Basket, archiviato il test contro l’Urania ora l’Edilnol può allenarsi a ranghi completi

  • 📰 LaStampa
  • ⏱ Reading Time:
  • 67 sec. here
  • 3 min. at publisher
  • 📊 Quality Score:
  • News: 30%
  • Publisher: 68%

Italia Notizie Notizia

Italia Ultime Notizie,Italia Notizie

«Il precampionato vero inizia questa settimana, la prima in cui potremo lavorare tutti insieme». Per Iacopo Squarcina il punteggio (80-67 per l’Urania Milano, da consegnare agli annali) è l’ultima cosa che conta nella prima amichevole stagionale dell’Edilnol. I rossoblù si sono presentati a organico completo solo sulla carta: Hawkins ha giocato solo i primi 4 minuti, in tempo per una schiacciata in campo aperto, per non rischiare troppo dopo due allenamenti appena. E Lugic, che ha nelle gambe solo qualche giorno in più di lavoro, è partito dalla panchina, con Pollone in quintetto, dando il suo apporto soprattutto nella seconda parte di una gara in cui il tabellone si è azzerato alla fine di ogni quarto, come vuole la regola degli allenamenti congiunti. E Biella, pur con tutti i limiti, si è tolta lo sfizio di vincerne uno, il secondo, con 5 punti di margine. «Siamo ancora ai blocchi di partenza – dice Squarcina, frenando sia gli entusiasmi sia le critiche -. In più avevamo di fronte una squadra che ha almeno 7 giocatori di grande esperienza e più amichevoli nelle gambe». Non l’avversaria ideale, insomma, o forse sì se si vuole crescere in fretta: si è capito subito che nel credo del coach c’è l’idea di dare fiducia a tutti, a prescindere dall’età. I giocatori impiegati hanno sporcato il tabellino con almeno un punto, fatta eccezione per il 2004 Gabriele Aimone. E tutti i millennials, dal già noto Bertetti a Vincini, da Berdini a Moretti (senza contare Miaschi, ormai un quasi veterano con due campionati senior già disputati), non hanno mai rifiutato i tiri aperti che hanno avuto a disposizione. «Devono essere protagonisti – dice Squarcina – perché se non lo sono è un problema anche per la squadra». Per loro la parola d’ordine è fiducia e, a instillarne un po’ di più, ci stanno pensando i più esperti. «Prima ancora di pensare alla prestazione, di Laganà e Wojciechowski mi è piaciuto l’atteggiamento verso i compagni: dispensano consigli, pacche e buffetti sul capo. Han

«Il precampionato vero inizia questa settimana, la prima in cui potremo lavorare tutti insieme». Per Iacopo Squarcina il punteggio è l’ultima cosa che conta nella prima amichevole stagionale dell’Edilnol. I rossoblù si sono presentati a organico completo solo sulla carta: Hawkins ha giocato solo i primi 4 minuti, in tempo per una schiacciata in campo aperto, per non rischiare troppo dopo due allenamenti appena.

«Siamo ancora ai blocchi di partenza – dice Squarcina, frenando sia gli entusiasmi sia le critiche -. In più avevamo di fronte una squadra che ha almeno 7 giocatori di grande esperienza e più amichevoli nelle gambe». Non l’avversaria ideale, insomma, o forse sì se si vuole crescere in fretta: si è capito subito che nel credo del coach c’è l’idea di dare fiducia a tutti, a prescindere dall’età.

Per loro la parola d’ordine è fiducia e, a instillarne un po’ di più, ci stanno pensando i più esperti. «Prima ancora di pensare alla prestazione, di Laganà e Wojciechowski mi è piaciuto l’atteggiamento verso i compagni: dispensano consigli, pacche e buffetti sul capo. Hanno voglia di essere protagonisti e leader. Per Kuba, che è sempre stato un giocatore di sistema, è un ruolo nuovo».

che cerco di capire il mondo attraverso opinioni autorevoli e informazioni complete e il più possibile obiettive. La carta stampata è un patrimonio democratico che va difeso e preservato.Ho comprato per tutta la vita ogni giorno il giornale. Da due anni sono passato al digitale. Abito in un paesino nell'entroterra ligure: cosa di meglio, al mattino presto, di.... un caffè e La Stampa? La Stampa tutta, non solo i titoli....

