A capo dell'ufficio legislativo di Cingolani arriverà il giudice Contessa

Transizione ecologica, saltano i tecnici vicini a Renzi e Confindustria

25/02/2021 17.45.00

Ministero della Transizione ecologica, saltano i tecnici vicini a Renzi e Confindustria: all’ufficio legislativo il giudice Contessa

Transizione ecologica, saltano i tecnici vicini a Renzi e Confindustria

Gentiloni. Il ministro ha scritto al presidente del Consiglio di Stato,Filippo Patroni Griffi,chiedendo che a guidare l’ufficio legislativo sia il giudiceClaudio Contessa, presidente di sezione presso l’organo costituzionale.I NOMI CHE SALTANO– A guidare l’ufficio, dunque, non ci sarà

Via le gabbie dagli allevamenti, il Parlamento europeo dice sì AstraZeneca, verso l’esclusione per chi ha meno di 60 anni. Per la terza dose si punta su Pfizer “In segreteria servono ruoli chiari: con Conte si sappia chi sbaglia” - Il Fatto Quotidiano

Marcello Cecchetti, giurista vicino al Pd ma anche all’ex premier Matteo Renzi dato che nel 2009 è stato membro della Commissione designata dall’allorasindaco di Firenzeper lo studio di un progetto di Legge speciale per il comune toscano. Il giudice completerà l’architettura del nuovo ministero, per il quale si sta lavorando in queste ore, per definirne competenze e deleghe. Sfuma, poi, per l’incarico di vice capo ufficio legislativo del ministro anche il nome dell’avvocato

Marco Ravazzolo,da circa 15 anni inConfindustria(dove è attualmente responsabile del settore Ambiente), dopo aver mosso in primi passi alla Erg Petroli. Anche per lui, nel curriculum, un periodo di collaborazione coordinata e continuativa con l’ex ministro Galletti. Non è ancora chiaro, però, chi sarà il vice di Contessa. headtopics.com

Leggi AncheMarco Ravazzolo, da Confindustria alla Transizione ecologica. Contrario a plastic tax e “obiettivi sproporzionati” sui gas serraCHI È IL CAPO DELL’UFFICIO LEGISLATIVO– Napoletano classe ’69, il nuovo capo dell’Ufficio legislativo è avvocato specialista in diritto amministrativo di sicura esperienza. Durante la XIV legislatura è stato consigliere giuridico del ministro per le Politiche comunitarie, poi e

sperto giuridico del Dipartimento Affari Giuridici e Legislativi della presidenza del Consiglio, quindi vice capo di gabinetto del ministro per l’attuazione del programma di governo. Nella XVI legislatura (governiBerlusconieMonti) è stato consigliere giuridico del ministero dello Sviluppo Economico e capo dell’ufficio legislativo del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Dal 2000 al 2004 è stato dirigente, presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, del Dipartimento per le Politiche comunitarie e presidente di sottocommissioni per il recepimento delle direttive Ue nell’ordinamento nazionale. Magistrato del

Tar della Pugliadal 2004 al 2007, è nel Consiglio di Stato dal 2008 ed è statorelatore in diverse sentenzesul tema, per esempio, dellebonifichedi siti contaminati. Profondo conoscitore del codice degliAppaltipubblici, di cui ha seguito l’iter e anche le successive modifiche.

Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Procura di Roma, il Csm difende il capo Prestipino: 'Più esperto di mafia di Lo Voi'Palazzo dei Marescialli si rivolge al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar del Lazio che aveva annullato la nomina di Prestipino a favore di quelle d…

Rosario Livatino, giudice martire, e quella lezione per le toghe di oggiIl giudice martire Rosario Livatino e quella lezione per le toghe di oggi

I rider sono autonomi o dipendenti? Tre sentenze, tre risposte diverseI giudici di Torino hanno riconosciuto loro alcune tutele, Palermo ha ordinato l’assunzione di un ciclofattoirino a tempo indeterminato, per il giudice di Firenze «possono decidere quando vogliono se lavorare» I rider hanno diritto alle tutele a prescindere dalle sentenze? Sono solo moderni schiavi al momento.

La canottiera a costine in stile anni ‘90 è il capo essenziale della primavera 2021Un tempo must anni 90, oggi la classica canottiera bianca a costine torna come capo indispensabile della primavera 2021. Ecco come la indossano modelle e celeb

Spese processuali, la Cassazione si limita a verificare il divieto di accollo a chi vinceIl giudice di merito esercita un potere discrezionale, per questo sindacabile solo in assenza di motivazione per violazione di legge