Perché il piano pandemico del MinisteroSalute non ha funzionato o non è stato adeguatamente aggiornato ? reportrai3

2 giugno di Salvini: «La salute prima di tutto» ma non mette la mascherinaSalvini: «La salute prima di tutto». Ma poi non indossa la mascherina Neanche loro, e fanno pure assembramento Oltretutto non hanno neanche documenti Strappatevi i capelli in redazione 😜 se si è contagiato lo mandiamo ad ospedale fiera prima che chiuda per sempre. L’informazione Italiana sempre al Top. 😑😑😑

Istat: «L’Italia più sostenibile (ma attenzione al divario Nord-Sud)» L’evento del Corriere il 5 giugnoAlla vigilia della Giornata dell’Ambiente, l’analisi dell’istituto di statistica indica un mutamento delle abitudini tra i connazionali:

Il grande vittimismo italiano consolatorio ma pericolosoA chi scrivere il proprio punto di vista sulle cose? A chi affidare l’ indignazione e la speranza? Vi proponiamo di dirlo a Corriere lecca merde … siete e resterete dei lecca merde convertite … nn mi credete chiedetelo a Lutero … Lecca merde … V'' FB ...Lecca merde .. i cinesi passano con i carrarmati su chi nn la pensa come loro ,i catto culattoni socialisti pedofili affermati ti chiudono FB

Vercelli, si finge agente segreto ma è disoccupato: denunciato 55enneLeggi su Sky TG24 l'articolo Vercelli, si finge agente segreto ma è disoccupato: denunciato 55enne Lo devo fare pure io Voglio i nomi di chi ci ha creduto My name is pato. Disoccu Pato.