Torino, migrante contro i poliziotti: «Invocava Allah, poi ci ha aggrediti»

Redirecting to full article in 0 second(s)...

L’anno scorso aveva tirato un pugno a un carabiniere, ma dopo poche ore tornò libero. Una guardia giurata: «Era una furia, sembrava indemoniato. Lo abbiamo placcato»