Aerei, Incidente, Collisione, Tcas, Aeroporto, Air Europa, Wizzair

Aerei, Incidente

Aerei, la strage nei cieli europei evitata per soli 19 secondi

Aerei, la strage nei cieli europei evitata per soli 19 secondi

30/12/2019 11.23.00

Aerei , la strage nei cieli europei evitata per soli 19 secondi

La comunicazione sbagliata ha quasi provocato una collisione in quota sopra la Spagna tra due aerei con 268 persone. Uno dei voli partito da Venezia

EmailLa peggiore tragedia dei cieli europei negli ultimi trent’anni sfiorata per appena 19 secondi, al buio e a novemila metri di quota. A leggere i documenti ufficiali è stata soltanto la fortuna a risparmiare 268 vite, dal momento che né il sistema di segnalazione a bordo di uno degli aerei coinvolti, né il personale a terra si sono accorti di quello che stava accadendo. Anzi: è stato proprio un addetto dalla sala di comando sulla terraferma a innescare quella che poteva portare a una collisione mortale a oltre 430 chilometri orari.

Astrazeneca, Bersani a La7: 'Speranza ha accumulato errori? No, è il capitano della nave che ci ha portato fuori dalla tempesta' - Il Fatto Quotidiano Il Fatto di Domani del 15 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Un video della tv australiana imbarazza Oms: 'Pipistrelli vivi nei laboratori di Wuhan'

Il rapportoÈ quanto emerge dalle sedici pagine dell’informativa tecnica pubblicata pochi giorni fa dalla Commissione spagnola di indagine per gli incidenti nell’aviazione civile (Ciaiac). Il fatto è accaduto alle 20:20 del 10 novembre 2018, oltre un anno fa, sopra la penisola iberica e ha coinvolto un Airbus A320 della low cost ungherese Wizz Air partito da Craiova (Romania) con 169 persone a bordo e un Embraer E195 di Aeronova (per conto della spagnola Air Europa Express) decollato da Venezia con 99 individui: entrambi i velivoli si stavano avvicinando all’aeroporto di Madrid, uno dei più intasati d’Europa, seguendo lo stesso percorso.

In quotaI dati di volo, si legge nel documento ufficiale, non sono stati recuperati dalle scatole nere perché quando gli investigatori hanno ricevuto la segnalazione della collisione evitata «queste erano già state utilizzate di nuovo cancellando le informazioni». Per questo si è dovuti ricorrere al «Quick access recorder», dispositivo che manda alla compagnia i dati relativi alle prestazioni dell’aeromobile. La dinamica inizia a 200 chilometri dall’aeroporto spagnolo. Il volo Wizz Air «W6 3763» sta volando a quota 31 mila piedi (9.450 metri) a 501 chilometri orari, mentre il collegamento di Air Europa «UX 1084» si trova a 29 mila piedi (8.840 metri) e procede a 431 chilometri orari. A vedere le carte aeronautiche che ricostruiscono l’accaduto l’Airbus è sopra l’Embraer e indietro di pochi chilometri. headtopics.com

Dove si trovavano i due aerei al momento della collisione sfiorata (foto Corriere sul rapporto d’inchiesta)Le comunicazioni errateDa questo momento la situazione s’ingarbuglia. Alle 20:18:37 dal centro di comando il controllore si mette in contatto con il volo Wizz Air: «Scendete al livello tre zero zero», dice, cioè a 30 mila piedi (9.144 metri) stando al gergo usato nel trasporto aereo. Dalla cabina il comandante (un 51enne con 5.739 ore di volo alle spalle) e il primo ufficiale (34ene con 336 ore) non rispondono. La mancata conferma delle indicazioni è una cosa che capita. Per questo alle 20:18:46 — nove secondi dopo — il controllore ripete lo stesso comando. Ma con un errore importante. «Volo Wizz Air, scendete a quota due zero zero». Vuol dire 20 mila piedi (6.096 metri). Quindi non solo molto meno dei 30 mila stabiliti, ma addirittura meno dell’aereo che intanto sta passando sotto, cioè l’Embraer di Air Europa, che viaggia a 29 mila piedi. Stavolta la comunicazione viene recepita. E infatti alle 20:18:50 dall’Airbus A320 confermano: «Scendiamo a livello due zero zero».

