8 modi eleganti (e divertenti) per scappare da una videocall - VanityFair.it

Soffriamo anche di «Zoom Fatigue»: ecco perché, e come reagire, cominciando da una nuova app provocatoria per «fuggire» dalle videochiamate

13/04/2021 17.01.00

Soffriamo anche di «Zoom Fatigue»: ecco perché, e come reagire, cominciando da una nuova app provocatoria per «fuggire» dalle videochiamate

Soffriamo anche di «Zoom Fatigue»: ecco perché, e come reagire, cominciando da una nuova app provocatoria per «fuggire» dalle videochiamate

gli amiciche altrimenti sarebbe difficile incontrare, consentonoai bambini di seguire le lezioni scolastiche, sono uno degli strumenti più efficaci per sei milioni e mezzo di italiani (dati Osservatorio Smart Working) per continuare a lavorare da casa.

L'Irlanda accoglierà 10 migranti da Italia, è il primo Paese - Europa Cingolani: «Serve un compromesso tra sostenibilità ambientale e fattibilità» Tumori, scoperto “interruttore” per spegnere la replica delle cellule

Tutto questo però ha delle conseguenze: gli esperti parlano di «Zoom Fatigue», cioè l’affaticamento da videocall. Tra aperitivi, lezioni, corsi e riunioni gli appuntamenti virtuali sono tanti, troppi, e conseguentementelo stress avanza

Sono innumerevoligli stimoli a cui è sottoposto il cervello durante una videochiamata: bisogna ascoltare, contemporaneamente decodificare i segnali della comunicazione non verbale, cercare di attirare l’attenzione degli altri verso ciò che si sta dicendo attraverso uno schermo, e tutto questo mentre – spesso – la call è disturbata da rumori, voci che si accavallano (perché puntualmente ci si dimentica di silenziare i microfoni), o problemi di connessione. Senza contare headtopics.com

Tra i primi studi sul tema ce n’è uno dell’università di Ludwigshafencon un gruppo di smartworker che hanno confermato di sapere bene cos’è la Zoom Fatigue (il 60 % ha detto di conoscere il fenomeno, il 15 % di soffrirne) e di viverne le conseguenze: vanno

dalla difficoltà a concentrarsi al mal di testa e mal di schiena. Complessivamente, insomma, ci si sente stanchi, e quindi si è meno produttivi e propensi a commettere errori. Un problema che riguarda anchei bambini, che contemporaneamente sentono più forte

il peso della mancanza del vero contatto sociale: durante una recente audizione in commissione Igiene e Sanità al Senato, il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine degli psicologi David Lazzari ha spiegato chei disturbi psicologici tra i più piccoli sono aumentati fino al 24%

durante l’anno di isolamento da Covid. Si tratta di sbalzi d’umore, che variano dall’eccessiva tristezza all’evidente irritabilità, che la tecnologia invasiva, e cioè la Dad, non ha fatto che acuire.Cosa fare? Per i bambini e gli adolescenti non resta che aspettare le decisioni del governo, che ha annunciato che dopo Pasqua potrebbero riprendere le lezioni in presenza con tamponi a tappeto. Per gli adulti, invece, headtopics.com

Dybala festeggia i 100 gol con la Juve regalandosi una Lamborghini Giornata contro l'omobitransfobia, a Roma la prima assessora transgender inaugura le panchine dedicate alla comunità trans Iran, 20enne decapitato dai familiari perché gay

uno sviluppatore ha lanciato una proposta provocatoria: è Sam Lavigne, che ha appena realizzatoun’estensione per browser per «scappare» dalle Zoom Call. Si chiamaZoom Escapere in pochi clic disturba a piacimento con otto rumori diversi, dal cane che abbaia al bambino che piange, qualsiasi tipo di video chiamata, costringendo i partecipanti a chiudere.

Così la tecnologia si ribella alla Zoom Fatigue.Giusto provare? Dipende: ovviamente non sarebbe professionale durante le chiamate di lavoro, per esempio, né opportuno durante le lezioni scolastiche, ma sarebbe divertente sperimentarne l’effetto con gli amici. In ogni caso questa novità che in questi giorni sta catalizzando l’attenzione del mondo ha comunque il merito di farci

riflettere sull’effettiva necessità di partecipare a videochiamate interminabili.Videochiamateche si protraggono inutilmente mettendo a dura prova la nostra pazienza, come alcuni pranzi di gruppo in cui si fa anche fatica a mangiare mentre non si riesce ad ascoltare, riunioni con colleghi che si dilungano sugli stessi concetti, rimpatriate con così tante persone che poi alla fine non si capisce nemmeno con chi parlare.

Per questonella gallery sopra, trovate otto modi diversi per uscire da una videocall che non finisce più: otto strategie eleganti (o anche solo divertenti), per scappare da una chiamata alla quale si fatica a partecipare. Perché a un certo punto si può anche dire «basta», senza però smettere di approfittare delle opportunità della tecnologia: tutto sta nell’organizzare le call nel modo giusto, magari ottimizzando i tempi. headtopics.com

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Covid, Marino (Pfizer): 'Senza brevetti a rischio qualità vaccini'

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, Marino (Pfizer) a Sky TG24: 'Senza brevetti a rischio la qualità dei vaccini'