La recensione del film 'L’ultima ora' di Sébastien Marnier. Al cinema dal 4 luglio

Redirecting to full article in 0 second(s)...

Il regista francese si serve del cinema di genere per far emergere un messaggio. C’è un pericolo in agguato: la nostra cecità nei confronti del futuro