L’allarmeUn paio di secondi dopo il jet della low cost inizia la discesa. Si avvicina così tanto che alle 20:20:05 la cabina dell’Embraer — che si trova sotto — riceve l’avviso di pericolo dal proprio sistema di allerta del traffico ed elusione di collisione (noto come «Tcas»). Il «Tcas», però, non si attiva nell’Airbus A320, fa notare le relazione tecnica dell’ente investigativo spagnolo. Quello del velivolo di Air Europa, invece, dura ben sette secondi. Tant’è vero che mentre è ancora acceso il «Tcas» alle 20:20:07 il pilota della compagnia spagnola chiama il centro di controllo e denuncia che un aereo li ha sfiorati. A quel punto viene chiesto a entrambi gli aerei di riportarsi a una distanza di sicurezza.

Leggi ancheIl tragico precedente del 2002: 71 morti sui cieli della GermaniaLe causeLa separazione minima tra i jet — calcolano gli esperti — è stata di 61 metri in verticale e 370 metri in orizzontale. Il documento investigativo — in spagnolo, non in inglese come richiesto dagli accordi internazionali — scagiona però un po’ tutti. A partire da chi ha dato l’indicazione errata dalla terraferma che viene comunque riconosciuta come la causa principale. Però, viene stabilito, «al momento dell’incidente c’erano molti aerei in contatto con il centro di controllo, la frequenza risultava satura e c’erano diverse conversazioni in contemporanea». I due velivoli sono poi normalmente atterrati sulla pista 18 sinistra dell’aeroporto di Madrid. Il

Corriereha contattato le due compagnie aeree coinvolte ma senza ottenere una risposta al momento della pubblicazione dell’articolo.lberberi@corriere.it30 dicembre 2019 (modifica il 30 dicembre 2019 | 09:07) Leggi di più: Corriere della Sera »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Ma quale Italia nel cuore! Matte' fai il piacere, statte zitto! widowiskowe, ale masakra byłaby też taka

Aerei, l'ex capo di Kenya Airways: «I dipendenti rubano anche gli pneumatici»Sebastian Mikosz lascia dopo meno di due anni la compagnia in difficoltà finanziaria: «Per trattare con i sindacati sono quasi diventato un alcolizzato» Rom neri Gli pneumatici ?

Gli incidenti aerei del 2019: dalla scomparsa di Emiliano Sala al dramma del KazakistanIl ricordo degli incidenti aerei che hanno minato il 2019, a partire da quello nella Manica dove è scomparso il calciatore argentino Questo non lo apro. Ho la fobia del volo, e non lo apro.

Auto contro un muretto: muore Antonio, 19 anni, portiere in Eccellenza. Due amici gravissimiL’auto su cui viaggiava è andata a sbattere contro un muretto. Feriti due giovani calciatori che erano con lui. Il dolore degli amici su Facebook Rip... 🙏🏻

L’anno che verrà secondo gli astri: segno per segno - La StampaNello speciale de La Stampa in edicola oggi, domenica 19 dicembre, Patrizia Balbo ricercatrice e studiosa di linguaggi simbolici ci racconta come sarà il 2020 attraverso la lettura dello Zodiaco. No, grazie. ..e come sarebbe una CALABRIA SENZA IL LAVORO DEL PROCURATORE GRATTERI? PERCHÉ TUTTI TACCIONO ? CHI STA REMANDO CONTRO? LO STANNO ISOLANDO?

La maschera per le labbra che vi salverà nei mesi freddi - Glamour.itL’ha creata il brand di skincare giapponese di culto Tatcha. Si chiama The Kissu Lip Mask e contiene squillano vegetale, olio di camelia ricco di Omega 3, 6 e 9 ed estratto di pesca giapponese in grado di lenire e riparare le labbra secche e irritate.La sua formula innovativa è confortevole, ...

La Brexit spaventa i britannici: boom di richieste di passaporti europeiIl divorzio dalla Ue manda nel panico i cittadini dell’Isola, ed è corsa alla richiesta di passaporti Ue: la media è arrivata a 5mila emissioni giornaliere potrebbero essere semplicemente quelli che hanno votato x restare in europa. non penso che chi ha votato x uscire (la maggioranza) ora chieda il passaporto europeo La clinton è in testa. Mi sa che i British stanno iniziando a realizzare che l’uscita dall’Unione Europea non é stato un grande affare. Dio salvi la regina e pure gli inglesi, che si sono fatti ingannare da 4 truffatori pro brexit.