Bancapopolaredibari, Banca Popolare Di Bari

Banca Popolare di Bari, Jacobini girò fondi prima del commissariamento - Tgcom24

Banca Popolare di Bari, Jacobini girò fondi prima del commissariamento #bancapopolaredibari

23/12/2019 18.20.00
Bancapopolaredibari, Banca Popolare Di Bari, Jacobini

Banca Popolare di Bari, Jacobini girò fondi prima del commissariamento bancapopolaredibari

Il 12 dicembre, alla vigilia del commissariamento della Banca Popolare di Bari, Gianluca Jacobini , ex condirettore generale dell'istituto di credito, trasferì 180mila euro dal proprio conto a un altro co-intestato a se&...

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazioneGrazie per il tuo commentoIl commento verrà postato sulla tua timeline FacebookRegole per i commentiI commenti in questa pagina vengono controllati

Fotorassegna stampa, le prime pagine dei quotidiani di domenica 20 giugno 2021 Il Santissimo Draghi “si immola” e “offre il suo corpo per noi” - Il Fatto Quotidiano 'In Tunisia io e mia moglie siamo diventati imprenditori. L'Italia, che amo, incastrata in una burocrazia senza visione'

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspreIn particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni- Più in generale violino i diritti di terzi- Promuovano attività illegali- Promuovano prodotti o servizi commerciali headtopics.com

Leggi di più: Tgcom24 »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

perché non possiamo fucilare Jacobini noi Italiani in piazza ? ah ah ah ah alla fine devono ringraziare DiMaio se i dirigenti della bancapopolaredibari resteranno vivi ! Voto M5S! Semplicemente perché sapeva del commissariamento.

Banca Popolare di Bari, indagati l’ex ad Papa e un manager per il crac Fusillo - La StampaConcorso in bancarotta fraudolenta è il nuovo reato contestato all'ex amministratore delegato e a due ex dirigenti della Banca Popolare di Bari. Il crac nel quale la Procura ipotizza il coinvolgimento dell'ex amministratore delegato Giorgio Papa, di Gianluca Jacobini , ex condirettore generale dell'istituto di credito barese e figlio dell'ex presidente Marco Jacobini , e di Nicola Loperfido, ex responsabile della direzione crediti, è quello delle società del gruppo Fusillo di Noci (Bari). E mentre i finanzieri scavano nei documenti della banca che per quasi dieci anni ha erogato linee di credito per almeno 140 milioni di euro alle imprese in dissesto, proseguono le indagini sul buco che cresceva nei bilanci dell'istituto di credito nello stesso periodo. L'ultima accusa, che si aggiunge a quelle di falso in bilancio e ostacolo alla vigilanza, è la presunta corruzione a carico di Jacobini padre, che secondo le ricostruzioni stampa solleva sospetti anche sui rapporti tra la banca barese e la Vigilanza di Bankitalia in una vicenda legata in qualche modo all'acquisizione di Banca Tercas. La scossa alle indagini che la magistratura barese aveva aperto mesi fa sulla gestione della Banca Popolare di Bari è arrivata il 13 dicembre scorso con il commissariamento. Il giorno prima il cda aveva avviato le procedure per una azione di responsabilità nei confronti dell'ex ad Giorgio Papa e dei due ex dirigenti Gianluca Jacobini e Nicola Loperfido, tutti e tre ora indagati per la bancarotta Fusillo. L'attenzione della magistratura barese sul loro coinvolgimento nel crac del gruppo di Noci risale all'estate scorsa, quando la Guardia di Finanza, su delega del procuratore aggiunto Roberto Rossi e del sostituto Lanfranco Marazia, ha eseguito perquisizioni nelle sedi delle società poi dichiarate fallite (all'epoca erano indagati per bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio quattro manager del gruppo Fusillo) e nella direzione generale della banca. Le indagini «hanno consentito di far emerg

