Allagamenti, incendi e terremoti: il condominio si può assicurare

Allagamenti, incendi e terremoti: il condominio si può assicurare

14/07/2020 09.17.00

Allagamenti, incendi e terremoti: il condominio si può assicurare

La polizza può coprire i danni causati da catastrofi naturali. Può essere proposta dall’amministratore, che deve anche provvedere al pagamento del premio. All’assemblea ogni decisione in merito al tipo e alla durata della copertura

diNicola Frivoli*14 lug 2020L’assicurazione del condominio, conosciuta anche come polizza globale fabbricati, è una specifica polizza pensata per gli edifici condominiali. Il condominio non è obbligato a stipulare una polizza di assicurazione a copertura dei sinistri che possono accadere a parti comuni e proprietà private, ma la sottoscrizione di un’assicurazione costituisce senza dubbio una regola di buona amministrazione da parte dell’amministratore condominiale che deve anche provvedere al pagamento del premio e al monitoraggio della scadenza della polizza per procedere al rinnovo. Spetta invece all’assemblea condominale ogni decisione in merito alla durata della copertura assicurativa e alla compagnia presso cui assicurare il condominio.

Bari, 54enne in rianimazione: “Ischemia dopo vaccino”. Era in cura per “trombosi venosa periferica”. Il 26 maggio immunizzato con J&J - Il Fatto Quotidiano Pubblica amministrazione, il primo concorso con la 'formula Brunetta' è un flop: allo scritto si presenta poco più della metà degli ammessi. Ministero costretto a riaprire le selezioni - Il Fatto Quotidiano Ema: il vaccino AstraZeneca è valido per tutti

Le situazioni ambientali eccezionaliL’Italia sempre più spesso deve gestire situazioni eccezionali a livello ambientale, con fiumi che straripano e allagano le città, terremoti che dissestano gli edifici e causano danni irreversibili, incendi boschivi a ridosso di aree abitate. Proprio per fronteggiare eventuali calamità naturali l’assicurazione del condominio può coprire i danni causati direttamente da questi fenomeni estremi (es. allagamento, terremoto, incendio ecc.) oppure i danni causati dall’edificio su terze persone o cose (es. il crollo di un muro che danneggia il muro di un altro edificio). In sostanza la polizza globale fabbricati ha l’obiettivo di proteggere e risarcire i danni agli spazi comuni del condominio (art. 1117 c.c.), alle abitazioni private, oltre a tutti quei danni causati a terze persone. Nel caso di evento dannoso spetta all’amministratore effettuare la denuncia del sinistro, non oltre tre giorni dal verificarsi dell’evento (Cass. civ., sez. III, 20 febbraio 2009, n. 4245) e sempre l’amministratore è tenuto a contattare l’assicuratore, affinché provveda ad una pronta liquidazione del sinistro, e se necessario, accedere a tutti gli atti della liquidazione. Con la sottoscrizione della quietanza il danneggiato rinuncia ad avanzare ulteriori richieste di risarcimento, considerando quindi sufficiente la cifra che gli viene offerta. Qualora il danno riguardi il condominio la quietanza deve essere sottoscritta dall’amministratore in veste di titolare del contratto. Il premio assicurativo va pagato annualmente e il costo va ripartito tra i condomini non in parti uguali, ma applicando le tabelle millesimali.

La raccolta delle singole quoteSempre l’amministratore di condominio si occupa della raccolta delle singole quote e poi del pagamento del premio, di cui rilascerà copia della ricevuta ai condomini. Se invece l’appartamento é dato in locazione, chi paga il premio dell’assicurazione tra proprietario e conduttore (affittuario)? In questo specifico caso il premio assicurativo non rientra tra le spese da addebitare al conduttore (art. 9 Legge 392/78), quindi essendo quello assicurativo un costo a conservazione dell’edificio deve essere pagato dal proprietario dell’appartamento. headtopics.com

Anche se non obbligatoria, perciò, la polizza globale fabbricati è da considerarsi strumento fondamentale per fronteggiare gli eventi naturali estremi sempre più frequenti per preservare e tutelare il patrimonio condominiale, a maggior ragione in un Paese come l’Italia, tra i luoghi a più alto rischio idrogeologico e sismico del mondo.

Leggi di più: Corriere della Sera »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

John Travolta e Kelly Preston, quando solo la morte può spezzare un amore bello - VanityFair.itI due attori, marito e moglie dal 1991 e da allora inseparabili, genitori di tre figli tra cui Jett, deceduto a soli 17 annni nel 2009, sono stati i protagonisti di una delle più belle storie d'amore di Hollywood 😭🙏R. I. P

Lavorare dal mare o dalla montagna si può, ecco come scegliere la connessione miglioreAltroconsumo ha realizzato un’indagine sui contratti a tempo più convenienti in base alle diverse esigenze: dall’hot spot con il telefono al modem fisso Consigli per le Ong ma che articoli idioti .... Questa immagine è davvero intrigante.

Trattorie d’Italia, il buon cibo nasce in famiglia (e la gola fa la forza)Dal Piemonte alla Sicilia, locande della gastronomia locale si scambiano le ricette in difesa della tradizione. Gli aspetti anche sociali di una «alleanza» in un libro che attraversa generazioni di cuochi e storie familiari

Turismo in Italia: la situazione dopo la crisi Covid-19Quali sono le previsioni per le città d'arte e le altre mete italiane? Intervista con Zurab Pololikashvili, segretario generale dell'Organizzazione mondiale del turismo: “Serve un approccio coordinato per garantire una ripresa del turismo in sicurezza”

La “draisina” sul binario morto ricorda la linea Dronero-BuscaIl mezzo a pedali fu costruito dall’Associazione amici della ferrovia turistica della valle Maira

#wearadamnmask, la challenge delle celebs che spiega l'importanza di indossare la mascherina - VanityFair.itA oggi, l'America è ancora tra i Paesi più colpiti dall'emergenza sanitaria legata al Coronavirus. Nonostante questo, c'è chi si rifiuta di indossare la mascherina perché la vede come un limite alla propria libertà personale e in molti, purtroppo, sono felici di dichiararsi dei no-mask convinti. Pazzesco, vero? ...