A Napoli lungomare bloccato fino alle 4: 'Notte di follia'

A Napoli lungomare bloccato fino alle 4: 'notte di follia'

24/05/2020 12.55.00

A Napoli lungomare bloccato fino alle 4: 'notte di follia'

Traffico in tilt e assembramenti nel primo sabato post lockdown

Migliaia di persone, anche senza mascherina, si sono riversate in strada, a piedi o con le auto, con i marciapiedi utilizzati come corsie preferenziali da auto e moto, nonostante i locali della movida abbiano rispettato il limite della chiusura alle 23 disposta dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca.

Covid, stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno Il Vaticano si scaglia contro il ddl Zan: «Fermate la legge, viola il Concordato» Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno

Bottiglie sparse e rifiuti disseminati ovunque lungo via Caracciolo, sono ancora ben visibili stamattina sul lungomare partenopeo. "Tra clacson e schiamazzi non è stato possibile dormire - spiega un residente che ha l'abitazione di fronte al porticciolo di Mergellina - C'erano assembramenti di giovani, la gente sembrava impazzita dopo due mesi di lockdown. Mergellina era completamente paralizzata: via Caracciolo, piazza Sannazaro, piazzetta del Leone. La situazione si è normalizzata solo dopo le 4. E' stato un inferno".

E la movida è continuata per tutta la notte anche con bare e baretti chiusi. Molti ragazzi senza mascherina, che a Chiaia, si sono appoggiati persino a un'auto della municipale per bere e fumare,mentre la pattuglia era in giro a piedi per far rispettare l’ordinanza di chiusura dei locali. headtopics.com

Napoli, folla e drink ai baretti di Chiaia, le ordinanze di De Luca e i controlli non fermano il popolo della movidaE come se non bastasse, due agenti della polizia municipale di Napoli sono stati anche aggrediti ieri sera mentre erano impegnati in controlli a via Aniello Falcone, strada panoramica del quartiere Vomero molto frequentata dai giovani la sera e nel weekend per la presenza di numerosi bar. 

Un giovane ha reagito alla richiesta di documenti da parte dei due agenti, colpendoli con calci e pugni. Il giovane è stato identificato e denunciato, mentre i due agenti sono stati refertati con prognosi di 7 giorni.La Polizia municipale di Napoli, diretta dal comandante Ciro Esposito, è stata impegnata ieri sera in tutte le zone della "movida" partenopea nei controlli anti assembramenti e sul rispetto dell'orario di chiusura delle ore 23 per bar, "baretti', vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante di bibite, previsto dall'ordinanza numero 49 della Regione Campania. Divieto, quest'ultimo, rispettato dagli esercenti in tutti i luoghi di maggior aggregazione, dai "baretti" di Chiaia alla zona degli chalet di Mergellina, così come a piazza Bellini e nel resto del Centro storico

Leggi di più: la Repubblica »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

La notte di Torino, si rivedono traffico e assembramenti: la movida invade il centroTra controlli e mascherine: l’aperitivo rispetta le regole. Nelle notte piazza Vittorio si riempie, ressa lungo il fiume.

Napoli, poste italiane: francobollo dedicato a Eduardo De FilippoLeggi su Sky TG24 l'articolo Napoli, poste italiane: francobollo dedicato a Eduardo De Filippo

Napoli, 52enne accoltellato e ucciso durante lite: fermato aggressoreLeggi su Sky TG24 l'articolo Napoli, 52enne accoltellato e ucciso durante lite: fermato aggressore Siamo tornati alla normalità. E’ stato fermato non per l’omicidio ma perché non ha rispettato il distanziamento sociale

Napoli, tensioni sul Lungomare alla riapertura ristoranti: arriva la FinanzaNapoli, giovedì hanno riaperto i ristoranti del lungomare. Non senza problemi. Ad uno dei locali, un gruppo di colleghi ( agenti di viaggio,...

Napoli, bambino di 4 anni muore annegato nella piscina di casaTragedia a Varcaturo. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, il piccolo sarebbe caduto direttamente da una finestra nell’acqua della piscina, dove è affogato Mioddio... Il più grande supplizio per un genitore è sopravvivere al proprio figlio. 😭😭😭

Ottavio Bianchi, non chiamatelo sergente di ferro: 'Non mi piace'. Dallo scudetto col Napoli all'incubo Covid, storia di un antidivo - Il Fatto QuotidianoHa marcato Pelé e allenato Maradona. Nonostante una carriera invidiabile, Ottavio Bianchi ci ha messo anni per convincersi a scrivere la sua autobiografia. E se non ci fosse stato di mezzo la figlia Camilla, giornalista, probabilmente nulla sarebbe stato realizzato. Il mister non è uno che si sia mai concesso tanto alla stampa. Il giorno … Grande uomo e grande professionista.