Premiostrega 2019, Libri

Antonio Scurati vince il Premio Strega 2019

#PremioStrega2019, stravince Antonio Scurati: «Il figlio del secolo sarà anche una serie tv»

05/07/2019 12.36.00
Premiostrega 2019, Libri, Premi, Premio Strega 2019, Scrittori

Premi oStrega2019, stravince Antonio Scurati: «Il figlio del secolo sarà anche una serie tv»

Lo scrittore di origini napoletane conquista il riconoscimento letterario con M. Il figlio del secolo (Bompiani), romanzo documentarista sull'ascesa del fascismo. Dedica il Premi o a chi lo ha combattuto e alla figlia Lucia, e conferma bevendo dalla bottiglia dello Strega: «Gli anni del regime diventeranno una serie televisiva con Wildside»

Antonio Scuratisi è aggiudicato la 73esima edizione del Premio Strega con il suoM. Il figlio del secolo(Bompiani). Un volume di 800 pagine che ha già venduto in libreria oltre 120 mila copie. E anche la serata finale al Ninfeo di Villa Giulia è stato un trionfo senza precedenti con 228 voti per l’autore di origini napoletane con un ampio stacco dagli altri autori della cinquina: 101 voti in più di

Omicidio Desireé: tutti condannati, due all'ergastolo - Cronaca 'Certi amori non finiscono', Zeman torna a Foggia - Calcio Roma, autobus in fiamme sulla Portuense, nessun ferito

Benedetta Cibrarioarrivata seconda e 137 in più diMarco Missiroliche ha conquistato il terzo podio. Una vittoria arrivata al terzo tentativo. «Il premio Strega è il riconoscimento di un lungo lavoro. La gioia più grande è il pensiero che molti altri italiani leggeranno questo libro e impareranno a conoscere la storia del fascismo con la speranza che non si ripeta. Ma si deve fare di più per la lettura a cominciare da una nuova legge sul libro.» Sono queste le prime parole dello scrittore rivolte alla platea del salotto letterario. Il romanzo storico di

Scuratisi concentra sulla figura di Benito Mussolini, dalla fondazione dei fasci di combattimento alla discussione parlamentare sul delitto Matteotti, gennaio 1925. Lo abbiamo incontrato a margine della premiazione della rassegna letteraria.Strega: stravince Antonio Scurati con 228 voti headtopics.com

Cosa ha scoperto con le sue ricerche storiche in più di quel periodo e di nuovo sulla controversa figura di Mussolini?Il mio lavoro si è basato in gran parte sulla storiografia esistente. Di inedito c’è il modo di raccontare Mussolini. I lettori che hanno letto e leggeranno, scopriranno un personaggio diverso da come si è collocato nell’immaginario collettivo con la sua personalità e il mito della propaganda fascista.

Chi era l’uomo che si nascondeva dietro il politico?Un uomo vacuo. Non si faceva scrupoli a tradire chiunque. Senza alcun valore. Nessuno principio, strategia e fedeltà. Ma un uomo ossessionato da tattiche e opportunismi. È stato un leader che ha sedotto le masse, fiutando gli umori più neri, le paure, i pregiudizi più che le speranze. È l’archetipo di ogni successivo leader populista italiano.

Ha dichiarato che negli anni passati aveva vissuto il Premio Strega con sofferenza. Oggi è riuscito a riconciliarsi con questo prestigioso riconoscimento?Questa volta l’ho vissuta con più distacco, forse anche per l’età! Ci scherzo sopra paragonando lo Strega è una sorta di Giudizio Universale. Hai addosso gli occhi di tutti, almeno per un quarto d’ora, ma bisogna sempre rimanere saldi. Non lasciarsi risucchiare da un rito di breve durata. Oggi ci sei tu, domani un altro.

