A Milano è impennata di contagi: il picco atteso per il 20 marzo e la curva durerà un mese

A Milano è impennata di contagi: il picco atteso il 20 marzo

27/02/2021 10.05.00

A Milano è impennata di contagi: il picco atteso il 20 marzo

Secondo i modelli matematici, la curva durerà almeno 30 giorni

rispecchiato lo scenario disegnato in anticipo dai modelli matematici. Ieri 1.145 contagiati in provincia (457 in città), giovedì erano 1.072. Vuol dire oltre 4 mila nuovi contagiati negli ultimi 5 giorni. Quasi 40 per cento in più rispetto a due settimane fa.

Billionaire, le carte dell'inchiesta sul focolaio Covid: mascherine vietate, sintomi e contagi ignorati. Mentre Briatore (non indagato) attaccava i virologi e il sindaco 'grillino' - Il Fatto Quotidiano Paris Fashion Week 2021, le novità più interessanti della moda uomo John McAfee morto in carcere. la storia del fondatore dell'antivirus

va anche peggio. Il problema è il futuro: perché l’ondata è ripartita, e avrà una curva di crescita che durerà almeno 30 giorni.Le«campane» epidemiche hanno infatti un andamento non modificabile. Intervenire ora potrà servire a limitare una parte dei danni. Ma il contagio è ripartito e non si può bloccare, perché oggi vediamo solo i primi segnali di quel che è già successo (e non di quello che deve ancora accadere), dunque non arginabile. Si poteva fare due settimane fa. Oggi è tardi. E la nuova ascesa, secondo più esperti consultati dal

Corriere, i cui dati sono stati incrociati con l’ultimo report dell’Institute for health metrics and evaluation(centro di ricerca statunitense creato dalla fondazione di Bill Gates), non si arresterà almeno fino al prossimo «picco» che dovrebbe arrivare intorno al 20 marzo. headtopics.com

Ieri il tasso di casi positivi sui circa 50 mila tamponi elaborati è arrivato vicino al 10 per cento, con una percentuale doppia rispetto a un paio di settimane fa. È probabile che la nuova ondata sia meno drammatica delle precedenti, ma sarà comunque pesante.

Le autorità sanitarie si organizzano per gestire le conseguenze. Perché mentre la politica lombarda rivendicava con orgoglio di poter «trascorrere» l’attuale settimana ancora in «zona gialla», la pressione sugli ospedali mostrava i primi segnali di sofferenza

. Ieri il saldo tra nuovi ingressi e dimissioni dai reparti Covid lombardi è arrivato a 4.034 ricoverati (più 10) e 416 persone assistite in terapia intensiva (più 9). Ma quel che più conta è la tendenza.Nei report interni che allargano lo scenario sugli andamenti, si vede chiaramente che dal 10 febbraio, considerando sempre intervalli di tre giorni (periodo migliore per mettere a fuoco il

trend),il saldo dell’occupazione nei reparti Covid è sempre stato in aumento. A quella data i ricoverati nei reparti lombardi erano meno di 3.500: oggi sono oltre 4 mila. E se si considera che questo è solo il numero di letti occupati, dietro si scopre che in meno di due settimane i nuovi ricoverati sono stati oltre mille. Discorso analogo vale per le terapie intensive, dove l’occupazione è iniziata a risalire con andamento fisso dal 16 febbraio e da allora non s’è mai arrestata. headtopics.com

Galli a La7: 'Mascherina diventata questione politica. Ma ha poco senso prendersela con lei, che è uno strumento, o trasformarla in bavaglio' Covid: nuovo picco contagi Delta in Gb, oltre 16.000 - Europa Haiti, liberato l'imprenditore italiano Giovanni Calì dopo 22 giorni

L’R(t)su Milano (indicatore che definisce il movimento espansivo o regressivo dell’epidemia - sopra o sotto la soglia di 1) sei giorni fa è arrivato oltre 1,2,e tutto fa pensare che stia continuando a crescere.E dopo, come tutte le altre ondate hanno dimostrato, arriverà l’aumento dei decessi. I modelli matematici stimano che il numero dei morti (ieri 48 in tutta la Regione) andrà a crescere fino a un «picco»

spostato in avanti di circa 7-10 giorni rispetto alla curva dei contagi,e quindi almeno fino a fine marzo. Proprio l’Institute for health metrics and evaluationha previsto per l’Italia un numero di decessi variabile fra i 28 e i 33 mila da qui all’inizio di giugno, e in questo numero potrebbero esserci almeno 4-5 mila decessi soltanto in Lombardia.

Leggi di più: Corriere della Sera »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Lockdown subito ha milano Ditemi il nome di quello che voleva aprire tutto!!!!! Finalmente sta arrivando la terza ondata così la finite di rompere i coglioni minacciando l’arrivo della terza ondata! 🤬🤬🤬 Siete meno credibili di Peppa Pig e Crisanti insieme A che ora? 🤔 La foto, esattamente, quando l'avreste fatta? No perché pare un fotomontaggio..

Spero che si faccia il lockdown solo alla città e non a tutta la provincia. A parte che la foto del corriere risale al medioevo... Comunque questo giornale che sputa nel piatto in cui mangia andrebbe chiuso .. Più di mezza Italia è arancione e alcune regioni (da cui sono partite le varianti) rosse... Però tutto tace..

Missione terrore Magari se ci fossero più controlli e chiudessero come a Brescia, Bologna....

del 2020? Persino l'ONU ha dichiarato che il covid è stato utilizzato in molti Stati per reprimere il consenso. Con la crisi di governo, l'emergenza covid era sparita. Appena insediato Draghi il virus ha accelerato. Che pena questo Paese. Chiudiamo Esselunga e Metropolitana ma apriamo i ristoranti e i Bar.

Si accalcano ovunque non ci sono controlli nemmeno un vigile Le scimmie degli aperitivi. Guarda caso sempre a ridosso di qualche festività....🤔🤔 Ma guarda un po’.... picco come l’anno scorso... ma l’andamento delle curve non era determinato dalle restrizioni? Draghi dimettiti Oh! Mi raccomando! Non il giorno prima né quello dopo, che sia proprio il 20

La Lombardia ora è arancione?

Quanto ci godo se questi modelli verranno smentiti dalla realtà, vedremo quanto non affidabili saranno certi matematici (non la matematica) che avran preso variabili a caso per sta situazione