Aggressione sul treno all’assessora di Arenzano, individuata una 16enne

Aggressione sul treno all’assessora di Arenzano, individuata una 16enne

03/12/2021 14.49.00

Aggressione sul treno all’assessora di Arenzano, individuata una 16enne

Giovanna Damonte era stata presa a schiaffi e calci per aver invitato la giovane ed un suo amico a indossare la mascherina su un treno regionale

Modificato il: 03 Dicembre 20211 minuti di letturaGiovanna Damonte in una foto tratta dal suo profilo Facebook (ansa)È una ragazza di 16 anni l'autrice dell'aggressione avvenuta la mattina del 30 novembre scorso ai danni dell'assessora all'ambiente e pubblica istruzione del comune di Arenzano, Giovanna Damonte. La donna era stata presa a schiaffi e calci per aver invitato la giovane e un suo amico a indossare la mascherina su un treno regionale tra le stazioni di Genova Sampierdarena e Genova Principe. Come risultato aveva rimediato un occhio nero e 20 giorni di prognosi.

Tamponi in parafarmacia, ecco cosa è stato votato al consiglio regionale lombardo

Le indaginiLa Polizia Ferroviaria della Liguria ha attivato immediate indagini che hanno portato, nella tarda giornata di ieri, all'identificazione della presunta responsabile del reato. Fondamentale si è rivelato l'esame dell'impianto di videosorveglianza presente sul convoglio, che ha consentito di ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto, e di individuare la giovane che ha aggredito la donna, mentre il ragazzo che era con lei è risultato estraneo ai fatti. Le telecamere della stazione di Genova Principe hanno contribuito a definire ulteriormente la fisionomia dei due ragazzi, immortalati in più riprese mentre scendevano dal treno e si dirigevano frettolosamente verso l'uscita.

Sedicenne deferita per i reati di lesioni e minacce graviLa 16enne è residente nel Ponente genovese ed è stata deferita alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni per i reati di lesioni e minacce gravi: la stessa, una volta condotta presso gli uffici del Compartimento Polfer, davanti ai riscontri raccolti in sede di indagine e trasmessi all'Autorità Giudiziaria, ha ammesso i fatti, dichiarandosi pentita del proprio gesto. headtopics.com

I fattiL’aggressione è avvenuta il 30 novembre scorso sul treno regionale che porta pendolari e studenti da Arenzano a Genova. L’assessora comunale di Arenzano, dipendente della Regione Liguria, aveva invitato due ragazzi senza mascherina a mettersela sul naso. Mentre il ragazzo aveva ammesso candidamente di «non averla nemmeno in tasca», accettando quella che gli aveva offerto la signora, ringraziando, la ragazzina ha reagito, prima offendendo la donna poi colpendola a schiaffi e pugni. Infine, non contenta, la ragazza è salita su un seggiolino e tirato alcuni calci in testa e in faccia alla donna che si è accasciata a terra. A quel punto i due sono fuggiti. Il governatore ligure Giovanni Toti aveva immediatamente definito l’episodio «di violenza inaccettabile e da condannare fermamente. Quando capiremo che il nemico da combattere è il Covid sarà sempre troppo tardi».

Omicron, Oms: 'Picco in alcuni Paesi, ma la fine è lontana'

Leggi di più: La Stampa »

Discovery + | The Streaming Home of Real-Life Entertainment

Mi piacerebbe sapere di cosa erano fatti. Lui roba buona. Ma lei ha sbagliato spacciatore Denunciamo anche i genitori! Che imparino ad educare i loro figli nel rispetto delle persone e delle istituzioni! La uoma dal suo reparto psichiatrico cosa dice? è contenta per il termine? Da mandare in IPM subito.

La lettera a mia madre che non ho mai potuto scrivereLa lettera a mia madre che non ho mai potuto scrivere [di Paolo Sorrentino]

Una via nazionale al Mattarella bisI commenti di oggi: Una via nazionale al Mattarella bis [di Stefano Folli] 3dicembre Altri 7 anni Non ci posso credere

Bradley Cooper sempre più vicino ad Irina Shayk (anche sul red carpet)L'attore ha ammesso che avere l'ex all'anteprima del suo ultimo film Nightmare Alley è stata una gioia. D'altronde i due, dopo l'addio nel 2019, sono riusciti a ricostruire un ottimo rapporto, soprattutto per il bene della figlia Lea

Malattia di Huntington, Italia sul tetto d’Europa nella ricercaIl Paese primo anche nella sperimentazione. Il 3 dicembre il summit tra gli scienziati ma come sempre non saprà trarne benefici economici...

L’infermiera che ha scoperto lo no vax con il braccio di silicone: «All’inizio ho pensato all’amputazione di un arto»Filippa Bau: «Ero dispiaciuta, pensavo di averlo messo in una situazione imbarazzante ma quando gli ho chiesto di darmi l’altro braccio ho visto che aveva indossato un busto di scena» Sagace E questa è infermiera .....si vanta per aver scoperto un braccio finto😅😅😅😅 Avrebbe denunciato anche un bambino nascosto per scappare alle bombe del suo governo

Valentina Tomirotti: «Quegli strani messaggi di chi cerca sesso con i disabili»Persone con disabilità che fanno leva sulle proprie limitazioni fisiche per cercare sesso (per un'ora o per la vita, ma non è questo il punto). E, dall'altra parte, persone che sono alla ricerca di disabili per colmare la propria voglia di «stranezza».