Alitalia, il centro che addestra e fa decollare perfino i ricavi

Alitalia, il centro che addestra e fa decollare perfino i ricavi

17/02/2020 11.40.00

Alitalia, il centro che addestra e fa decollare perfino i ricavi

«È tutto codificato e sotto auditing», dice il comandante Renzo Voceri, responsabile addestramento dei piloti. «Ma noi facciamo di più, con standard più alti»

3' di letturaDavanti ai tornelli per entrare nella Centro di addestramento di Alitalia, a Fiumicino, campeggia un vecchio simulatore. Sembra un troncone di un aereo monoposto montato su un piccolo piedistallo: oggi è solo in mostra, ma un tempo era là che i futuri piloti di linea prendevano confidenza con il volo e soprattutto con le procedure. «Il centro ha sei simulatori full flight di livello D», spiega il comandante

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure

Fabio Polloni, 53 anni, che dirige l’addestramento Alitalia: piloti, assistenti di volo, personale di terra. Sono modelli a tre assi, come i Cae 7000, impegnati in turni continui di 4 ore di simulazione per due piloti e un istruttore, più due ore di briefing e debriefing.

Scopri di piùAttività H24 e 7/7Il centro di Alitalia è una delle eccellenze assolute della compagnia: la parte dei simulatori, che include anche altri modelli statici, è attiva giorno e notte sette giorni su sette. Anche le aule e le altre sezioni (dalla piscina all'uscita d'emergenza, la sala fuoco per gli incendi, e poi la parte stile e cucina) sono costantemente utilizzate, ma sono soprattutto i simulatori a essere sempre accesi. Vengono qui i cadetti dell'accademia di volo, ci sono i corsi di aggiornamento per il personale di condotta e di cabina della flotta AZ (1.600 piloti e 3.400 assistenti di volo, l'addestramento di questi ultimi è diretto da headtopics.com

Maurizio Ceciliani, 50 anni), ci sono i corsi per i cambi di qualifica e quelli per i piloti dell'Aeronautica militare e delle altre compagnie aeree. «Sono pochissimi al mondo quelli che hanno un centro come il nostro: abbiamo un'attività commerciale molto attiva e siamo sostanzialmente una business unit che va in pari e anzi genera guadagni», dice Polloni.

Scopri di piùMercato da 5.7 miliardiIl mercato dei simulatori di volo, secondo Markets&Markets, è stimato che nel 2019 valesse 5,7 miliardi di dollari, con una crescita Cagr del 5,2% che lo porterà a raggiungere i 7,7 miliardi di dollari nel 2025. A spingere il mercato è la crescente domanda di nuovi piloti, unita al bisogno di ridurre i costi operativi dell'addestramento. Divisi in varie categorie certificate dagli enti internazionali per il volo, i simulatori sono di diversi livelli e vengono utilizzati per funzioni differenti. I più complessi in ambito civile, i full flight simulator di classe D,

costano quanto un aereo e hanno una vita operativa paragonabile: almeno 20 anni di servizio. Parte del costo sta nello scopo: simulare in tutto e per tutto l'ambiente di una vera cabina di pilotaggio. È per questo che la realtà virtuale non potrà mai sostituire la sensazione dell'abitacolo che si scuote all'improvviso, simulando una delle 400 possibili avarie programmabili (per ognuna delle quali c'è almeno una procedura da conoscere).

Standard altiIl mercato dei simulatori di volo e dell'addestramento è molto complesso, costoso e anche molto concentrato. Al vertice c'è la canadese Cae, che da sola ha una quota di poco più del 30%, secondo Mordor Intelligence. È seguita da FlightSafety International, L3 Technologies, Tru Simulation+Training e da Boeing. Accanto ai produttori ci sono gli enti regolamentatori che stabiliscono non solo i requisiti ma anche le procedure per l'addestramento e per diventare pilota, ma anche personale di cabina, ingegnere di terra, meccanico, dispatcher e tutte le altre figure coinvolte nel volo di linea. headtopics.com

Per Germania-Ungheria l'Allianz potrebbe tingersi di arcobaleno Il Fatto di Domani del 21 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Denise Pipitone, Piera Maggio diffida Quarto Grado: 'Frasi offensive nei miei confronti affermate con veemenza inopportuna, senza contegno' - Il Fatto Quotidiano

«È tutto codificato e sotto auditing - dice il comandanteRenzo Voceri, 53 anni, responsabile addestramento dei piloti - ma noi facciamo di più, con standard più alti. La qualità del nostro personale ci viene riconosciuta da tutte le altre compagnie».

Leggi di più: IlSole24ORE »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Guerra delle nomine, Renzi è tornato sul luogo del delitto - Il Fatto QuotidianoIl 14 febbraio 2014, Enrico Letta salì al Quirinale per dimettersi da presidente del Consiglio. La fretta di Matteo Renzi di fargli le scarpe a colpi di enricostaisereno, con il supporto logistico di Giorgio Napolitano, aveva un’unica spiegazione: installarsi a Palazzo Chigi in tempo per gestire la tornata di 400 nomine nelle società controllate dallo … giorgiomeletti giorgiomeletti Ancora date visibilità a un coglione come Renzi! giorgiomeletti A Renzi farebbe comodo essere relegato all'opposizione attraverso una manovra di palazzo per incanalare nel suo partito i voti dei moderati, dei progressisti, degli europeisti e dei liberali, che vedrebbero il pd schiacciato sulle posizioni populiste del m5s 15febbraio

Prescrizione, Boschi (Iv): sfiducia a Bonafede è nodo che affronteremo | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Prescrizione, Boschi (Iv): sfiducia a Bonafede è nodo che affronteremo | Sky TG24 😂😂😂😂😂 Se lo dice la Boschi siamo posto....credibilità parla a zero se ciao core...tutto fumo e niente arrosto come fa sempre il tuo capetto

Coronavirus, un morto in Francia: è il primo decesso fuori dall’Asia | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Coronavirus, un morto in Francia: è il primo decesso fuori dall’Asia | Sky TG24 Turista ottantenne c'entra nel tweet, c'entra.

Il 46% degli italiani vuole il packaging green, ma il mercato è in ritardoSolo il 4% dei consumatori pensa che lo sforzo green della Gdo sia appropriato, la quota scende al 3% per l’industria. Lo dice una ricerca di Nomisma Quindi il 54% non lo vuole. Mi piacerebbe vedere come vengono fatti questi sondaggi. Oppure semplicemente niente 'packaging' [ugh] quando è completamente inutile, tipo per avvolgere un singolo broccolo.

Diodato, una settimana dopo Sanremo: è primo nella classifica dei singoli e presenta il nuovo album'Primo in classifica? È strano, non mi era ancora mai successo': Diodato racconta le sue sensazioni a qualche giorno dalla vittoria a Sanremo. 'All'Ariston ho solo portato me stesso, e lo faccio da anni' DiodatoMusic fabiocappellik Sanremo2020

Unghie 2020: la French manicure è la scelta N.1 delle star - VanityFair.itLa classica, ovvero base lattiginosa con punta bianca, è tra le più amate. Ma le star stanno sperimentando nuove varianti di French che non sono da meno...