'Afghanistan. Dalle minigonne di Kabul a Bin Laden', il documentario Rai che racconta come il Paese è finito nella morsa dei talebani - Il Fatto Quotidiano

“Afghanistan. Dalle minigonne di Kabul a Bin Laden”, il documentario Rai che racconta come il Paese è finito nella morsa dei talebani

27/11/2021 20.01.00

“Afghanistan. Dalle minigonne di Kabul a Bin Laden”, il documentario Rai che racconta come il Paese è finito nella morsa dei talebani

Se la nuova dirigenza Rai puntasse sulla programmazione in prima serata di documentari come quello andato in onda ieri su Rai3 intitolato “Afghanistan. Dalle minigonne di Kabul a Bin Laden”, non ci si sentirebbe più presi in giro quando la tv pubblica viene indicata come la prima industria culturale del Paese. La struttura Rai Documentari …

“Afghanistan. Dalle minigonne di Kabul a Bin Laden”, il documentario Rai che racconta come il Paese è finito nella morsa dei talebaniLa struttura Rai Documentari diretta da Duilio Giammaria, uno degli inviati più esperti di conflitti asiatici, ha offerto ai telespettatori un excursus inedito e illuminante sulla storia dell'Afghanistan. Prossima e ultima puntata il 3 dicembre

Quirinale, Santori: 'Berlusconi 85enne che rappresenta il passato'

di Roberta Zunini| 27 Novembre 2021Se la nuova dirigenza Rai puntasse sulla programmazione in prima serata di documentari come quello andato in onda ieri su Rai3 intitolato “Afghanistan. Dalle minigonne di Kabul a Bin Laden”, non ci si sentirebbe più presi in giro quando la tv pubblica viene indicata come la prima industria culturale del Paese. La struttura

Rai Documentaridiretta daDuilio Giammaria, uno degli inviati più esperti di conflitti asiatici, ha offerto ai telespettatori un excursus inedito e illuminante sulla storia dell’Afghanistan, primo Paese di questo cruciale continente a permettere alle donne di votare e oggi di nuovo nella morsa oscurantista dei talebani. headtopics.com

Durante la presentazione alla stampa delle due puntate – la seconda andrà in onda il 3 dicembre sempre in prima serata sulla terza rete- erano presenti tra gli altriKhaled Zekriya, l’attuale ambasciatore afghano in Italia che deve affrontare questo difficile periodo di transizione del proprio paese, e

Claudia Baiocco, malata di cancro scrive una lettera aperta ai No vax: 'Hanno mostrato egoismo e totale mancanza di senso civico'

Stefano Pontecorvo, il nostro ambasciatore alto rappresentante civile della Nato, diventato noto al grande pubblico per aver coordinato con encomiabile perizia presso l’aeroporto di Kabull’evacuazione di migliaia di afghaninei giorni della riconquista del potere degli “studenti” coranici avvenuta lo scorso agosto. Pontecorvo ha sottolineato la loro impreparazione a governare e a gestire

la disastrosa crisi umanitaria in corsoanche a causa della lotta al coltello tra le fazioni: “I talebani non sono compatti, anzi. Le varie fazioni sono in lotta tra loro per accaparrarsi tutto il potere”. Come sono nati e chi li ha finanziati lo si è iniziato a comprendere nella puntata di ieri. Come sono arrivati al potere per la prima volta nella seconda metà degli anni ’90 e il ruolo giocato da

Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

Interessantissimo , visto ieri sera

La vera storia del Black Friday, “inventato” dalle flappers di New York negli anni 20Broadway, i grandi magazzini Macy's, l'emancipazione femminile e un anno simbolo: il 1924. Scopriamo la storia entusiasmante del giorno più importante dell'anno per tutti gli shopaholic del mondo, e delle scandalose donne degli Anni Venti

La videoripresa di azioni non comunicative è atto d'indagine legittimo diverso dalle intercettazioniNon va autorizzato dal giudice al pari di appostamenti di polizia e non viola il domicilio se registra solo spazi esposti al pubblico di un edificio

Moda: i migliori marchi fondati dalle celebritiesRihanna, Beyonce e Victoria Beckham: perché i loro marchi moda hanno tanto successo?

Trudeau visita l'area occidentale del Canada devastata dalle inondazioni

La Rai di Fuortes, un’orda di comunicatori per restare zitto - Il Fatto QuotidianoLa comunicazione afona. Tanto da essere commissariata. Così si spiega l’arrivo in Rai di un nuovo consulente, Maurizio Caprara (nella foto sotto). Che ufficialmente avrà l’incarico di “assistente per la comunicazione e le relazioni esterne dell’amministratore delegato” Carlo Fuortes. In pratica, però, dovrà mettere un po’ di pezze sulle mancanze degli altri. Ovvero del responsabile … N'antro a nun fa n'cazzo ! Goebbels è arrivato.

25 Novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ma poche ancora denunciano - iO DonnaTerribile pensare che nella maggior parte dei casi, l'omicidia sia il marito o l'ex