Antibiotici: 7 regole per usarli senza errori - VanityFair.it

Cose che è bene sapere

26/09/2021 18.01.00

Cose che è bene sapere

Sono necessari in molte situazioni, ma superflui in tante altre. Gli antibiotici devono essere impiegati con cautela, altrimenti possono rivelarsi inutili, se non addirittura dannosi. Ecco cosa c'è da sapere

(EMA), i nostri tassi di antibiotico-resistenza continuano a rimanere al di sopra della media Ue, soprattutto per alcune specie batteriche.Si tratta di un problema enorme perché significa che ci sono infezioni batteriche che non rispondono più all’impiego di questi medicinali.

​Ciclismo. Mondiali pista, Italia oro in inseguimento maschile Il Lussemburgo legalizzerà il consumo, la produzione e il commercio della cannabis per tutti i maggiorenni. È il primo Paese in Europa Ciclismo: mondiali pista; Italia oro nell'inseguimento squadre - Ciclismo

I medici, quindi, avranno sempre più difficoltà a curarle.In realtà, rispetto al passato la situazione sta migliorando: dalla fine del 2017, infatti, il governo italiano ha attivato un(Pncar) che, seppur lentamente, comincia a dare risultati positivi. Ma

è importante che anche i singoli fare la propria parte. In che modo?Imparando a utilizzare correttamente gli antibiotici.Sonoancora troppe le persone che commettono sbagli nell’impiego di questi medicinali.Per esempio, c’è chi al minimo accenno di tosse prende il primo antibatterico che trova in casa e chi sospende di sua iniziativa la terapia prescritta dal medico non appena si sente meglio. Sono tutti errori che possono avere conseguenze serie. «È vero, infatti, che il problema dell’antibiotico-resistenza è legato anche a una non sempre corretta applicazione delle linee guida sulla gestione delle infezioni correlate all’assistenza, soprattutto negli ospedali, ma anche i comportamenti dei cittadini hanno un ruolo importantissimo», avverte l’infettivologo headtopics.com

Marco Tinelli, membro del Consiglio Direttivo dellaSIMIT(Società italiana di malattie infettive e tropicali). «Non dimentichiamoci cheil maggiore consumo di antibiotici è a livello domiciliare». Per questo,occorre sapere cosa è giusto fare e che cosa è meglio evitare

. Vediamo allora le regole da seguire nell’assunzione degli antibiotici.1. IMPIEGARLI SOLO QUANDO NECESSARIOAncora oggi è diffusa la convinzione secondo cui gli antibiotici sono una sorta di panacea. Perquesto, tante persone, non appena manifestano un fastidio alla gola, un disturbo gastrointestinale o

magari un rialzo della temperatura, insistono con il medico affinché prescriva loro questi farmaci.In realtà,essi sono efficaci esclusivamente nelle malattie provocate dai batteri. «Inoltre,essere consigliati in via preventiva, ma in maniera limitata nel tempo

(un giorno prima e al massimouno dopo)come in certi interventi chirurgici e odontoiatrici, per evitarecomplicazioni post operatorie», ricorda l’esperto.Sono del tutto inutili, invece, nelle patologie dialtra natura, come quelle virali: solo in casi di sovrapposizioni batteriche, il medico potrebbe headtopics.com

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 22 Ottobre: Gli esperti di Brunetta: “Siamo incompetenti” - Il Fatto Quotidiano Conte ai parlamentari M5s: 'Dovremmo fare autocritica, invece c'è chi lascia filtrare notizie distorte. Non scimmiottiamo vecchia politica' - Il Fatto Quotidiano Alec Baldwin spara sul set durante una scena: colpita a morte direttrice fotografia. Regista grave

suggerirne l’utilizzo.Anche nei pazienti affetti da Coronavirus valgono le stesse regole.2. AFFIDARSI SEMPRE AL MEDICOÈ fondamentale affidarsi sempre al parere del medico, l’unico che possa capire, eventualmenteanche richiedendo esami specifici, la causa della malattia in corso e stabilire la cura più appropriata.

Occorre fare estrema attenzione.Usare gli antibiotici nelle situazioni in cui non sono necessariaumenta il rischio che i batteri sviluppino una resistenza nei loro confronti.Di conseguenza, quandoquesti farmaci saranno davvero necessari potrebbero non funzionare più.

3. RISPETTARE LE DOSI PRESCRITTENon sempre è facile capire come si debbano usare questi medicinali: questo non giustifica, però,eventuali errori, specie se reiterati. In caso di dubbi, chiedere chiarimenti al medico. «Utilizzare unantibiotico a dosi ridotte rispetto a quelle prescritte per quella situazione specifica equivale quasi

sempre a vanificarne l’efficacia e, dunque, a ostacolare la guarigione», chiarisce il professor Tinelli.Non va bene nemmeno esagerare:dosi troppo prolungate nel tempo potrebbero aumentare gli effetticollaterali, oltre che le probabilità di sviluppare una resistenza a questi farmaci. headtopics.com

Per ogni personabisogna “ritagliare la dose su misura”, tenendo conto che malattie croniche ed età avanzata possonoalterare l’assorbimento dei medicinali, accrescendo il rischio di pericolosi sovra-dosaggi.4. FARE ATTENZIONE AGLI ORARIAnchegli orari di assunzione vanno rispettati con attenzione

