Economia%2Clavoro

Apre a Torino l’Aruba Software Factory, polo di innovazione ed eccellenze - La Stampa

Avviata la ricerca di sviluppatori, It architect e project manager

29/10/2019 12.08.00
Economia%2Clavoro

Apre a Torino l’Aruba Software Factory, polo di innovazione ed eccellenze

Avviata la ricerca di sviluppatori, It architect e project manager

Pubblicato il29 Ottobre 2019Aruba, azienda nota nei servizi di data center, cloud, web hosting, e-mail, Pec e registrazione domini, presenta la nuova Aruba Software Factory, pensata per dare un nuovo slancio, insieme a Experis, alla ricerca e al recruiting di competenze IT in ambito di sviluppo software.

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia» Euro 2020: Italia-Galles 1-0, azzurri primi nel girone A. LIVE

Sarà localizzata a Torino, in un’area che già vede un importante indotto strategico a livello tecnologico e un bacino di risorse e talenti su cui contare, per portare avanti le attività di sviluppo previste nelle varie fasi del progetto. La Software Factory sarà avviata entro la fine dell’anno nell’area vicina al Politecnico, con l’obiettivo di diventare un polo di innovazione d’eccellenza e andrà ad affiancarsi all’avanguardia delle infrastrutture e dei Data Center Aruba del network europeo.

Punto distintivo dell’Aruba Software Factory sarà la gestione dell’intero ciclo di vita dello sviluppo del software, adottando metodologie moderne e elevati standard a livello di qualità, sicurezza ed innovazione tecnologica. Nella fase iniziale del progetto sarà costituito un primo nucleo di figure professionali tra cui IT Architect, Project Manager, analisti e Full Stack developer, che saranno i pionieri dei piani di sviluppo software della factory torinese. Entro i prossimi 12 mesi si prevede il coinvolgimento di circa altre 10-15 figure professionali. headtopics.com

Leggi di più: La Stampa »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Las Vegas sempre più pazza: apre il Museo dei selfie - La StampaE così il cerchio si chiude. I grandi musei sono stati costretti a bandire come fossero armi micidiali strappa-tele gli sticks, le aste-prolunga per i selfie con i telefonini? Gli stessi grandi musei hanno dovuto piazzare transenne e nerboruti guardiani per impedire ai visitatori di farsi il selfie a contatto ... Megamericanata.

A Torino multato monopattino elettrico: sanzione da 1.079 euroGli agenti hanno controllato un giovane di 25 anni: viaggiava su un mezzo capace di superare i 6 chilometri orari, senza targa, libretto di circolazione e assicurazione E le biciclette elettriche che arrivano anche a 25/30 km/h? E i vigili urbani fanno il cazzo che vogliono‼️😾 Non avevate la foto di un monopattino?

Serie A, Torino-Cagliari 1-1: gol e highlights della 9^ giornata | Sky TG24 | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Serie A, Torino-Cagliari 1-1: gol e highlights della 9^ giornata | Sky TG24 | Sky TG24

“Una nuova alleanza per fare uscire Torino dal pantano” - La StampaOggi il Forum dei commercialisti aperto a tutte le parti in causa “Stop alle lotte ideologiche, dialogo più incisivo con il Comune”

Torino, la statua di Quintino Sella si sposterà al Politecnico - La StampaTORINO. Farà ritorno a casa, dopo una sosta provvisoria durata 87 anni in un’aiuola di corso Massimo d’Azeglio. A differenza di molti altri, il soggetto non compie nessun gesto eroico. La statua in bronzo di Quintino Sella, ingegnere e statista biellese che 160 anni fa esatti, era il 1859, fu tra i fondatori della Scuola di Applicazione degli Ingegneri, l’antesignana del Politecnico di Torino, osserva una semplice pietra. Realizzata dallo scultore Cesare Raduzzi, l’opera fu inaugurata nel cortile del castello del Valentino a dieci anni dalla morte di Sella il 14 marzo del 1894, raccontano le cronache del tempo, «sotto una pioggia insistente e noiosa». Rimase lì per 38 anni. Poi, nel 1932, in seguito a una deliberazione del Podestà di Torino, Thaon di Revel, il monumento fu trasferito dal cortile del castello a un’aiuola poco distante. Finalmente, dopo quasi un secolo, il prossimo 7 novembre, giorno dell’inaugurazione del Festival della Tecnologia organizzato dall’ateneo torinese, la statua verrà collocata nel cortile della sede di corso Duca degli Abruzzi, vicino all’ingresso dell’aula magna, e lì resterà per sempre. L’operazione è stata resa possibile da un’intesa fra Politecnico, Comune di Torino e fondazione Sella. Statista, alpino, banchiere e studioso, Quintino Sella fu uno di quei camaleontici uomini ottocenteschi che contribuirono alla costruzione dell’Italia. Lo stesso Sella, tra le altre cose, fece parte della commissione che produsse la «legge Casati» del 1859. La statua, custodita in questi giorni nello studio di architettura Thierry Radelet, che l’ha restaurata grazie al contributo della fondazione Sella, «verrà posizionata nel cortile del Poli in modo che Sella, come fosse un normale professore, circondato da migliaia di studenti, possa continuare a osservare il suo minerale in un contesto che gli dia maggiore credibilità» spiega il professor Sergio Pace, docente di Storia dell’architettura al Poli e membro della commissione che si è occupata del trasfe Fenomeni paranormali.

Torino, Auchan cambia insegna e diventa Conad - La StampaTORINO. Quello di via Cesana 78 a Torino è il primo Auchan del Piemonte a cambiare insegna e diventare un supermercato Conad, entrando in tal modo nell’orbita dell’insegna a seguito dell’accordo sottoscritto per l’acquisizione delle attività di Auchan Retail Italia. L’apertura al pubblico è in programma sabato 26 ottobre alle ore 8. Questo primo cambio di insegna, per Conad Nord Ovest «si inserisce – recita un comunicato del gruppo – nel piano di crescita e sviluppo nell’area Torinese e Piemontese, con un chiaro impegno in termini di distintività commerciale, dove la convenienza rappresenterà l’elemento centrale per rafforzare ed accrescere le quote di mercato ed ambire a diventare leader nel territorio». «La ristrutturazione del punto di vendita di via Cesana – il primo punto vendita del gruppo Auchan a cambiare insegna in Piemonte – è il primo atto delle nuove politiche di crescita e sviluppo intraprese da Conad Nord Ovest sul territorio torinese e piemontese», dichiara l’amministratore delegato di Conad Nord Ovest Ugo Baldi. Il Conad di via Cesana si sviluppa su 1.500 mq di superficie di vendita. Mantenuti gli impegni occupazionali nella nuova gestione, tanto che gli addetti del supermercato Auchan hanno collaborato alla riorganizzazione completa del punto di vendita: 60, complessivamente, gli addetti. Il supermercato, che dispone di 10 casse e di un parcheggio con 125 posti auto, è aperto con orario continuato da lunedì a sabato, dalle ore 8 alle 21; la domenica dalle ore 8 alle 20.