Libri, Libro, Recensione, Recensioni, Cultura, Terza Pagina, Letteratura, Narrativa, Poesia, Racconti, Saggi, Saggistica, Scrittori, Autori, Biblioteca, Letterario, Critica Letteraria, Titolo, Editore, Autore Della Recensione

Libri, Libro

Abbandonare il popolo curdo Vergogna per Trump e l’Europa

Abbandonare il popolo curdo Vergogna per Trump e l’Europa

10/10/2019 01.29.00

Abbandonare il popolo curdo Vergogna per Trump e l’Europa

A chi scrivere il proprio punto di vista sulle cose? A chi affidare l’ indignazione e la speranza? Vi proponiamo di dirlo a Corriere

,Trump dichiara che lascerà la Siria, Erdogan è pronto ad intervenire non per cercare di pacificarla ma per cacciare i curdi. Altra pugnalata alle loro spalle. Europa e Onu non contano proprio nulla?Carlo GirolaCom’è possibile che un Paese membro della Nato decida di aggredire un Paese vicino e ne occupi una parte del territorio senza venire condannato ed espulso dall’Alleanza?

Il Fatto Quotidiano conferma il boom delle vendite anche a giugno 2020: +43,4%. Tutti i dati dei giornali in edicola e digitale - Il Fatto Quotidiano Milano, aumentano gli incidenti su biciclette e monopattini. L'assessore: '533 feriti in 2 mesi, servono targhe e caschi obbligatori' - Il Fatto Quotidiano Uomo nudo all’inseguimento di un cinghiale: gli aveva rubato il portatile

Angelo TirelliTrump, con dei tweet, dice di sfilarsi da «ridicole guerre senza fine, molte delle quali tribali» e cita la sua «grande e inarrivabile saggezza». È più presuntuoso o ridicolo?Gianfranco OrtaCari lettori,I primi due anni di Trump non sono stati disastrosi come si temeva. L’economia tirava, sospinta dal robusto taglio di tasse ai produttori. Alle nuove tensioni con l’Iran faceva da contraltare il mezzo accordo con la Corea del Nord. Poi, dopo la sconfitta alle elezioni di midterm, Trump ha deciso di fare il Trump. Ha accelerato sui dazi, scatenando una guerra commerciale che impoverirà il mondo. Ha schiaffeggiato l’Europa rendendole difficile esportare i suoi prodotti tradizionali: Trump è il primo presidente americano dichiaratamente antieuropeo, il che rende ancora più comiche le genuflessioni dei politici italiani. E ora abbandona i curdi in modo vergognoso, annunciandolo con un tweet in cui definisce «ridicole guerre tribali» l’eroica resistenza di un popolo senza patria. Non capisce che, se l’America si mostra cedevole e ricattabile, alla lunga nessuno la prenderà sul serio, e quindi l’America conterà meno.

Però ad abbandonare i curdi - questi combattenti straordinari, donne comprese - siamo stati anche noi europei. La Germania non vuole inimicarsi i turchi, la Francia è impegnata altrove, l’Italia pure. Fatto sta che non c’è stato un solo Paese a dire sì alla richiesta di una forza di interposizione nel nord della Siria. Una regione in effetti piena di incognite e pericoli. Ma abbandonando i curdi c’è una sola certezza: la guerra ricomincerà. E i guerriglieri islamici ne trarranno giovamento.

LE ALTRE LETTERE DI OGGIStoria«Pensione? Un diritto che valga anche per noi donne»Come amministratrice del gruppo Facebook «Opzione Donna: Le Escluse», vorrei raccontare la nostra storia. Il gruppo è nato il 16 ottobre 2018 dopo aver saputo che il governo, nonostante fossimo nel contratto firmato da Di Maio e Salvini, ci ha escluse dalla misura pensionistica, in quanto Di Maio ha aumentato di un anno il requisito anagrafico portandolo da 57 a 58 anni, età da maturarsi entro il 31 dicembre 2018. Dopo la delusione, siamo ripartite per la battaglia. Oggi il gruppo conta più di 2000 iscritte, donne forti, determinate. Tutte con storie diverse. C’è chi lavora ma non ce la fa più; un’iscritta che lavora a turno a ciclo continuo in una fabbrica, questa estate lavorava con 40 gradi. Altre lavorano e assistono i genitori: visto la nostra età, i nostri genitori sono anziani e hanno bisogno di noi. Un’altra donna ha un figlio disabile e ha dovuto licenziarsi per poter accudirlo. Paradossalmente siamo vecchie per lavorare ma giovani per andare in pensione. Esiste oggi un bacino di donne nate nel 1960/1961, o anche di età maggiore, e in possesso di 35 o più di contributi, intrappolate nell’impossibilità di sfuggire alla legge Fornero se anche quest’anno la nuova legge di Bilancio non prevedesse la proroga di Opzione Donna alle donne che «entro il 31/12 /2019 raggiungono i 35 anni di contributi e un’età di 58 anni per le dipendenti e 59 per le autonome», al netto delle rispettive finestre di uscita previste. Le ultime notizie che riguardano Opzione Donna, al momento, sono incoraggianti e provengono da uno dei punti di impegno del governo Conte bis. Resta dunque una sola raccomandazione cioè che la misura venga rinnovata, anche per il 2019, almeno alle condizioni già in essere lo scorso anno.

Leggi di più: Corriere della Sera »

Ancora una volta!!! SOLIDARIETÀ PER IL MARTORIATO POPOLO CURDO e non solo. !!!! Appello ai cattolici L'europa fa schiffo... Il popolo curdo è fuori del perimetro del politicamente corretto. Nessuna ONG si occupa di loro.

Curdi, un popolo senza Stato tradito dall’OccidenteIl popolo curdo - 35-40 milioni - è forse il più grande gruppo etnico senza uno Stato, sparso su un territorio montagnoso che abbraccia Turchia, Siria, Iraq e Iran Vergogna. E l occidente tace! Imperialismo turco: nulla di nuovo! Ma ora la grande UE interverrà decisa tramite l’alto rappresentante della politica estera😏

Hong Kong, la Cina contro Apple per l’app che aiuta i manifestanti «Scelta imprudente»Il Quotidiano del Popolo, organo del Partito Comunista Cinese, attacca l’azienda di Cupertino per aver reso disponibile sul suo store un’app che permette di segnalare i posti di blocco della polizia

Torino, una vigna sul tetto del Politecnico. Via al monitoraggio con i sensori - La StampaIl progetto servirà per sperimentare i prototipi di iXem Wine, la prima piattaforma per il controllo della vite

L'appello di Barbara Bonansea per il Sant'Anna di Torino: “Donate per il day hospital” - La StampaEntro l’8 marzo 2020 la Fondazione La Stampa - Specchio dei tempi inaugurerà la struttura oncologica al momento in ristrutturazione.

Al via il reattore Enea a Frascati, sfida per il Lazio da 1,7 miliardiEntro il 2025 energia pulita e sicura attraverso la fusione nucleare. Il racconto del progetto che vedrà la nascita a Frascati di un polo scientifico-tecnologico all'avanguardia sul Centro in edicola l’11 ottobre.

Il pretesto del taglio dei parlamentari e il terremoto in casa dei 5 Stelle - La StampaIl pretesto del taglio dei parlamentari e il terremoto in casa dei 5 Stelle quante fregnacce che scrivete Giornalai e....😂