Sicilia, Cronaca, Ansa

Sicilia, Cronaca

Appalti Sanità, giro di mazzette in Sicilia: 10 arresti

Appalti Sanità, giro di mazzette in Sicilia: 10 arresti

21/05/2020 09.01.00

Appalti Sanità, giro di mazzette in Sicilia : 10 arresti

Leggi su Sky TG24 l'articolo Appalti Sanità, giro di mazzette in Sicilia : 10 arresti

©FotogrammaTra le persone finite in manette, c'è anche Antonio Candela, 55 anni, attuale Coordinatore della struttura regionale per l'emergenza Covid-19 in SiciliaC'è anche Antonio Candela, 55 anni, attuale Coordinatore della struttura regionale per l'emergenza Covid-19 in Sicilia, tra i 10 arrestati dell'operazione della guardia di finanza su alcuni appalti pubblici milionari della sanità. Candela, che è ai domiciliari, è stato Commissario Straordinario e Direttore generale dell'Asp 6 di Palermo. Proprio alcune gare indette dall'Asp di Palermo, secondo gli inquirenti, sarebbero al centro di un giro di mazzette. Candela era stato protagonista di numerose iniziative per la trasparenza e la legalità. Tanto da ricevere i complimenti dell'allora presidente della Regione Rosario Crocetta e dell'assessore alla Sanità del tempo, Lucia Borsellino, per i risparmi ottenuti dalla sua gestione. In particolare Candela aveva revocato diverse gare d'appalto con risparmi per circa 54 milioni di euro: 10 per la base d'asta della fornitura di pannoloni, sei per la base d'asta dei sistemi informativi dell'azienda, 18 per l'appalto dei sistemi di vigilanza e circa 20 milioni il servizio di gestione e manutenzione degli impianti tecnologici.

Zan: «Sono incredulo, è un’ingerenza senza precedenti» I due ragazzi contro i genitori No Vax: «Vaccinateci, vogliamo essere liberi» Mascherine, Speranza ha firmato l'ordinanza per lo stop all'uso all'aperto dal 28 giugno

La maxi operazioneUna maxi operazione delle Fiamme Gialle - denominata "Sorella Sanità" - ha, infatti, svelato un intreccio perverso su un sistema che avrebbe consentito di pilotare appalti milionari della Sanità in Sicilia. L'indagine, che coinvolge imprenditori e funzionari pubblici, ha portato all'arresto di 10 persone accusate, a vario titolo, di corruzione. Gli investigatori avrebbero accertato un giro di mazzette che ruotava intorno alle gare indette dalla Centrale Unica di Committenza della Regione Siciliana e dall'ASP 6 di Palermo per un valore di quasi 600 milioni di euro. Con lo stesso provvedimento il gip ha disposto il sequestro preventivo di sette società, con sede in Sicilia e Lombardia, nonché di disponibilità finanziarie per 160mila euro, quale ammontare allo stato accertato delle tangenti già versate: le tangenti promesse ai pubblici ufficiali raggiungerebbe tuttavia una cifra pari ad almeno 1.8 milioni di euro, su gare per un importo complessivo di quasi 600milioni di euro. In particolare gli investigatori hanno analizzato quattro procedure a evidenza pubblica interessate da condotte di turbativa, aggiudicate a partire dal 2016, il cui valore complessivo sfiora i 600 milioni di euro. Nel mirino degli inquirenti sono finiti: la gestione e manutenzione apparecchiature elettromedicali - gara bandita dall'Asp 6 del valore di 17 milioni e 635mila euro; i servizi integrati manutenzione apparecchiature elettromedicali - bandita dalla CUC del valore di 202 milioni e 400mila euro; la fornitura vettori energetici, conduzione e manutenzione impianti tecnologici - bandita dal Asp 6 del valore di 126 milioni e 490mila euro. E infine i servizi di pulizia per gli enti del servizio sanitario regionale - bandita dalla CUC del valore di 227 milioni e 686mila euro.

Il manager arrestatoTra le persone finite in manette, c'è anche l'attuale direttore dell'Asp 9 di Trapani, Fabio Damiani, 55 anni. Il manager è finito in carcere insieme a un faccendiere che, secondo gli inquirenti, sarebbe stato il suo "referente" nel sistema delle tangenti, Salvatore Manganaro, 44 anni, originario di Agrigento. headtopics.com

"Svelato un centro di potere""È stata disvelata l'esistenza di un quello che può essere definito un vero e proprio centro di potere, che conosce e determina i fabbisogni della pubblica amministrazione e gestisce le relative dinamiche di spesa. Centro di potere nel quale si muovono pubblici ufficiali infedeli, faccendieri e imprenditori senza scrupoli disposti a tutto per ottenere appalti milionari". Questo è quanto afferma il comandante del Nucleo di Polizia Economico - Finanziaria delle fiamme gialle palermitane, colonnello Gianluca Angelini.

Data ultima modifica21 maggio 2020 ore 07:59 Leggi di più: Sky tg24 »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Proprio in questo momento! BENEDETTI UOMINI DELLA FINANZA DI PALERMO...DISONORE GRANDE AGLI SCIACALLI...NO FURBETTI, SCIACALLI...🇮🇹👍👨‍👩‍👧‍👦💏💏👨‍👩‍👧‍👦 Strano!!! Di solito ste cose non succedono mai! Il sovranismo siciliano. Perché non mi meraviglio

America e Cina, battaglia sull’Oms. Soldi e voti per influenzare il mondoL’Organizzazione mondiale della Sanità ha un budget di 5 miliardi di dollari. La gestione del coronavirus è diventata terreno di scontro geopolitico

Moda sostenibile: dove studiare all'estero?Una lista di istituti che promuovono un'educazione sostenibile in giro per il mondo

Scossa di terremoto di magnitudo 5.8 nel mare fra Italia e GreciaL’epicentro a 439 chilometri a sud ovest di Atene, non si registrano danni. Avvertita anche sulle coste di Puglia, Sicilia e Calabria l'anno dei mal di pancia …..

Sesso e coronavirus, l'Olanda tra i 'congiunti' mette anche gli 'amici di letto' - iO DonnaTra i protocolli diramati dallʼIstituto di Sanità del Paese per aiutare i propri cittadini durante il lockdown cʼè anche quello che regola i rapporti occasionali per i single

Traffico di droga e furti, sgominate due bande a Catania: 11 arrestiLeggi su Sky TG24 l'articolo Traffico di droga e furti, sgominate due bande a Catania: 11 arresti

RepLa selezione del meglio del giornalismo di Repubblica. Saperne di più è una tua scelta.