Allarme al G7 e minacce al Brasile L’Amazzonia in fumo crisi globale

Allarme al G7 e minacce al BrasileL’Amazzonia in fumo crisi globale

23/08/2019 23.35.00

Allarme al G7 e minacce al BrasileL’Amazzonia in fumo crisi globale

Macron: pronti a ritirarci dall’accordo di libero scambio. I tweet delle star (con le foto sbagliate)

BIARRITZGli incendi nella foresta amazzonica diventano a sorpresa un tema centrale del vertice G7 che la Francia prepara da un anno a Biarritz. La riunione delle sette democrazie più ricche (Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito, Stati Uniti) si apre oggi nei Paesi baschi francesi con uno scontro in atto tra il presidente Emmanuel Macron e il leader brasiliano Jair Bolsonaro.

Cgia: vola la spesa pubblica 2021, sfonderà quota mille miliardi di euro Il Fatto di Domani del 3 Dicembre 2021 - Il Fatto Quotidiano La cucina del futuro? Gli insetti nel piatto

Macron ha detto ieri a proposito dell’Amazzonia che «la nostra casa è in fiamme» accusando il presidente Bolsonaro di avergli mentito quanto al rispetto degli accordi di Parigi sul cambiamento climatico: in queste condizioni la Francia è pronta a ritirare l’appoggio all’accordo di libero scambio tra Unione Europea e Mercosur (Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay) concluso a fine giugno, e la questione sarà oggetto dei colloqui del fine settimana con i partner europei a Biarritz. Bolsonaro protesta: «Il fatto che gli affari dell’Amazonia vengano discussi al G7 senza i rappresentanti della regione evoca una mentalità colonialista». La grande emozione per l’Amazzonia si è propagata all’improvviso dai social media ai governi alle piazze, con manifestazioni in tutto il mondo. La fretta ha tradito molti: Macron ha accompagnato il suo tweet di sdegno con un’immagine che non risale a oggi, perché scattata dal fotografo americano Loren McIntyre morto nel 2003. Nello stesso infortunio sono caduti tra gli altri Madonna, Leonardo DiCaprio, Novak Djokovic e il presidente cileno Sebastian Pinera, accusati quindi da Bolsonaro di diffondere «fake news». Questo non vuol dire però che una vasta area dell’Amazzonia non stia davvero bruciando in questo momento, come documentato dalle immagini satellitari della Nasa. Macron spera che l’Amazzonia sia uno dei «temi puntuali» sui quali i sette Paesi potrebbero trovare un accordo a Biarritz. Quanto al comunicato finale, la presidenza francese ci ha rinunciato in anticipo.

Oggi riunione preliminare tra gli europei alla quale parteciperanno Macron, la cancelliera Merkel, il premier britannico Boris Johnson, il presidente dimissionario del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, e il leader del Consiglio europeo Donald Tusk.© RIPRODUZIONE RISERVATA headtopics.com

23 agosto 2019 (modifica il 23 agosto 2019 | 22:04) Leggi di più: Corriere della Sera »

Covid, Science: identificata paziente zero al mercato di Wuhan

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, Science: identificata paziente zero al mercato di Wuhan

chissà come mai proprio ora ? Gli incendi sono dolosi e lo sanno. Una banda di delinquenti c'e all' ONU.

G7 a Biarritz: agenda “pesante” per i grandi della Terra, con Brexit, Iran e dazi - La StampaIl tema ufficiale del vertice francese è la lotta alle diseguaglianze, ma sul tavolo ci sono il ritorno al G8 con la Russia e il Kashmir conteso Sono inclusi i gillet gialli nella lista diseguaglianze o solo dove si può mungere A guardali in foto non mi sembrano molto preoccupati. E giusto, perché ad essere preoccupati dobbiamo essere noi altri... che grandi non siamo! Guarda che bella foto, esprimono tutta la loro preoccupazione per quanto sta accadendo in Amazzonia.

G7, il video parodia con Conte, Macron e Merkel nei panni degli Avengers | Sky TG24 | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo G7, il video parodia con Conte, Macron e Merkel nei panni degli Avengers | Sky TG24 | Sky TG24 Junker lo vedrei meglio nei Simpson nei panni di Barney Gumble E cosa volete dalle donne , più pilu? Si giusto , ...più le donne anno il pilu ,più il co2 si assorbe...con pampers seta ultra.... Ma perché le donne anno diritto di farsi crescere il pilu.... Ma siamo nel 2020 , ancora con il diritto delle donne ? O e una scusa per rimorchiare 😂

L’Amazzonia brucia: Terra senza difese contro il riscaldamento globaleGli incendi diffusi hanno trasformato il giorno in notte a San Paolo e hanno provocato, secondo il servizio Copernicus sui cambiamenti climatici dell’Unione europea, un netto picco delle emissioni di monossido di carbonio e di anidride carbonica in atmosfera, all’origine dell’effetto serra Il legno prende fuoco ad una temperatura compresa tra i 260° C ed i 315° C. Se qualcuno pensa che il riscaldamento globale possa far raggiungere queste temperature merita di leggere le vostre puttanate. Purtroppo gli uomini nn hanno timore dei propri polmoni,figurati per quelli della natura eccerto! gli incendi sono causati dal riscaldamento globale. che teste di cazzo immonde che siete!

L’Amazzonia in fiamme: le immagini degli incendi record che stanno distruggendo la foresta in BrasileUn inedito video aereo filmato nei giorni scorsi in Parà e diffuso da Mighty Earth. Da gennaio ad agosto del 2019 sono stati registrati in Amazzonia circa 73mila incendi Stanno bruciando i polmoni del nostro Pianeta Che tristezza ☹️ FERMATE IL FUOCO !!!

Semafori «ciechi» per gli alberi non potati, pedoni e auto a rischioDa Prati al Flaminio, a Monteverde: è allarme per gli impianti coperti dagli alberi non potati da anni, gli impianti non garantiscono la sicurezza Ancora? Sempre più ridicoli. Maci siete o ci fate? Perché se non vi accorgete neanche non so decidermi se sia la cosa più grave. Libertà di stampa a zero per lo zerbinaggio dei pennivendoli verso gli editori. Incapaci di scrivere (ancora di più dividere i fatti dalle opinioni). Esatto dice sta il servizio giardini ...!? Erano più divertenti le interviste dei qualunque di Emilio Fede.

Crisi di governo, i provvedimenti «spiaggiati» dal taglio dei parlamentari al salario minimoDall’autonomia regionale differenziata al salario minimo, dalle nomine dei vertici delle authority al disegno di legge sul conflitto di interessi: è lungo l’elenco dei provvedimenti lasciati in sospeso dalla crisi di governo. Si sarebbe potuta,fare xché salvini aveva ritirato la sfiducia x questo motivo Dai abbiamo capito: era tutta una farsa per accaparrarsi una poltrona e godere dei benefit, adesso che sono lì sono a posto e chi se ne frega dell’Italia