Banca Popolare di Bari. Due ex manager indagati per crac FusilloStando agli accertamenti della Guardia di finanza di Bari, la banca, nonostante fosse creditrice di oltre 100 milioni di euro dalle società del gruppo Fusillo, all'epoca in procedura di concordato preventivo, nel marzo 2019 avrebbe erogato in loro favore nuova finanza per circa 40 milioni di euro

Visco, governatore Banca d’Italia: «Pop Bari? Nulla da nascondere»Il Governatore : risponderemo in tutte le sedi, abbiamo difeso correntisti e risparmiatori. Il caso Tercas? Pagata la mancata trasformazione in società per azioni ovvio tra compagni di merende tutto normale

Banca d'Italia ancora sotto tiro M5s, Di Maio: la vigilanza è da riformareSulla Popolare di Bari reputa 'imbarazzante il silenzio che ha regnato fino ad oggi' e chiede che il 'Parlamento abbia più voce in capitolo' Se Gigi che parla non conta! LUIGI DI MAIO GIA IL FATTO CHE TU BLATERI RICORDA CHE MI HAI GIA FATTO PERDERE TROPPO TEMPO! IL GOVERNO STA LAVORANDO PER ME! UN PUBBLICO CITTADINO MINACCIATO DA MAFIA MADONNE E RUSSSOOOO

L’ombra della corruzione sul caso Banca Tercas. Bankitalia: collaboriamo con i magistratiL’ex amministratore delegato Giorgio Papa, l’ex condirettore generale della Popolare di Bari (figlio dell’ex presidente Marco Jacobini ) Gianluca Jacobini e l’ex responsabile della direzione crediti Nicola Loperfido sono indagati per concorso in bancarotta per il crac Fusillo Sempre dopo. A disastri già avvenuti. Domandiamoci ( tranne i politici ): come fare a prevenire visto che la Bce é una zavorra?

Banca Popolare di Bari, indagati l’ex ad Papa e un manager per il crac Fusillo - La StampaConcorso in bancarotta fraudolenta è il nuovo reato contestato all'ex amministratore delegato e a due ex dirigenti della Banca Popolare di Bari. Il crac nel quale la Procura ipotizza il coinvolgimento dell'ex amministratore delegato Giorgio Papa, di Gianluca Jacobini , ex condirettore generale dell'istituto di credito barese e figlio dell'ex presidente Marco Jacobini , e di Nicola Loperfido, ex responsabile della direzione crediti, è quello delle società del gruppo Fusillo di Noci (Bari). E mentre i finanzieri scavano nei documenti della banca che per quasi dieci anni ha erogato linee di credito per almeno 140 milioni di euro alle imprese in dissesto, proseguono le indagini sul buco che cresceva nei bilanci dell'istituto di credito nello stesso periodo. L'ultima accusa, che si aggiunge a quelle di falso in bilancio e ostacolo alla vigilanza, è la presunta corruzione a carico di Jacobini padre, che secondo le ricostruzioni stampa solleva sospetti anche sui rapporti tra la banca barese e la Vigilanza di Bankitalia in una vicenda legata in qualche modo all'acquisizione di Banca Tercas. La scossa alle indagini che la magistratura barese aveva aperto mesi fa sulla gestione della Banca Popolare di Bari è arrivata il 13 dicembre scorso con il commissariamento. Il giorno prima il cda aveva avviato le procedure per una azione di responsabilità nei confronti dell'ex ad Giorgio Papa e dei due ex dirigenti Gianluca Jacobini e Nicola Loperfido, tutti e tre ora indagati per la bancarotta Fusillo. L'attenzione della magistratura barese sul loro coinvolgimento nel crac del gruppo di Noci risale all'estate scorsa, quando la Guardia di Finanza, su delega del procuratore aggiunto Roberto Rossi e del sostituto Lanfranco Marazia, ha eseguito perquisizioni nelle sedi delle società poi dichiarate fallite (all'epoca erano indagati per bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio quattro manager del gruppo Fusillo) e nella direzione generale della banca. Le indagini «hanno consentito di far emerg