Covid

Covid

​Allarme capienza bus e metro, trasporto rischia

#Covid e distanziamento sui mezzi di trasporto

13/10/2020 19.46.00

Covid e distanziamento sui mezzi di trasporto

Sindacati: interventi su trasporti o sarà mobilitazione. L'epidemiologo Lopalco: mezzi pubblici non vanno demonizzati ma serve accortezza

La preoccupazione è alta, tanto che il premier Giuseppe Conte parla di"situazione sicuramente critica" su cui si continua a monitorare.La verifica è attesa per domani al tavolo convocato dalla ministra delle infrastrutture e trasporti Paola De Micheli. Domani pomeriggio, infatti, la ministra riunirà le associazioni rappresentative delle aziende del Trasporto Pubblico Locale, i rappresentanti della Conferenza delle Regioni, di Anci e di Upi per fare un aggiornamento del monitoraggio periodico dei flussi dei passeggeri che utilizzano i mezzi pubblici e analizzare alcune situazioni problematiche riportate in questi giorni sui canali social, relative ad assembramenti a bordo dei mezzi e all'interno delle stazioni.

Astrazeneca, Bersani a La7: 'Speranza ha accumulato errori? No, è il capitano della nave che ci ha portato fuori dalla tempesta' - Il Fatto Quotidiano Bari, 54enne in rianimazione: “Ischemia dopo vaccino”. Era in cura per “trombosi venosa periferica”. Il 26 maggio immunizzato con J&J - Il Fatto Quotidiano Pubblica amministrazione, il primo concorso con la 'formula Brunetta' è un flop: allo scritto si presenta poco più della metà degli ammessi. Ministero costretto a riaprire le selezioni - Il Fatto Quotidiano

A chiedere di ridurre la capacità sono gli enti locali, che chiedono, anche alla luce delle indicazioni degli esperti, di ridurre la capienza."La capacità del mezzo di trasporto pubblico non deve superare l'80%. Noi vorremmo abbassare questa percentuale. Il Cts parlava del 50% per stare tranquilli, ma per arrivare al 50% abbiamo bisogno di più mezzi e risorse", avverte il presidente dell'Anci Antonio De Caro, spiegando che tutti quelli in circolazione li stanno utilizzando:"Le aziende di trasporto non ce la fanno e l 'unica possibilità è differenziare gli orari di ingresso e uscita delle scuole e tornare allo smartworking com'era fino a qualche mese fa".

Una riduzione della capienza, però, metterebbe in ulteriore difficoltà le aziende."Risulterebbe difficile per gli operatori del Tpl continuare a conciliare il rispetto dei protocolli anti Covid-19 e garantire allo stesso tempo il diritto alla mobilità per diverse centinaia di migliaia di utenti ogni giorno, con il conseguente rischio di fenomeni di assembramento alle fermate e alle stazioni", avverte l'Ufficio studi dell'Asstra, l'associazione che riunisce le società di trasporto pubblici locale. Simulando una capienza dei mezzi al 50%,"si impedirebbe a circa 275mila persone al giorno di beneficiare del servizio di trasporto sia per motivi di studio che di lavoro", evidenzia lo studio. Con ricadute negative in termini di traffico e di inquinamento: le ulteriori limitazioni al servizio di Tpl, infatti, obbligherebbero poi"buona parte dell'utenza a fare ricorso alla mobilità privata per continuare ad effettuare i propri spostamenti", spiega lo studio, con il rischio che si generino"da oltre 42mila a oltre 250mila spostamenti in auto in più ogni giorno solo nelle ore di punta mattutine". headtopics.com

Sindacati: interventi su trasporti o sarà mobilitazione "Il rischio di una seconda ondata di contagi da Covid-19 diventa ogni giorno più evidente. Di fronte alla nuova espansione del virus è necessario, da una parte, evitare gli allarmismi e, dall'altra, mettere in atto le dovute contromisure, per non rischiare di sottovalutare il pericolo: le conseguenze sarebbero disastrose". Così, in una nota, la Cgil di Roma e del Lazio, la Cisl di Roma Capitale Rieti, la Cisl del Lazio, la Uil del Lazio e le rispettive categorie dei trasporti."Consideriamo un errore - dicono i sindacati - aver portato la capienza dei mezzi di trasporto all'80% senza nessuna possibilità, tra l'altro, di effettuare controlli adeguati. Abbiamo sollecitato più volte le istituzioni, a partire dalla Prefettura, già durante il periodo di chiusura forzata ad aprile e infine a settembre, allo scopo di discutere come riorganizzare uno dei settori che più fa da fondamento alla ripresa e allo stesso tempo più rappresenta un punto complesso e delicato per il rischio di diffusione del virus: i trasporti. Nessuna risposta finora è arrivata, nessuna azione all'altezza della gravità della situazione".

"Le nostre preoccupazioni sull'applicazione del necessario distanziamento sui mezzi pubblici in tutta la Regione, sia su strada che su rotaie, aumentano - sottolineano i sindacati -. Oltre alle notizie di stampa, riceviamo tutti i giorni decine di segnalazioni, da parte di lavoratrici, lavoratori, pensionate e pensionati, che riguardano l'eccessivo affollamento degli autobus circolanti dentro Roma e dei treni che trasportano i pendolari verso la Capitale. Abbiamo richiesto il coinvolgimento di tutti i soggetti pubblici e privati per trovare soluzioni condivise allo scopo di incrementare l'offerta di mezzi pubblici, per garantire ai pendolari condizioni di trasporto più sicure e in linea con le norme anti contagio, per assicurare agli addetti del settore la necessaria tutela della salute sul lavoro".

