Anna: «Cerco l’infermiere che mi ha fatto salutare al telefono mio marito per l’ultima volta»

Anna: «Cerco l’infermiere che mi ha fatto salutare al telefono mio marito per l’ultima ...

25/06/2020 22.47.00

Anna: «Cerco l’infermiere che mi ha fatto salutare al telefono mio marito per l’ultima ...

L'appello della signora Anna: ad aprile ha accompagnato suo marito al Policlinico Casilino di Roma e non lo ha più rivisto: «In una settimana se ne è andato». Ora cerca l'infermiere che le ha permesso di dare l'addio al compagno di una vita

Email«Quella sera, prima di cena, ho sentito per l’ultima volta la sua voce. Mi ha chiamato un infermiere: “Le passo suo marito”. Erano le 19.23. Era il 6 aprile, sembra ieri». L’ultima parola: «Mi ha detto solo “Ciao”, poi se ne è andato».

Vaccini Covid, De Magistris a La7: 'In questo momento siamo tutti cavie, sapremo tra qualche anno cosa ci siamo messi nel braccio' Prato, operai della Texprint picchiati dai vertici dell'azienda: un lavoratore colpito con un mattone. Sindacato: 'Tre finiti in ospedale' - Il Fatto Quotidiano Ci sono Riccardo Puglisi (università di Pavia) e Stagnaro dell'Istituto Bruno Leoni

Anna Atzeniè una donna forte, a inizio aprile ha accompagnato suo maritoCarlo Civettial Policlinico Casilino di Roma e non lo ha più rivisto. «Stava male - racconta lei -, subito abbiamo pensato al Covid, ma dalla Tac che hanno fatto a Carlo il giorno dopo è emersa la presenza di un tumore.

Mio marito non ha mai avuto niente, in una settimana se ne è andato». Anna ripensa a quei giorni e a quella chiamata, all’arrivo in pronto soccorso e a quel saluto fugace: «Eravamo alle terme, poco prima che lo ricoverassero. Chi poteva pensare che da quell’ospedale headtopics.com

mio marito non sarebbe più uscito?», riflette. «L’ultima immagine che ho di lui è quando lo hanno fatto passare nel tunnel che lo avrebbe portato in Medicina». Terzo piano, stanza 9, letto 34. È da lì che Anna ha ricevuto quella chiamata da un anonimo infermiere che non si è presentato, visti gli attimi così concitati. Il numero era quello del cellulare di suo marito.

Un saluto e poi il buio.Adesso, Anna, rimasta vedova a qualche giorno dalla data in cui lei e suo marito avrebbero festeggiato quarant’anni di matrimonio, non si dà pace: «Devo trovare quell’infermiere, costi quel che costi. Lo devo trovare per ringraziarlo - racconta -. Forse lui, chissà, con tutti i bei gesti che avrà compiuto non si ricorderà di questa storia, ma io sì. Quella sera, quando ha capito che mio marito si stava spegnendo e mi ha chiamato, ha esaudito il suo ultimo desiderio».

In ospedale e vicino al Policlinico, Anna ha affisso dei manifesti:«Annuncio importante - si legge - cerco l’infermiere che la notte del 6 aprile ha accudito Carlo e ha effettuato una telefonata richiesta dal paziente con il suo cellulare. Un vero dono, perché è stato l’ultimo flebile saluto tra marito e moglie». Il

Policlinico Casilino di Romasta cercando il dipendente che ha fatto la chiamata. «I medici che hanno curato Carlo mi hanno detto che potrebbe essere un forestiero – dice Anna –, cioè parte del personale arrivato da altri ospedali a dare una mano in tutti i reparti nei periodi più critici dell’emergenza». Ogni volta che suona il cellulare, per Anna si accende la speranza che dall’altra parte ci sia quell’infermiere. « headtopics.com

Mascherine, c'è l'ipotesi di toglierle all'aperto dal 15 luglio 'Grazie per gli auguri e il sostegno': il messaggio di Zaki all'Italia Anche il ministro Speranza si è vaccinato: «Una grande gioia»

Se lo trovassi? Lo ringrazierei per la sua umanità– dice –. E per quel gesto. Grazie a lui vivrò con il ricordo dell’ultimo “Ciao”».25 giugno 2020 (modifica il 25 giugno 2020 | 19:11) Leggi di più: Corriere della Sera »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

La brava gente c’è sempre. Di meno ma c’è. Grazie

Eliana Liotta intervista Anna Rubartelli: «Che relazione tra infiammazione e stress?» - iO DonnaAnna Rubartelli, docente al corso di laurea internazionale in medicina dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano

Mio marito è così: colto, poetico e violento Dice che quando mi picchia Lenin piangeIn un mondo ideale - ovvero quello che siamo tutti chiamati a costruire senza scuse -, a una donna basterebbe uscire di casa per lasciarsi alle spalle una storia coniugale di violenza. Il vicino sa ... Le recensioni 📖 di Tuttolibri .

Will Smith racconta le violenze subite dal padre quando era bambinoL'attore, durante una puntata del Red Table Talk moderato da sua moglie Jada Pinkett, ha ricordato la sua infanzia segnata dalle violenze

Giornate FAI, aperte le prenotazioni per questo fine settimana - iO DonnaSono aperte le prenotazioni per il 27 e 28 giugno, con l’appuntamento stagionale con le giornate del Fai, che dopo averci fatto amare l'Italia da casa, ora tornano all’aperto

Murgia contro Raffaele Morelli (che le sbatte il telefono in faccia)L’uscita sulle donne Ha fatto bene Morelli Io sto con Morelli. Punto. Grande Professor Morelli. Sempre.

Meghan Markle e Harry (abbronzato) fanno i volontari in un panificio a Los AngelesHarry e Meghan Markle, retina in testa, guanti e maschera sul viso, ha fatto volontariato alla Homeboy Industries cafe and bakery per il programma FeedHope