Credito d’imposta per beni strumentali utilizzabile per il 10%

Redirecting to full article in 0 second(s)...

Un’impresa ha effettuato a fine 2020 un investimento industria 4.0. Il bene è entrato in funzione nello stesso anno, ma sarà interconnesso nel corso del 2021. Premesso che l’impresa ha un fatturato non superiore ai 5 milioni di euro, dovrebbe aver diritto ad un credito di imposta del 50% fruibile in unica soluzione dall’anno successivo alla interconnessione e quindi nel 2022. La legge tuttavia prevede che nell’anno in corso possa fruire del credito d’imposta per i beni non industria 4.0 e dunque del 10%. La prassi da seguire sarebbe dunque 10% in unica soluzione per l’anno in corso ed un ulteriore 40% (in modo da avere un 50% complessivo) sempre in unica soluzione nel prossimo anno?A. I. – Taranto