Auto, crollo dell’85,4% sul mercato italiano per colpa del Covid-19

Auto, crollo dell’85,4% sul mercato italiano per colpa del Covid-19

02/04/2020 00.10.00

Auto, crollo dell’85,4% sul mercato italiano per colpa del Covid-19

Vendute 28.326 autovetture nel mese, con un terzo dei volumi perso dall’inizio dell’anno

2' di letturaUn vero e proprio tracollo quello del mercato auto italiano nel mese di marzo, con le immatricolazioni calate dell’85,4% a quota 28.326 unità come rivelano i dati del ministero dei Trasporti. Un risultato atteso, visti i blocchi alle attività produttive e alla circolazione imposti per fronteggiare l’allarme sanitario, ma non per questo meno grave. Che accomuna l’Italia alla maggioranza dei paesi europei coinvolti dall’epidemia di Coronavirus.

La7, Majorino a Formigoni: 'È ai domiciliari per vicenda con sanità privata e spiega che rapporto con la pubblica non è ambiguo? Incredibile' - Il Fatto Quotidiano Visco, estrema incertezza, ma insieme ce la faremo - Economia Neymar, la mamma Nadine torna con il «Toy Boy» (e gli prende anche un appartamento per averlo vicino)

La Francia, ad esempio, ha registrato un crollo del 72% nelle vendite come riferito dall’associazione dei produttori di auto CCFA, una situazione che rischia di estendersi all’intero primo semestre dell’anno, condizionando pesantemente l’andamento dell’intero 2020. Difficile fare previsioni, servirebbe sapere quando l’emergenza sanitaria sarà in via di risoluzione e quando saranno superati gli attuali limiti imposti alla mobilità e alle attività produttive.

Per il Centro Studi Promotor, il risultato di marzo rappresenta «un livello paragonabile a quelli dei primi anni ’60 del secolo scorso, quando il processo di motorizzazione di massa nel nostro Paese stava muovendo i primi passi». E dall’inchiesta congiunturale condotta sui concessionari, aggiunge Gian Primo Quagliano, «emerge un quadro assolutamente allarmante, con la quasi totalità degli interpellati che denuncia la caduta verticale nell’acquisizione degli ordini».

Da inizio anno il calo delle immatricolazioni, con il crollo di marzo, ha raggiunto il 35% rispetto al primo trimestre del 2019. In prospettiva il mese di aprile potrebbe riproporre un calo dei volumi molto simile a quello registrato a marzo, condizionando ancora di più l’andamento dell’intero periodo. A determinare però la ripresa del mercato sarà, come sottolineano gli operatori, non soltanto la durata delle misure di lock down ma anche gli interventi che saranno messi in campo per riavviare il sistema.

Secondo Quagliano è indispensabile mettere a punto strumenti per rilanciare la domanda non appena l’emergenza finirà, con un meccanismo di incentivi della domanda che superi il sistema bonus-malus e sia in grado di favorire non solo l’acquisto di auto verdi, ma anche di auto ad alimentazione tradizionale di ultima generazione. La rottamazione, sul modello di quanto fatto nel 1997, servirebbe a svecchiare il parco auto e sostenere un comparto che rischia di pagare un prezzo molto alto.

Leggi di più: IlSole24ORE »

Ripartirà quando i prezzi saranno più bassi e le auto non inquineranno più. Forse anche perché il 90% degli italiani non ha soldi 1 la compro con che soldi 2 non la posso nemmeno usare Comprereste volentieri un' auto di marca tedesca in questo periodo?🤔 Beh non penso solo su quello italiano ah ma che notizia è?

Secondo voi costeranno meno le macchine? O chiederanno semplicemente soldi al governo? O 'per merito' del virus. L'inquinamento causato dal traffico automobilistico privato distrugge il pianeta e ammazza noi. Se i produttori di auto sono scontenti, che si mettano a produrre ventilatori...😡 Che scoperta è tutto fermo!!!

Cina, riparte la produzione della componentistica autoMa la domanda di vetture nuove è ancora ferma. Secondo le previsioni tornerà ai vecchi livelli a giugno

Confedilizia e sindacati, per portieri nuova diaria Covid-19 | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Confedilizia e sindacati, per portieri nuova diaria Covid-19 | Sky TG24

Conte agli Usa: «L’Italia è grata». Speranza: misure di contenimento estese almeno fino a PasquaConte agli Usa: «L’Italia è grata». Speranza: misure di contenimento estese almeno fino... TANTO QUI SE NON LO AVETE CAPITO DOBBIAMO MORIRE TUTTI Allora per Salvini e Meloni questo sig Conte ci ha venduto alla Cina, ai Russi ed ora agli Anericani.Saranno due idioti o no? fattoquotidiano però alesallusti tace sa solo scrivere Giuseppi ed altre fregnacce

Coronavirus, Cartabia positiva. È in buone condizioni nella sua abitazioneLa presidente della Corte costituzionale positiva al Covid-19 Nella Circ. MdS del 27/1 non è stato riportato il punto 2: Una persona che manifesta un decorso clinico insolito o inaspettato, soprattutto un deterioramento improvviso nonostante un trattamento adeguato, senza tener conto del luogo di residenza o storia di viaggio, anche se.... Mi dispiace Auguri di pronta guarigione

Un federalismo solidale dopo la lezione del Covid-19La crisi in corso ha enfatizzato il già precario rapporto tra centro e periferia, soprattutto in materia di sanità ed emergenza nazionale DITE LA VOSTRA! ci vogliono far morire in un modo o l'altro! Vogliono dare Briciole Per Sostenere i Cittadini Bisognosi. E Imprese. Mentre Onorevoli, Senatori, ex Presidenti, Sindacalisti. percepiscono i stessi stipendi e benefit. LA GENTE PERDE LAVORO LE IMPRESE FALLISCONO. federalismo che significhi danita e infrastrutture anche al sud e la messa al bando delle città Stato che prendono tutto come Milano

«Mamma, attenta alla zampa del virus», la vita da madre-medico in ospedale tra 60 pazienti Covid-19 Diretta videoIntervista a Donatella Ventura, specialista immunologia e allergologia all’ospedale Luigi Sacco di Milano