Barbara Riolfo e le sue auto d'epoca come opere d'arte - iO Donna

Alla fiera Auto e Moto d'Epoca, a Padova dal 21 al 24 ottobre, l'unica e la più grande in Europa per il 2021, c'è la restauratrice che tratta le auto d'epoca come opere d'arte

22/10/2021 17.54.00

Alla fiera Auto e Moto d'Epoca, a Padova dal 21 al 24 ottobre, l'unica e la più grande in Europa per il 2021, c'è la restauratrice che tratta le auto d'epoca come opere d'arte

Alla fiera Auto e Moto d'Epoca, a Padova dal 21 al 24 ottobre, l'unica e la più grande in Europa per il 2021, c'è la restauratrice che tratta le auto d'epoca come opere d'arte

Barbara Riolfo esordisce nel racconto della sua storia professionale nelrestauro di auto d’epoca. Un passato di studi nel restauro artistico e ligneoche poi ha applicato al ripristino completo di auto d’epoca. Non sostituendone i pezzi, ma pulendoli, lavorandoli con cura e restaurandoli. Galeotto fu l’amore: giovanissima Barbara incontra

Augusta, nel pomeriggio lo sbarco di 461 migranti dalla Sea Watch Olanda, 61 persone dal Sudafrica positive al Covid: si teme variante Caso plusvalenze, indagine sulla Juve a Torino

Ivano Toppino, un carrozziere, con cui si fidanza. Oggi Ivano è suo marito: «Abbiamo unito le nostre professionalità – racconta – per aprire la prima attività in Italia che applica all’auto d’epoca le stesse modalità del restauro artistico». La coppia è partita da una piccola carrozzeria a Magliano Alfieri, in provincia di Cuneo e in dieci anni ha cambiato quattro sedi. «Abbiamo richieste da tutta Europa – aggiunge Riolfo – e collaboriamo con il museo dell’automobile di Torino, quello dell’Alfa Romeo e con Pininfarina.

Barbara RiolfoL’Atelier per il restauro delle auto del museoOra l’Atelier Toppinosi trova in una struttura legata alla storia dell’automobile italiana: il luogo dove venivano preparate le auto da rally dell’Astra Team a Pocapaglia, sempre in provincia di Cuneo. “Abbiamo realizzato il sogno di una vita – commenta -. Oggi abbiamo tutti i reparti separati: headtopics.com

carrozzeria, reparto meccanico, selleria, ebastineria. Per me è importantissimo conservare la storia dell’auto intatta a livello culturale. L’automobile è un’opera d’arte, noi ci occupiamo quasi esclusivamente delle italiane anche perché storia e design del settore sono nati proprio qui in Italia”.

Leggi di più: IO donna »

Covid, Science: identificata paziente zero al mercato di Wuhan

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, Science: identificata paziente zero al mercato di Wuhan

Tentata estorsione alla Juventus: condannati capi ultras bianconeriLa decisione del tribunale di Torino riguarda Gerardo Mocciola, considerato il capo dei «Drughi», Salvatore Cava, Domenico Scarano, Sergio Genre, Umberto Toia, Beppe Franzo non si ruba in casa del ladro Che merdaviglia! Fa già ridere così il titolo 😂😂

I Maneskin alla conquista di New York, concerto e ospiti allo show da Jimmy FallonIl successo e gli attestati di stima da ogni parte del mondo non si arrestano per la band romana: che ora parte per gli Usa Prima o poi Jimmy una caduta di stile doveva averla.

Dopo il lockdown gli esorcisti tornano alla caccia di Satana, boom di richiestePadre Cesare Truqui: «Le preghiere di liberazione in generale avevano registrato un crollo per ragioni sanitarie» mandsaddams Novax, satana, esorcisti, terrapiattisti e chi più ne ha più ne metta. Un coacervo di ignoranza e superstizione, contro il quale “la ragion non vale”. non sapevo che satana e i suoi demoni avessero fatto la pausa Covid_19 ... o stavano semplicemente girando la stagione 666 di LuciferNetflix

Evergrande a picco in borsa dopo lo stop alla vendita della divisone servizi immobiliari. Senza novità tra 48 ore il default ufficiale - Il Fatto QuotidianoIl momento della verità sarà il 23 ottobre quando, al termine di un periodo di grazia di 30 giorni, Evergrande risulterà insolvente rispetto a una cedola da 83,5 milioni di dollari (70 milioni di euro) che doveva corrispondere a fine settembre. Nelle scorse settimane, il conglomerato di Shenzhen, oggi di nuovo a picco al suo …

L’importanza di chiamarsi Antonio Citterio. Presentato in anteprima mondiale alla Triennale di Milano, il documentario su ACPV: quale sarà la città del futuro? - Il Fatto QuotidianoTutto cominciò da un divano. Siamo in pieno boom creativo della Milano anni ’80. Antonio Citterio figlio della solida borghesia brianzola, suo padre produceva mobili, si laurea in architettura, spiccato senso estetico e spirito da pioniere, vola a New York: “Quando l’America era l’America e noi la guardavamo con occhio da provinciale”, ricorda con ingenuità …

Montagna gourmet: le valli dei formaggi - iO DonnaAlla scoperta delle valli dove nascono formaggi straordinari. Tra mucche pezzate, ecofattorie, art land e indirizzi per shopping da gourmet. E nelle prossime pagine, le tendenze food, menu a base di vino e fiorite tavole d'autunno