"Servono azioni anche sul fronte della domanda di trasporto - aggiungono - per attivare investimenti e riorganizzazioni che puntino ad abbassare la necessità di spostarsi da parte dei lavoratori, ad esempio facendo leva sul lavoro agile, sul telelavoro e sulla rimodulazione degli orari di lavoro e di apertura degli esercizi commerciali. Ma la nostra disponibilità al confronto non trova interlocutori e, se continuerà l'assenza di risposte, non ci rimarrà altra scelta che la mobilitazione", concludono.

Lopalco: mezzi pubblici non vanno demonizzati ma serve accortezza"I mezzi pubblici, con l'adeguata precauzione nell'utilizzarli, non devono essere demonizzati. Se tutti indossano la mascherina, se non l'abbassano in viaggio, e se tutti, una volta scesi, si sanificano le mani con il gel, i mezzi di trasporto non si trasformano in grandi diffusori di patologia". A rassicurare è Pierluigi Lopalco, epidemiologo dell'università di Pisa e assessore alla Sanità designato della Regione Puglia. headtopics.com

Covid Uk, Johnson: 'Riapertura totale rinviata al 19 luglio' Il Fatto di Domani del 14 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Modena, tentata rapina a portavalori su A1: esplosioni, spari, chiodi

"Ovviamente - aggiunge Lopalco all'Adnkronos Salute - in un mondo perfetto, se potessimo triplicare il parco macchine, sarebbe una bella cosa e aiuterebbe. Ma se vogliamo essere pratici, usiamo le precauzioni che tutti ormai conosciamo" .

Per quanto riguarda la continua crescita dei casi che si registra ormai da diverse settimane"si chiama pandemia, purtroppo. E per il momento dobbiamo conviverci. E dobbiamo cercare di rallentare la velocità di trasmissione per evitare l'impatto sul servizio sanitario", conclude Lopalco.

Leggi di più: Rainews »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

chiudono tutto ma i mezzi di trasporto non aumentano mai Ma da quanto è che se ne parla? E cosa è stato fatto per risolvere il problema? Incredibile!!! In ogni caso si parla di viaggi che non vanno oltre Gli 20 minuti! Soprattutto per chi non indossa la mascherina in modo corretto E non usa mascherine a norma!

A Napoli c’è un’epidemia di assenteismo che corre sulle rotaieLa procura sta indagando sui lavoratori del trasporto pubblico su ferro che non si sono presentati al loro posto in numero stranamente alto 'numero stranamente alto'? 🙏😂 Sara' la paura del covid Solo sulle rotaie?😘

Roma, rischio Covid su bus e metro affollati: «Le mascherine? Inutili»Tutti i passeggeri hanno la mascherina, ma gli assembramenti a bordo dei pochi a ilmessaggeroit skytg24 tgrrailazio corriereroma leggoit Adnkronos Le mascherine non sono inutili, ma non si può andare avanti così. Le Forze dell'Ordine devono vigilare affinché siano rispettate le norme anti- Covid, a costo di lasciare i Passeggeri a terra. Roma Atac Motorini Bike

Allarme contagi, le regioni: chiudiamo le scuole superiori, solo didattica a distanzaLa proposta fatta dal presidente della conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini: troppi rischi per i trasporti. Ma Azzolina: non se ne parla. La scelta di Conte E la didattica e l'istruzione vanno in secondo piano? Le scuole sono uno dei luoghi più controllati, al contrario di parchi e giardini dove nel pomeriggio si assembrano i ragazzi, cosa che farebbero di pomeriggio, anche dopo essere stati al computer di mattina. Ma se poi li vedo sotto casa a passarsi le canne? Ma a che cosa serve? Basta dad, parlo da frequentante di una scuola alberghiera,quindi professionale. Per noi le ( ormai poche ) ore di laboratorio sono comunque importanti per imparare, come facciamo da casa? Basta torniamo alla normalità. Con una prudenza discreta e non invasiva come quella adesso.

Allerta sicurezza per un uomo minaccioso in ospedale nel centro di Londra. Nessun arresto😰😰😰😰

RepPappano: “Anche nello spettacolo si rischia di non andare avanti se le regole sono troppo severe” Stanno distruggendo tutto 😩 che Dio ci aiuti 🙏 Spettacolo eventi fiere ed indotto ...regole fatte da chi nella vita non ha mai lavorato seriamente ..,laureati in scienze politiche ...che decidono di salute 😷😉 Franceschini ministro ripescato che si occupa di turismo spettacolo cultura ,bocciato dagli Ma come si può andare avanti così 😡

Allarme Covid per la Nazionale di calcio: tampone incerto per uno degli azzurriScatta l’allarme nel ritiro azzurro. La conferenza stampa che precede la partita con l’Olanda, domani sera alle 20.45, è stata posticipata, così come... Facciamo una cosa, annulliamo tutto lo sport e chiudiamola qui. Fra un anno ne riparliamo.