Si è aggiudicata la vittoria al terzo tentativo dopo aver già partecipato alle edizioni del 2009 battuto da Tiziano Scarpa e del 2014 da Francesco Piccolo, classificandosi sempre secondo.Sono contento di questa vittoria che dedico ai nostri nonni e ai nostri padri, prima affascinati e poi oppressi dal regime ma soprattutto a chi lo ha combattuto. E anche ai nostri figli, con la speranza che non debbano tornare a vivere quello che abbiamo vissuto 100 anni fa. E in particolare a mia figlia Lucia. headtopics.com

Report, dal Tar ok all'accesso agli atti - Politica La guardia del corpo di Diana è il nuovo responsabile della sicurezza di Astrazeneca Scontro Orban-Ue: il premier ungherese vuole depotenziare la plenaria di Strasburgo

La serata finale al Ninfeo di Villa GiuliaI cittadini sembrano aver dimenticato l’insegnamento del passato. La democrazia e la libertà faticosamente conquistati sono sotto attacco della paura verso lo straniero. Cosa sta accadendo?Nel mio libro non faccio riferimenti diretti all’attualità, ma solo indiretti. Racconto che una delle leve propagandistiche più forti per la conquista del potere da parte dei fascisti fu instillare negli italiani la paura dello straniero. Ma i nemici erano anche interni. I socialisti italiani che stava conquistando consensi in nome degli ideali di uguaglianza, venivano dipinti come anti italiani e portatori di peste asiatica.

Il disprezzo per l’élite al potere sembra appartenere anche alla storia attuale.Esatto. Anche allora la vecchia classe dirigente al potere veniva sommersa di epiteti. Definita vecchiume, mummie di Montecitorio. D’Annunzio per primo inventò il termine casta per definirla. Mussolini amava dire di se stesso: “Noi non siamo la politica. Siamo l’anti politica. Noi non siamo un partito, siamo l’antipartito”. Lo diceva 100 anni fa. Poi presero il potere e nel mio libro racconto gli eventi che scaturirono.

La storia si ripete?Io confido nell’intelligenza dei lettori perfettamente in grado di fare le proprie deduzioni e trovare e le analogie con l’attualità. Non è necessario che noi scrittori gli facciamo lo schermo. Credo nella forza della cultura per combatter l’ignoranza. Se uno legge, conosce e sviluppa un senso critico.

I progetti futuri?Il figlio del secolo è soli il primo volume di una trilogia i cui diritti televisivi sono già acquistati da Wildside. L’obiettivo è raccontare la storia come una cronaca del presente. Leggi di più: IO donna »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Premio Strega 2019: la vittoria di Antonio Scurati con «M. Il figlio del secolo» - VanityFair.itIl romanzo storico sull’ascesa di Mussolini è stato premiato dalla giuria con 228 voti, cento in più della seconda classificata. Rispettato il pronostico NO

Premio Strega, Scurati trionfa con il libro su Mussolini - La StampaBattuto d’un soffio in due occasioni, si è preso la rivincita col romanzo sul Duce Premio già deciso da tempo. Pestiamo sempre nello stesso mortaio a conferma che la società italiana e le ' migliori espressioni ' culturali sono alla canna del gas.

Premio Strega, vince Antonio Scurati con 'M. il figlio del secolo'Lo scrittore napoletano trionfa con il libro che ripercorre la biografia di Mussolini in forma di romanzo

Chi sarà il Premio Strega 2019? - Il Sole 24 ORESarà l'anno dell'”eterno” secondo Antonio Scurati? In casa Einaudi i voti si ricompatteranno e in questo caso a favore di chi? Claudia Durastanti dopo essere stata la sorpresa della cinquina lo sarà anche per la finale? O sarà la volta della già confermata tra i lettori Benedetta Cibrario? Sono queste le domande alla vigilia dell'assegnazione del Premi o Strega 2019.

Morto il compositore Sid Ramin, premio Oscar per “West Side Story”Aveva 100 anni. In carriera ha scritto colonne sonore per teatro, cinema e televisione

Comoli Ferrari: mille euro di premio ai 1.100 dipendenti. E il gruppo cresce - Il Sole 24 OREUn premio di mille euro ai 1.100 dipendenti del gruppo. È la decisione del gruppo Comoli Ferrari – 450 milioni di fatturato – per rendere tangibile l’attenzione...