. Gli antibiotici hanno uno schema disomministrazione molto rigido: in genere, vanno presi ogni 24,12, 8 o addirittura 6 ore.«Solitamente,si può sforare al massimo di un’ora», spiega l’infettivologo.Se non si rispettanoquesti intervalli, il livello nel sangue del farmaco non rimane sempre costante, per cui i batteri

Alec Baldwin spara sul set di un film; uccisa la direttrice di fotografia, ferito il regista Variante Delta plus, ecco in quali Paesi si sta diffondendo. Pochi casi anche in Italia Turismo, studio Confcommercio: il 70 per cento dice sì al Green pass

potrebbero riuscire a nascondersi nell’organismo e a riprodursi, con il risultato di rendere inefficacela cura. Ma quando vanno assunti? Dipende da molecola a molecola: alcune vanno prese prima deipasti, altre a stomaco vuoto. Per regolarsi,seguire sempre le indicazioni del medico

.5. PORTARE A TERMINE LA CURALa tentazione è forte per chiunque, mala cura antibiotica non va mai interrotta anzitempo, anche sei sintomi migliorano. Si tratta, infatti, di farmaci particolari, diversi dagli antipiretici e dagliantinfiammatori (che vanno usati al bisogno): per riuscire ad attaccare il microrganismo

responsabile dell’infezione in corso e sconfiggerlo, gli antibiotici hanno bisogno di un tempoadeguato, che differisce da caso a caso. «Sospendendo la terapia precocemente, si permette aibatteri di rigenerarsi e spesso anche di diventare più aggressivi: quindi, non solo si rischia di non

guarire, ma anche di favorire la selezione di patogeni sempre più resistenti», afferma il professorla cura dura quasi sempre da 3 a 14 giorni, salvo rare eccezioni.6. NON USARE FARMACI CHE SI HANNO GIÀ IN CASACon gli antibioticiil fai da te sarebbe da evitare nella maniera più assoluta

. Mai auto-prescriversi unantibatterico, magari pregando il farmacista di venderlo anche in assenza di prescrizione. Emaiutilizzare vecchie confezioni inutilizzate o già aperte, a maggior ragione se sono nella farmacia dicasa da diverso tempo, non sono state conservate accuratamente (per esempio, sono state tenute

troppo al caldo o comunque non in un luogo fresco e asciutto) o addirittura sono scadute. In casocontrario, si favorisce l’antibiotico-resistenza, oltre a rischiare diversi effetti collaterali, comeproblemi gastrointestinali.7. LAVARSI SEMPRE LE MANIPrima di maneggiare un antibiotico, ricordarsi sempre di lavare le mani

. Queste ultime, infatti,rappresentano uno dei principali veicoli di trasmissione dei microrganismi: del resto, toccano ognigiorno centinaia di superfici e oggetti diversi, parti del corpo, alimenti. «Il lavaggio delle mani è ingrado di abbattere le cariche batteriche e virali dal 50% al 70%», assicura Tinelli. «Pertanto, al fine

di combattere e prevenire un’infezione,bisogna imparare a lavarsi le mani con acqua e sapone piùvolte al giorno tenendo presente che non basta sciacquarsele soltanto, ma bisogna sfregarsele unacontro l’altra per non meno di mezzo minuto». A maggior ragione, questa manovra è essenziale

dopo aver frequentato luoghi pubblici, avere preso metro, treni o bus, essere andati in bagno, avermanipolato gli alimenti (in questo caso anche prima).  Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Green pass, a Roma 12 arresti: anche vertici di Forza Nuova

Leggi su Sky TG24 l'articolo Green pass, a Roma 12 arresti: anche vertici di Forza Nuova

Allenarsi a casa: tutte le novità hi tech per stare in forma - VanityFair.itCyclette con programmi personalizzati, classi virtuali di allenamento e attrezzi che monitorano i progressi: allenarsi a casa è diventata una cosa seria! Fitness

Area Marina: «La lotta alla violenza di genere passa anche per la televisione» - VanityFair.it«La società è bravissima a dirci come prevenire la violenza, ma non insegna mai agli uomini a non commetterla» MarinaCuollo

Microsoft lancia i nuovi Surface: una nuova gamma pronta per Windows 11 - VanityFair.itIl colosso americano annuncia l’arrivo di ben 6 laptop pronti per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del nuovo sistema operativo

Catherine Zeta-Jones, 52 anni e mora per sempre - VanityFair.itPresto la vedremo nei panni di Morticia Addams e di certo l'allure dark e chic non le manca. Catherine Zeta-Jones, concentrato di fascino puro, compie 52 anni. Icona di bellezza senza età, impeccabile sul tappeto rosso, nel quotidiano fa parte della squad nomakeup

Test salivari molecolari e antigenici: differenze e validità per green pass - VanityFair.itIl ministero della Salute torna a precisare modalità, validità e attendibilità dei prelievi salivari: solo i molecolari servono al green pass, ma meglio usarli solo in certi casi per non ingolfare i laboratori

Il tweet personale di Kate Middleton per la ragazza uccisa in Inghilterra - VanityFair.itDopo aver partecipato in incognito alla veglia per Sarah Everard la duchessa ha scelto un tweet personale per ricorda Sabina Nessa, anche lei uccisa a Londra