 

Grazie per il tuo commento. Il tuo commento verrà pubblicato dopo essere stato esaminato.
Abbiamo riassunto questa notizia in modo che tu possa leggerla velocemente. Se sei interessato alla notizia puoi leggere il testo completo qui. Leggi di più:

 /  🏆 16. in İT

Italia Ultime Notizie, Italia Notizie

Similar News:Puoi anche leggere notizie simili a questa che abbiamo raccolto da altre fonti di notizie.

Mps approva la scissione ad Amco: corsa contro il tempo per il bondSiena ha due mesi di tempo per soddisfare le richieste della Banca Centrale Europea in fatto di capitale
Fonte: sole24ore - 🏆 1. / 98 Leggi di più »

Riccardo Muti e il mistero dell’arte: il concerto per Dante al QuirinaleGrande emozione nel cortile d’onore del Quirinale dove il maestro Riccardo Muti ha diretto l’orchestra giovanile Cherubini, da lui fondata, e il coro di Santa Cecilia nel concerto che ha aperto le celebrazioni per il settimo centenario della morte di Dante. Il concerto è stato trasmesso da RaiUno a cura di Rai Cultura. Il racconto di Fabio Cappelli
Fonte: RaiNews - 🏆 46. / 50 Leggi di più »

«Trump si riprenderà in tempo per il voto e sembrerà invincibile»Tra le teorie complottiste che stanno agitando l’America quella che vuole il contagio come una burla inventata dallo stesso presidente per potersi presentare tra qualche giorno come vincitore anche verso il virus Trump È invincibile. Stanno facendo di tutto per metterlo in cattiva luce ma è inutile Intanto sta zoppicando e di brutto. Si ok
Fonte: Corriere - 🏆 2. / 95 Leggi di più »

Emergenza maltempo, il presidente del Piemonte: “Basta toppe, serve un progetto per evitare altri disastri”CUNEO. «Basta toppe. Faremo un progetto complessivo. Ciò che più mi ha colpito è sentire da tutti i sindaci della valle che l’acqua è uscita negli stessi punti nel ‘94, nel 2016 e adesso. Significa che qualcosa non ha funzionato». Il governatore Alberto Cirio ha visitato la Valle Tanaro, fermandosi in tutti i paesi per incontrare i sindaci e raccogliere di persona i primi bilanci dei danni e degli interventi da svolgere. Al telefono ha sentito il ministro dell’Interno dal quale sarà martedì mattina per presentare il quadro della disastrosa situazione. «Domani il governo dovrebbe decretare lo stato di emergenza e nominare un commissario. Di solito si tratta del presidente della Regione. Se così sarà potremo partire subito», ha aggiunto Cirio. Al capo della Protezione civile nazionale, Borrelli, ha chiesto il via libera per la demolizione del ponte a Garessio che ha fatto tappo allagando il paese. Poi la commozione visitando il piccolo cimitero di Trappa spazzato via con le tombe dalla piena. Nei sopralluoghi ha incontrato alcuni degli alluvionati e le squadre di volontari impegnati nella rimozione del fango. Sei tu il presidente della regione...fallo! Mo' te ne accorgi? Se succedeva a Roma la sindaca l'avreste messa sulla croce magari non fate più costruire le case in mezzo ai torrenti come a limone piemonte, porco zio!!! e buttate giù quelle esistenti!!
Fonte: LaStampa - 🏆 16. / 68 Leggi di più »

Conto alla rovescia per il 110%, ma ai professionisti restano dubbi (anche sui compensi)Ingegneri, periti, commercialisti e consulenti alle prese con i dettagli per accedere allo sconto: non bastano i decreti Mise (attesi oggi in Gazzetta) A detta degli interessati... si sono ingarbugliate e appesantite le pratiche .... con aumento costi professionisti e altro🤔
Fonte: sole24ore - 🏆 1. / 98 Leggi di più »

Blog | Perché per le pensioni non conta il principio che uno vale unoPerché per le pensioni non conta il principio che uno vale uno | Post di maitre_a_panZer | via econopoly24 econ24 5ottobre --- segui Econopoly - Il Sole 24 Ore maitre_a_panZer econopoly24 non siete più grillini?
Fonte: sole24ore - 🏆 1. / 98 Leggi di più »