“Stop a Lukashenko, non a Putin” - Il Fatto Quotidiano

Redirecting to full article in 0 second(s)...

“Preferiamo non comunicare la nostra posizione per ragioni di sicurezza”: lo dicono in coro gli Tsepkalo, marito e moglie, coppia di oppositori in esilio scappata dal tentato arresto della polizia del presidente Aleksandr Lukashenko. Ora si sono riuniti dopo la fuga. Parlano forse da Mosca, dove è fuggita Veronika dopo le elezioni del 9 agosto …